PSC Panama: Tollerene domina il Super High Roller

ben tollerene2

Inizia con lo strapotere di Ben Tollerene il lungo festival del poker targato PokerStars. Il giocatore americano ha dominato il Super High Roller, conquistando mezzo milione di dollari.

Un dominio dall’inizio alla fine del Final Table, nessuno in grado di contrastarlo e quindi di batterlo. Ben Tollerene inizia nel migliore dei modi questa lunga kermesse targata PokerStars.

Per la prima volta la poker room della picca rossa organizza un evento live in quel di Panama, e il giocatore americano trova il tempo e il modo di mettere subito la propria firma, con una giornata finale del Super High Roller praticamente perfetta.

All’inizio del tavolo finale, Tollerene aveva già un discreto vantaggio rispetto agli altri cinque pretendenti. Uno stack di poco inferiore ai tre milioni di chip, che ammontava a quasi il doppio rispetto al secondo nel count, il turco Orpen Kiscikoglu.

Un uomo solo al comando

dario sammartino3
Una volta tanto, niente bandierina per Sammartino

Che questa fosse la giornata di Tollerene, lo si è capito al momento dell’eliminazione di Timothy Adams. L’americano, protagonista alla Global Poker League con i ‘nostri’ Rome Emperors, nulla ha potuto quando ha shovato con A-Q, trovando la coppia di re del connazionale.

Il field si è dunque ridotto dopo poche mani, nonostante Adams avesse raddoppiato poco prima. La sua vittima era stata Kiscikoglu, il quale sarebbe passato poco prima sotto la scure del dominatore Tollerene.

Ben decide di mandare i resti in blind war con Q-9, trovando il call del giocatore turco con A-2: un 9 al turn manda in archivio il torneo di Kiscikoglu, il quale vede svanire così una ghiotta occasione per vincere il titolo.

Titolo che invece sembra avvicinarsi sempre di più al cannibale di questo Final Table. Una manciata di mani dopo, infatti, anche Steve O’Dwyer cade sotto i colpi di Tollerene, che con K-7 batte il J-9 con cui l’irlandese era andato rotto.

Tollerene senza pietà

Si rimane così, molto velocemente, con appena tre giocatori a contendersi il Super High Roller del PokerStars Championship di Panama. Un terzetto che, in realtà, durerà appena per tre minuti.

Anche Justin Bonomo, infatti, assaggerà l’amaro sapore dell’eliminazione per mano del connazionale che sta dominando il tavolo. E dire che Justin partiva in netto vantaggio con K-J, contro il J-6 di Tollerene. Ma un 6 beffardo chiude I conti.

Si arriva così all’heads up, con Tollerene che se la vede con il canadese Daniel Dvoress. Quest’ultimo si presenta con uno stack dieci volte più piccolo rispetto a quello dell’avversario, ma di mollare senza provare a combattere non ne vuol sapere.

‘Oxota’, infatti, riesce ad essere l’unico giocatore in grado di vincere uno showdown con lo statunitense. Ma questa sarà una gioia effimera, visto che il colpo decisive lo vincere ancora Tollerene.

L’americano gioca con K-5, il canadese si oppone con A-9. Ancora una volta Dvoress sembra riuscire a farla franca, ma un re al river regala il trionfo a Tollerene.

Questo il payout del Super High Roller del PokerStars Championship di Panama:

  1. Ben Tollerene $538,715
  2. Daniel Dvoress $372,360
  3. Justin Bonomo $237,680
  4. Steve O'Dwyer $182,220
  5. Orpen Kisacikoglu $142,600
  6. Timothy Adams $110,920

Così Ben Tollerene aggiunge oltre mezzo milione di dollari al proprio montepremi in carriera. Nel solo 2017 sfiora già il milione di vincite, avendo giocato tre tavoli finali – vincendone uno – nei Side Events disputati alle Bahamas, nel precedente PokerStars Championship.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti