Parte l'avventura di Doug Polk su Twitch: da $100 a $10.000

Doug Polk Q and A Segment 1
Polk, 28 anni, ha due braccialetti WSOP e oltre 5 milioni vinti in tornei live

Doug Polk proverà a dimostrare che anche nel poker online di oggi è possibile fare soldi partendo da una cifra ridicola.

Da 100 dollari a 10.000, giocando a poker online? Sembra un’impresa d’altri tempi, ma c’è qualcuno che ha deciso di provarci di nuovo, nonostante il Texas Hold’em virtuale sia decisamente cambiato nel corso degli anni. E quel qualcuno risponde al nome di Doug Polk.

Doug Polk in carriera ha vinto 2 braccialetti alle World Series of Poker: nei tornei live ha incassato oltre 5 milioni di dollari, mentre le cash game su PokerStars quasi 600.000.

L’americano ha cominciato a usare Twitch solo quest’anno, diventando però ben presto uno degli streamer più seguiti nella categoria poker. Ad aprile, il professionista americano è andato in diretta con una sessione durante la quale ha vinto 162.951 dollari giocando un torneo di PokerStars.

Da allora, l’account Twitch di Polk ha continuato ad acquisire sempre maggiore popolarità, arrivando oggi alla ragguardevole cifra di 4.000 iscritti. Un risultato davvero niente male, in così poco tempo.

 

Una sfida interessante per il poker online

paulk scommessa twitch
Riuscirà nell'impresa di trasformare 100 dollari in 10.000?

Qualche giorno fa, il ventottenne professional poker player ha lanciato ufficialmente una sfida che aveva in programma da tempo: trasformare un investimento iniziale di 100 dollari in un bottino da 10.000.

Oltre a intrattenere il suo pubblico, la sfida di Polk è anche un tentativo di attirare più giocatori occasionali nelle sue trasmissioni, fornendo una sorta di coaching in diretta sull’importanza della gestione del bankroll.

Il professionista americano, come molti suoi colleghi, ha cominciato la sua carriera attraverso un piccolo deposito sul proprio account.

Con appena 20 dollari, Polk fu in grado di arrivare proprio a 10.000.

Il tentativo di Doug Polk ha un precedente molto famoso. Nel 2007, Chris ‘Jesus’ Ferguson ha completato un obiettivo molto simile, anche se in quell’occasione l’ex membro di Full Tilt Poker giocò soltanto dei freeroll per costruirsi un bankroll iniziale.

 

La crescita di Twitch

Sin dalla nascita di Twitch, nel 2011, la piattaforma di live streaming è stata uno strumento importante per aiutare a stimolare l’interesse nel poker online tra le nuove generazioni di giocatori.

Non a caso noi di Pokerlistings abbiamo individuato i principali motivi per cui ogni poker player dovrebbe usare Twitch.

La sfida in tempo reale di Doug Polk può perciò aiutare ulteriormente l’industria, ispirando i cosiddetti ‘recreational player’ a cercare di ripercorrere gli stessi passi del noto professionista americano. Oltretutto, farlo con un occhio particolare al bankroll significa minimizzare il rischio economico.

Nelle fasi iniziali della sfida, ha dichiarato Polk, il giocatore si concentrerà principalmente sui tornei multitavolo e sui sit and go. Per il momento le cose non stanno andando benissimo, perché nella prima sessione ha perso quasi 17 dollari. Ma è ancora presto per tirare le so

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti