Poker, amicizia e rivalità: Lisa Kudrow ricorda il backstage di “Friends”

serietv friends
Chi non ha mai visto friends?

Quando gioco, vita reale e recitazione si mescolano: a vent'anni di distanza un'attrice della serie “Friends” racconta il backstage di una delle prime puntate della sit-com, nella quale le ragazze si lanciarono in una sfida all'ultima fiches contro i loro coetanei maschi.

Chi ha vissuto negli anni Novanta ricorderà almeno di nome il celebre serial americano “Friends”.

Trentenni a New York

La sit-com creata da David Crane e Marta Kauffman racconta le storie di sei giovani newyorkesi sulla soglia dei trent'anni, interpretati da Jennifer Aniston (Rachel), Courteney Cox (Monica), Lisa Kudrow (Phoebe), Matt LeBlanc (Joey), Matthew Perry (Chandler) e David Schwimmer (Ross). Il telefilm debuttò nella primavera del '94 sulla NBC, ma approdò in Italia solo tre anni più tardi.

La decima e ultima stagione della serie risale al 2004. Le vicende si svolgono al Greenwich Village, uno dei quartieri più “fricchettoni” di Manhattan. Nonostante il successo planetario degli anni seguenti, il primo episodio pilota di Friends, andato in onda in prima serata, ebbe scarso seguito. Almeno in una fase iniziale, i vertici della NBC comprensibilmente non riposero grande fiducia nel progetto.

I giorni scorsi il quotidiano “Irish Examiner” ha raccontato il backstage della puntata “The One With All Poker” (titolo italiano “Lezioni di poker”), intervistando Lisa Kudrow. Il titolo di ogni episodio di Friends inizia sempre con l'acronimo TOW, che in inglese può significare “The one with” o “The one where” (quello con o quello dove).

Dietro le quinte

poker serie tv friends2
Alla fine fu "Jennifer Aniston" a spuntarla

Come ricorda l'attrice che nel telefilm interpreta il ruolo della svampita Phoebe Buffay, il regista James Burrows mise a disposizione di Kudrow e dei suoi cinque colleghi il suo grande camerino per giocare a poker.

Oltre a cementare le relazioni tra i membri del cast, questa esperienza fornì lo spunto a Burrows per una puntata a tema, che avrebbe girato di lì a poco (l'episodio andò in onda per la prima volta negli USA nel marzo del '95).

La puntata: Lezioni di poker

In “Lezioni di poker” le ragazze si mettono di buzzo buono per allenarsi con il poker five-card draw, allo scopo di battere i loro amici maschi.

Nell'impresa sono aiutate da Iris, la zia di Monica, che è una giocatrice professionista. Secondo l'analisi di Robert Bianco su USA Today, mentre gioca al tavolo Monica mette da parte la sua indole materna, cosa che farà più frequentemente nelle stagioni successive, mostrando una personalità più aggressiva e dominante e accusando Ross di essere troppo competitivo.

Ma il suo modo di fare acquista i toni della farsa quando dichiara “Perderete! Ci pregherete in ginocchio! Ma noi rideremo, prosciugandovi fino all'ultimo centesimo. Odierete voi stessi per il resto dei vostri giorni”.

Phoebe è un po' bollita

Phoebe, invece, è come al solito tra le nuvole: si mette perfino a parlare con il bollitore e con il jack delle carte da gioco. Rachel, stufa di fare la cameriera al bar Central Perk, ha cominciato a spedire in giro curricula.

La ragazza è in apprensione per il colloquio da poco sostenuto ai grandi magazzini Saks, e proprio nel bel mezzo di una mano riceve una telefonata nella quale le comunicano che non è stata scelta per quel lavoro.

Vittoria pilotata?

Ross, invece, vuole apparire invulnerabile di fronte agli altri ragazzi e per questo nasconde i suoi veri sentimenti nei confronti di Rachel, mostrandosi insolitamente brusco nei suoi confronti.

In un testa a testa contro Ross, però, sarà Rachel ad avere la meglio. Dopo la telefonata Rachel gioca ancora più aggressivamente e vince con un full: i maligni ritengono che Ross abbia fatto apposta a “foldare” per accontentare Rachel.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti