Poker su iPhone: l'iPad Cambia le Regole?

L'arrivo del tablet pc sembra destinato a portare - finalmente - il poker su iPhone. Ecco le prime applicazioni ufficiali.

"Eppur si muove!", ecco cosa verrebbe da dire a proposito del poker online per iPhone, quello che ufficialmente non esiste ma che continua a far discutere da qualche anno come stesse per arrivare da un momento all'altro.

La notizia di oggi, dopo i tanti rumors che volevano PokerStars essere ad un passo dal diventare la prima poker room veramente mobile con tanto di benedizione della Mela, Cupertino e Steve Jobs, vede un nuovo nome ed una piccola rivoluzione all'orizzonte.

A quanto pare, infatti, sarebbe ora arrivato il turno di William Hill, poker room senza licenza AAMS in Italia (sic!) che secondo voci più che attendibili avrebbe inviato alla Apple un'applicazione bella e pronta per iPhone, iPod Touch ed iPad per scommettere sui vicinissimi Mondiali di Calcio.

Compresa l'importanza della mossa della sala da poker britannica, altri concorrenti come LadBrokes (licenza AAMS sospesa, sic!) e Bwin (questa si, inserita nella lista delle sale da poker AAMS) sarebbero immediatamente corsi ai ripari per recuperare il terreno perduto e cercare di guadagnarsi un posto al sole nel milionario store di Apple.

Cosa cambia rispetto al passato?

Molto. O, forse tutto.

La relazione tra la Apple ed il gioco online è ricca di precedenti  - in diversi momenti tutte le poker room hanno cercato di portare il poker sull'iPhone - e di rifiuti, visto che tutte le applicazioni in grado di richiamare il binomio soldi veri e poker hanno sempre finito per schiantarsi contro il niet più categorico di Cupertino.

Il fatto che però Apple abbia deciso di puntare su un nuovo prodotto innovativo e rischioso come l'iPad e che non abbia alcuna intenzione di lasciarsi sfuggire la possibilità di costruire e dominare un mercato completamente nuovo (e sexy) come quello dei tablets, però, sembra anche aver imposto una lunga riflessione sulle politiche interne di Apple che - si dice - potrebbero essere al momento troppo restrittive per consentire all'azienda di raggiungere i risultati sperati.

La necessità infatti di convincere il mondo intero a correre a prendere una via di mezzo tra un pc ed un netbook che non fa fotografie né video (per dirne solo due) potrebbe finalmente essere la molla in grado di convincere Apple a fare ciò che la gente chiede e, dunque, togliere il proprio veto assoluto su argomenti come le scommesse sportive ed appunto il poker online.

Il precedente, in questo caso, vede comparire sul banco dei pionieri anche BetFair (niente AAMS nemmeno per loro), sala online in grado di ricevere l'assenso da parte dei catoni di Cupertino alla proposta di un'applicazione interamente dedicata alle scommesse.

Come sempre, insomma, non resta che aspettare e lasciarsi cullare dalla meravigliosa idea di portare il poker online fuori dalle mura del PC di casa o del portatile che ha sempre qualche chilo di troppo per essere davvero un amico insostituibile e guardare al giorno non troppo lontano in cui la nostra pagina dedicata al poker per telefoni cellulari si riempirà di recensioni di tutte le applicazioni costruite per farci giocare anche -perchè no! -  mentre aspettiamo che passi l'autobus per riportarci a casa.

P.S.

Se proprio non riuscite ad aspettare l'arrivo delle applicazioni ufficiali e volete giocare sul vostro iphone al più presto possibile...date uno sguardo alle migliori alternative a Zynga Poker per iPhone, alla recensione di Governor of Poker per iPhone oppure...scoprite la guida esclusiva di PokerListings che vi spiega, passo dopo passo,  come giocare a poker online sull'iPhone!

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti