Poker Player e Imprenditore Digitale: il successo di EasyVan

Chow Shing Yuk  easy van

Come passare con naturalezza da una laurea in economia al poker professionistico, arrivando ad aprire una nuova start up nel ramo dei trasporti: nel corso della sua vita l'imprenditore 37enne Chow Shing Yuk ha conosciuto tanti momenti di svolta.

Al tempo in cui era un giocatore, Shing era un habituè dei tavoli di Macao, sui quali trascorreva anche 16 ore al giorno: dal 2002 al 2010, in particolare, totalizzò più di quattro milioni di dollari di vincite.

Imprenditore filosofo

Perché allora lasciare i tavoli verdi? Come da lui stesso riferito al sito e27.com, “alla fine del giorno mi sentivo stanco. Arrivi a un certo punto che vuoi fare qualcosa per la società e non ti basta aggiungere zeri al tuo conto in banca”. Se infatti il gioco del poker per Shing consiste in una semplice ridistribuzione della ricchezza, l'attività con EasyVan è invece “creare qualcosa di utile per gli altri”.

Ozio creativo

Dopo l'uscita dal mondo del poker Chow Shing Yuk non fece nulla per quattro anni: al 2013 risale il lancio di EasyVan, un'app dedicata al trasporto di merci disponibile su iOS App store e Google Play. Un po' come fa Uber con passeggeri e tassisti, EasyVan mette in collegamento gli autisti di camion e furgoni con le persone che desiderano trasferire delle merci in un determinato luogo.

Strenua volontà

Prima di intraprendere questo progetto Shing e il suo staff non avevano esperienza nel mondo della tecnologia né tantomeno della logistica: la chiave del loro successo, spiega lo stesso imprenditore originario di Hong Kong, va ricercata nella forza di volontà e nella determinazione.

Come funziona EasyVan

easy van

Il funzionamento di EasyVan è piuttosto semplice: una volta scaricata l'app, è possibile effettuare un ordine inserendo i luoghi di partenza e di destinazione. L'applicazione individuerà l'autista più vicino al richiedente. Il cliente riceverà una chiamata per confermare l'ordine: entro pochi minuti troverà il mezzo ad aspettarlo sotto casa.  

Economista al tavolo verde

Ma così come il lancio di EasyVan, anche l'approdo al mondo del poker a suo tempo rappresentò una svolta nella vita di Chow Shing Yuk. Di origini povere, dopo essersi laureato brillantemente in Economia a Stanford (California), Shing lavorò per tre anni alla “Bain & Company”, società di consulenza strategica per la gestione delle aziende. “Ma non mi piaceva stare relegato ai margini – spiega Shing al sito e27 – volevo giocare le mie carte”.

Detto, fatto

Seguendo alla lettera questa intuizione, cominciò a dedicarsi nell'agosto 2002 al poker online. Poco dopo venne introdotto il gioco dal vivo nei casinò di Macao e Shing colse al volo questa opportunità.

I genitori storcono il naso

Solo dopo aver accantonato il poker professionistico e l'impiego in azienda riferì ai genitori della sua passata attività di giocatore: la madre, comprensibilmente, non la prese molto bene, pur preferendo la strada dell'imprenditoria rispetto a quella del poker.

Come nasce EasyVan

In quel periodo un amico di Shing aveva licenziato il suo vecchio autista ed era alla ricerca di uno nuovo: venne così in mente all'eclettico imprenditore di lanciare un'app nell'ambito dei trasporti. Il settore del trasporto passeggeri, tuttavia, risultava già saturo, e per questo Chow Shing Yuk decise di ripiegare su quello delle merci, lanciando EasyVan nel luglio del 2013.

Successo in crescita

Chow Shing Yuk

Secondo quanto sostiene l'azienda, nell'agosto 2014  EasyVan dichiarava oltre 300mila download nella sola Hong Kong, mentre lo scorso autunno già circolavano per la grande metropoli asiatica 10mila veicoli che recavano il logo di Easy Van.

Marketing... travestito

Per promuovere il marchio, Shing e soci si lanciarono in attività piuttosto insolite, come girare per i treni di Hong Kong travestiti da donna, simulando i seni con un paio di arance nascoste sotto i vestiti. La loro performance, tuttavia, non diede i risultati sperati, causando anche un po' di spavento tra i passeggeri.

Un occhio all'ambiente

Alla fine di aprile, invece, i dipendenti di EasyVan sono stati impegnati in una campagna per sensibilizzare i cittadini al tema della raccolta differenziata. Nelle intenzioni del suo fondatore, uno degli scopi della società è infatti contribuire a rendere l'ambiente più pulito, ottimizzando  gli spostamenti e quindi il consumo di benzina dei furgoni. Sempre di recente, EasyVan ha adottato il marchio Lalamove estendendo la sua attività anche ad altri territori del Sud-Est asiatico.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti