Ecco le Reazioni del Mondo del Poker alla vittoria di Trump

trump vincita

I risultati delle elezioni presidenziali americane hanno sorpreso tutti soprattutto perché tanto i sondaggi quanto il semplice “buon senso” indicavano tutt’altro esito.

In realtà era lecito preoccuparsi più del dovuto, visto che il tycon era dato come outsider già all’interno dello stesso partito repubblicano, prima di annientare la concorrenza e divenire il candidato alla presidenza.

Le sue dichiarazioni impopolari hanno fatto sì che una buona fetta di elettori ha preferito restare nell’ombra e magari anche dichiarare il falso nei sondaggi. Quella che il player Mike Matusow ha definito una “Silent Majority”.

 

Cosa ne sarà del poker online in America sotto la guida di Trump?   

Forse non è poi così difficile prevederlo visti gli interessi di Donald nel settore del gioco live e considerata la sua amicizia con uno dei pochi finanziatori che non gli ha voltato le spalle, Sheldon Adelsen.

 

elezioni trump presidente poker

 

Eppure non sono mancati i giocatori di poker che hanno difeso The Donald a spada tratta durante la lunga campagna elettorale: scambi feroci tra Negreanu e Matusow o ancora tra Vanessa Selbst e Doyle Brunson solo per citarne alcuni.  Una vera e propria spaccatura nel mondo del poker.

 

Le rezioni dei poker player pro Hillary…

In prima linea come sempre Daniel Negreanu che ha fatto ferro e fuoco per sostenere la candidatura di Hillary Clinton e che dopo il risultato commenta su Twitter:

“Per tutti quelli che credono nei cambimenti climatici ma non hanno votato perché “non mi piace nessuno dei due” Spero vi rendiate conto di ciò che avete fatto!”

Daniel più che al poker sta pensando alla salute del pianeta e alle posizioni assurde espresse da Trump per il quale quello dei cambiamenti climatici non è un vero problema di cui ci si deve preoccupare.

 

hillary elezioni sconfitta

 

Vanessa Selbst all’esultazione di alcuni poker player per la perdita della “corrotta Hillary” (vedi justin Bonomo)  risponde con un tweet in cui mostra una delle tante mail private dell’ex segretario di stato, in cui si usava le sue connessioni politiche per aiutare una “giovane sposa” di 10 anni per poterla aiutare:

Forse se molte email non incriminanti, ma piuttosto usate a fin di bene, fossero state pubblicate, insieme con il resoconto delle tasse “pagate” da Trump, le cose sarebbero andate diversamente. Ammesso che ce ne fossero tante di mail usate a fin di bene...

 

…e dei giocatori pro Trump

Mike Matusow è stato l’antagoniosta di Negreanu in questa campagna parallela portata avanti dai big del poker. Il giocatore esulta citando lo spot di Donald:

“A tutti gli americani dico solo di rimetterci in piedi e Rifare Grande L’America!”

E prontamente attacca la candidata democratica:

 

trump donald poker

 

“Cara FBI gli americani hanno deciso e l’hanno accusata di essere COLPEVOLE!”

Doug Polk e Justin Bonomo non si risparmiano e incitano il paese ad unirsi per sbattere la Clinton in prigione.

Gongola anche Jason Sommerville che appartiene a quella “anomala” parte di omosessuali  che supportano il tycon nonostante abbia più volte declassato i matrimoni dello stesso sesso e fatto intendere di volere fare un passo indietro quando si parla di diritti verso la comunità LGBT.

Ma a Jason poco importa ed in un’ intervista rilasciata alla CNBC ricicla lo spot della campagna di Trump per applicarlo al poker:

“Rifacciamo il poker grande in America”

Un altro supporte è stato il milionario Dan Bilzerian che ha anche incotrato Donald di persona e che non ha nascosto il suo interesse per la Casa Bianco tanto da essersi candidato durante queste elezioni.

La vittoria di Trump per lui è un faro di speranza infatti tempo fa scriveva:

"Se vince Trump allora c'è speranza anche per me in futuro!"

Mentre ora twitta soddisfatto:

"Tutti quelli che hanno detto che avrebbero lasciato il paese in caso di vittoria di Trump sopno dei bugiardi..."

Niente di male ad essere dalla parte del Tycon, peccato che, sotto il governo conservatore dei repubblicani le possibilità di una legalizzazione del poker online sono prossime allo zero!

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti