Poker Cash in Italia: Istruzioni per l'Uso

AAMS

A maggio la partenza dei primi tavoli di poker cash legale in Italia: scopriamo tutti i segreti del decreto che rivoluziona il poker italiano

Dopo anni di discussioni e pronostici, finalmente ci siamo arrivati: la Gazzetta Ufficiale è tornata ad occuparsi di poker ed ha pubblicato tutti i dettagli di quella che ora sembra assumere le sembianze di una vera e propria rivoluzione nel poker italiano.

A quasi due anni prima ondata di regolamentazioni, dall’introduzione dei tornei legali di poker online e dalla scoperta dell’impressionante indotto generato dal gioco online italiano (circa 4% dell’intero PIL), il Paese si prepara infatti a vivere una vera e propria fase due con l’introduzione dei giochi di casinò online e delle partite di poker cash.

Cosa cambia con il poker cash italiano?

Atteso con grandissima impazienza da chi ha conosciuto il poker prima della svolta di AAMS, l’introduzione del poker cash in Italia è un fattore destinato a sconvolgere completamente le abitudini dei pokeristi italiani facendo comparire sugli schermi dei PC di casa un tipo di poker completamente diverso da quello conosciuto fino ad oggi.

Introducendo la possibilità di giocare delle singole partite di poker senza bisogno di spendere il proprio tempo tra lunghissime attese ed infiniti tornei, il poker cash si prepara infatti ad invadere tutti i momenti liberi dei giocatori, consentendo partite brevissime e – quando giocate con sapienza – vincite molto più sostanziose di quelle dei tornei ai quali ci ha abituato il poker legale.

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto sul poker cash, però, non vuol dire che i player italiani possano immediatamente cominciare a giocare le nuove partite; l’iter burocratico, infatti, prevede un periodo di 90 giorni durante il quale tutti gli operatori interessati al poker cash dovranno sottoporre le proprie piattaforme a rigidissimi test al fine di provare affidabilità e sicurezza.

Nella più realistica delle ipotesi dunque, il poker cash in Italia dovrebbe fare la sua comparsa verso i primi di Maggio con circa 70 operatori pronti ad invadere il “nuovo” mercato.

Poker cash in Italia: istruzioni per l’uso

Il decreto pubblicato sulle pagine della Gazzetta Ufficiale offre già anche tutti i dettagli sulla regolamentazione del poker cash italiano.

Ogni player, al momento dell’apertura del suo conto di gioco, sarà tenuto ad indicare un limite di spesa massimo su base mensile o settimanale; partendo da questo limite sarà dunque possibile giocare le proprie partite tenendo presente che – indipendentemente dal limite scelto – la puntata massima prevista dal legislatore non potrà eccedere la somma di 1000€.

Il limite di spesa indicato al momento dell’iscrizione, poi, potrà essere modificato secondo delle modalità che AAMS ritiene efficaci per evitare comportamenti a rischio di gioco compulsivo. Se infatti il limite potrà essere rivisto al ribasso in qualsiasi momento, per aumentare il proprio limite di spesa i giocatori dovranno inviare una richiesta agli operatori ed attendere un periodo di 7 giorni.

Novità anche per tornei ed operatori

Il decreto sui giochi di casinò e poker cash contiene anche un’importante novità per il settore attualmente regolamentato, quello dei tornei di poker con denaro vero.

Probabilmente dopo aver scoperto il numero di zeri che accompagnano gli introiti fiscali provenienti dal gioco online, il legislatore ha anche deciso di cambiare il tetto massimo al buy in dei tornei spostandolo dai precedenti 100€ alla ben più impegnativa cifra di 250€.

La pubblicazione del decreto in oggetto, inoltre, assume la funzione di vero e proprio apripista per l’ultima fase della rivoluzione del gioco online italiano, quella che si compirà con l’approvazione del cosiddetto decreto della “Comunitaria”, un provvedimento destinato ad affollare ancora di più un settore in continua crescita.

L’approvazione di quest’ultimo dovrebbe infatti aprire le porte a 200 nuove licenze per altrettanti nuovi operatori nel mercato, autorizzando finalmente nomi come Full Tilt, Titan e PKR ad invadere il poker italiano con le  offerte che da anni rendono queste poker room tra le più frequentate in assoluto a livello internazionale.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti