PokerStars Championship Montecarlo: pioggia di picche nel weekend

marco della tommasina

L’Italia vede aumentare in maniera esponenziale il numero di titoli portati a casa nel corso del PokerStars Championship, in corso di svolgimento a Montecarlo.

In principio fu Francesco Grieco, il quale fece iniziare nel migliore dei modi il weekend appena trascorso, con la conquista del titolo nell’evento #21.

Ma il player pugliese è stato solo il primo di una serie di italiani che, in questi ultimi due giorni, ha riempito nuovamente il palmares del nostro movimento ai tavoli del Principato.

Proprio così, perchè il PokerStars Championship Montecarlo sta diventando ormai terreno di caccia particolarmente propizio per i nostri colori, tanto che abbiamo la possibilità di celebrare ben quattro trionfi.

Oltre a Grieco, infatti, nel corso del weekend si sono attivati anche Eugenio Remollino, Luca Salvemini, Massimiliano Patroncini, Filippo Gandini e una vecchia volpe del poker live come Marco Della Tommasina.

Tutti capaci di regalarsi e di regalarci una grande gioia, lanciando anche un segnale importante: quando le mete non sono troppo esotiche, nei tornei live gli italiani fanno ancora la voce grossa.

Remollino re dei Senior

A darci la prima buona notizia del weekend da Montecarlo è stato, come detto, Eugenio Remollino. Tra le sue mani è finita la picca nell’evento #25, il Senior’s Event che ha visto impegnati solo giocatori Over 50.

Per l’azzurro è arrivata la conquista della tanto agognata picca, oltre a un assegno da 16.550 euro, dopo aver sconfitto in heads up il britannico Paul Linton.

In un field di buon livello – che comprendeva alcuni tra gli ‘anziani’ più forti in circolazione – si è difesa egregiamente anche la toscana Anna Del Prete, che ha concluso all’ottavo posto.

La seconda soddisfazione per il poker italiano è arrivata al termine dell’evento #26, il Weekend Deepstack con un montepremi garantito di 50.000 euro. In questo caso, a trionfare è stato Luca Salvemini.

Un bel trionfo per lui, il quale si è intascato quasi 12.000 euro in un field particolarmente battagliero, con la romena Anamaria Niculai che è stata l’ultima a crollare.

pokerstars trophies
Sei di questi trofei sono già finiti in Italia...

Un po’ di Italia anche nel resto del payout: Marco Imbrosci ottavo, fuori dalla Top Ten ma comunque a premio Federico Gulizia, Rosario Parisi, Alberto Marullo, Francesco Iovino, Bruno Dama, Florina Armenici e Andrea Rogazione.

Il tris azzurro è stato calato nell’evento #37, il NL Holdem Turbo che ha visto addirittura una doppietta italiana. Massimiliano Patroncini ha infatti avuto la meglio su Karim Feddag, in un heads-up tutto nostrano.

I due, tra l’altro, dopo aver raggiunto l’ultimo step del torneo hanno pensato bene di accordarsi per il deal, guadagnando circa 11.000 euro a testa. Terza posizione per il lussemburghese Patrick Monteiro.

Italia rappresentata nel payout di questo evento da altri quattro azzurri: Danilo Colomba è giunto nono, più indietro Gerardo Flamma, Marco Giulini e Daniele Vesco.

Della Tommasina per il pokerissimo

Come detto, i trionfi dell’Italia nel weekend trascorso a Montecarlo sono cinque. Ci hanno pensato Filippo Gandini e Marco Della Tommasina ad arrotondare il nostro score.

Partiamo dal primo, che si è aggiudicato l’evento #40, il Turbo Progressive Super Knockout 8 Handed. Nelle mani del giocatore azzurro, oltre all’ambitissima picca, sono finiti anche 12.100 euro.

Heads up sfortunato per il francese Bastien Laffeter, mentre a completare un altro ottimo torneo per i giocatori italiani ci hanno pensato Francesco Grieco (4°), Gianluca Escobar (5°) e Danilo Colomba, ottavo.

A completare lo splendido weekend a tinte azzurre ci ha pensato, come detto, Della Tommasina. Per lui che ha il record di piazzamenti ITM al World Poker Tour, è arrivata una picca nell’evento #43.

Si tratta del torneo Unlimited Rebuys – Deuces Wild, in cui l’esperto giocatore italiano ha messo in riga un discreto field, con il canadese Matthew Laslo che è stato l’ultimo a mollare in heads-up.

E in attesa di un Main Event che vede cinque giocatori azzurri ancora in corsa, intanto ci godiamo queste belle soddisfazioni.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti