PSC Macau: rimpianto Sammartino, High Roller a Weis

sammartino macau2

È il tedesco Oliver Weis il vincitore del Single Re-Entry Shot Clock, uno degli eventi high roller del PokerStars Championship di Macau. Dodicesimo, non senza rimpianti, Dario Sammartino.

Non si può dire che la prima trasferta in quel di Macau – almeno sul fronte PokerStars – sia stata particolarmente fortunata per i nostri colori. In particolare per i nostri giocatori più in vista.

E a mangiarsi le mani nell’ennesima lunga giornata trascorsa nella piccola roccaforte del poker asiatico è stato soprattutto Dario Sammartino.

Il giocatore napoletano, che ha saputo comunque consolarsi nel weekend con una bella affermazione nel Sunday Grand PLO di PokerStars, non è riuscito a piazzare la zampata nemmeno in un evento a lui decisamente congeniale.

Si è svolto infatti il Single Re-Entry Shot Clock, un torneo High Roller da 206.000 dollari di Hong Kong (circa 26.500 dollari americani) e che si svolge in una singola giornata.

38 i giocatori iscritti per un totale di 47 buy-in pagati, che hanno generato così un montepremi che ha superato il milione di dollari, con sei giocatori a premio.

Ottima partenza per Dario

Sammartino aveva iniziato forte il torneo, aggredendo subito e portandosi nelle prime posizioni del chipcount. Nel frattempo, non poche teste andavano cadendo, tra le quali anche quella di Mustapha Kanit. Anche lui non è ancora riuscito a piazzare una zampata a Macau.

Il gruppo di 38 giocatori che hanno preso parte all’evento si è via via scremato, con l’azzurro che resisteva e vedeva l’eliminazione di diversi elementi di spicco. Tra questi Isaac Haxton, Bertrand Grospellier e Steve O’Dwyer, fresco vincitore di un milione di dollari all’High Roller.

Il field è stato ridotto fino agli ultimi 16 superstiti che hanno composto due tavoli da otto giocatori ciascuno. Tra questi anche Sammartino, rimasto con un ottimo stack ma poi divenuto vittima di un paio di colpi non fortunati.

Divenuto improvvisamente corto, ‘MadGenius87’ ha dovuto pushare con K-9 off-suited, trovando il call del cinese Canlin Chen con A-6: il board non ha aiutato il grinder campano, che si è così fermato in dodicesima posizione.

La run di Weis

Il torneo è così proseguito senza azzurri in corsa per i premi, in primis quello da circa 402.000 dollari americani che corrispondeva al primo posto.

oliver weis
Il vincitore, Oliver Weis (Ph. Rational Group)

A fare da uomo bolla è stato Nick Petrangelo, vincitore del Single-Day High Roller disputato durante il weekend. Ottima la prestazione anche di John Juanda – tornato in grande spolvero con il sesto posto – e di Timothy Adams, che si è fermato in quarta posizione.

Dopo l’eliminazione in terza piazza del già citato Chen, si è così giunto all’heads up. Nel testa a testa finale Oliver Weis ha dimostrato di essere in splendida forma, vincendo tutti i colpi decisivi e piegando la resistenza di Mikita Badziakouski, che ha dunque fatto runner up.

Si è dunque concluso così il Single Re-Entry Shot Clock al PokerStars Championship di Macau:

  1. Oliver Weis $402,860
  2. Mikita Badziakouski $278,657
  3. Canlin Chen $177,877
  4. Timothy Adams $136,437
  5. Zuo Wang $106,829
  6. John Juanda $83,020

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page