Poker e Donne: il Rosa Si Prende la Maggioranza

donne e poker
Indagine dopo indagine, è ormai evidente che le donne siano sempre più attratte dal gioco online.

Nuove indagini di mercato confermano la crescita: Il 2012 sarà l'anno delle donne. Sempre che le poker room impardino ad adeguare l'offerta.

Se in Italia la crescita delle presenze femminili nel mondo del poker – sia live che online – è stata non solo notata ma anche fotografata in maniera eccellente da un’indagine di mercato realizzata da NetBet, arriva oggi da Oltreoceano la notizia di una conferma per nulla sorprendente.

Il rosa è il nuovo nero

Parafrasando uno slogan pubblicitario utilizzato con grande successo da alcuni giganti della moda – ed sarà solo quando sarete in grado di nominarli tutti che potrete considerarvi dei veri hipster – il risultato di una nuova ricerca condotta dalla società eMarketer offre all’intera industria del poker degli interessanti spunti per capire il reale andamento del mercato del gioco ed assicurare agli operatori più intelligenti di non perdere neppure un secondo prima di adattare la propria offerta ad una “nuova” clientela i cui favori possono davvero fare la differenza.

Il rapporto sulla proporzione tra giocatori e giocatrici realizzato da eMarketer è una conferma di quanto pubblicato già un anno fa dalla comScore in seguito all’indagine ComScore Media Matrix, con la quale la società di media planning aveva evidenziato come ad un totale di 47 milioni di giocatori (uomini) facesse da contraltare una cifra di giocatrici (donne) pari a 48 milioni.

Le ragioni della crescita

Se le giocatrici più esperte non tarderanno a puntualizzare come le differenze di sesso nel poker non siano altro che pretesti poco intelligenti figli di una visione tradizionalmente maschilista del gioco, un’analisi attenta del fenomeno impone riflessioni generali in grado di abbracciare “tipi di giocatrici” ben più ampi di quelli che siamo abituati a veder spopolare sulle pagine dei siti di poker.

Liv Boeree, Maria Ho, Carla Solinas ed Irene Baroni a parte (e la lista di professioniste potrebbe andare avanti quasi all’infinito), le cifre raggiunte dal “gioco in rosa” mostrano come quelli di poker e casinò su internet siano diventati dei passatempi comuni anche alle giocatrici “medie” – quelle stesse che nemmeno una decina di anni fa non avrebbero tardato a definire gli stessi giochi in una maniera sicuramente poco positiva.

Secondo quanto dichiarato da esponenti del network di iGaming, uno dei più importanti in assoluto nel settore, la ragione di questa piccola rivoluzione sociale andrebbe ricercata soprattutto tra gli effetti collaterali della rapidissima ascesa compiuta dai giochi sociali, quei giochi su Facebook che negli ultimi anni hanno cambiato il modo di moltissimi di vivere il mondo del gioco grazie ad un efficacissimo matrimonio con gli irresistibili elementi social del social network.

A qualcuno piace “Social”

Prima di storcere il naso all’idea di dover giustificare la popolarità del poker come esternalità positiva dell’indiscutibile successo raggiunto da Farmville e compagnia, è bene soffermarsi per un momento nella lettura di un altro report sul tema, quello realizzato da PopCap Games e ripreso dal quotidiano The Guardian lo scorso novembre.

Analizzando le cifre da capogiro ormai generate dai titoli della Zynga e delle società che ne hanno immediatamente copiato i prodotti di più grande successo – Farmville e Zynga Poker in primis – l’indagine di mercato della PopCap è stata in grado di giungere ad interessanti conclusioni sulle preferenze di milioni di giocatori.

“Tra le persone che stanno giocando su Facebook in questo momento, sono circa 35 milioni – su un totale di 118.5 milioni – quelli che non avevano mai provato alcun gioco simile appena nove mesi fa”, ha spiegato l’indagine.

“Il 17% di questi, anzi, non aveva mai provato dei giochi prima di farlo su Facebook. La percentuale di giocatrici, rispetto al totale dei giocatori, è del 55%”.

Le reazioni dell’industria

L’interesse crescente delle giocatrici nel mondo di poker e casino è stato da qualche tempo preso in seria considerazione da alcune delle sale più importanti risultando in un’interessante serie di promozioni ed iniziative.

Se i casinò live ospitano spesso dei tornei riservati per sole donne e se i Ladies Event sono ormai appuntamenti immancabili in tutti i circuiti di poker di alto livello, anche le poker room online hanno dimostrato di essersi accorte delle possibilità offerte da questa nuova fetta di mercato ed hanno cominciato ad includere nella loro offerta degli interessanti eventi sul tema.

Forte dell’esperienza (e dei successi) ottenuti a livello internazionale, ad esempio, la sala di PokerStars.it ha da pochissimo lanciato la sua Women’s Poker League una vera e propria lega di poker on line per sole donne composta da accessibili tornei con buy in di 2€ che partono alle 21.30 di ogni giorno dal lunedì al sabato.

Un diverso modo di vivere il gioco

Nonostante l’attenzione dimostrata dalle giocatrici verso i tavoli di poker e le sale di casinò sia vista dall’industria come una fondamentale boccata d’ossigeno per riuscire a far fronte alla crisi economica con un decisivo aumento del numero dei giocatori, il buy in minimo del torneo di PokerStars deve essere visto come principale indizio di un interessante effetto legato al fenomeno.

Se infatti si considera che gli uomini si siedano al tavolo verde – virtuale o reale che questo sia – per vincere e riuscire ad avere la meglio sugli odds che favoriscono il banco nei giochi di casinò, sembra che le donne vivano il gioco in maniera diametralmente differente, vedendolo più come esperienza di evasione e divertimento che come occasione di competizione sfrenata.

In questo senso, dunque, sembra lecito attendersi importanti cambiamenti nelle offerte delle sale da gioco, sempre più spinte al rinnovamento dei propri prodotti da un nuovo scenario che vede – per la prima volta nel mondo del gioco - le donne avere quantomeno lo stesso potere degli uomini. Se non, perchè no, un potere addirittura maggiore rispetto a quello degli ex padroni del gioco.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti