Chi è più forte a poker? Le bionde o le brune?

bionde brune poker giocatrici

Siamo andati a pescare tra le giocatrici di poker più forti del pianeta per scoprire se nell’eterno scontro tra bionde e brune, almeno nel poker è possibile decretare un vincitore.

La nostra collega Esther Amores, che porta un tocco di femminilità su Pokerlistings, ha deciso di compiere questa curiosa indagine per scoprire se al tavolo verde hanno più successo le bionde o le brune.

Abbiamo perciò selezionato, direttamente dalla Women’s All Time Money List (le donne più vincenti di sempre nel poker), le prime 50 posizioni per scoprire se nel poker sono i colori mediterranei a primeggiare piuttosto che quelli nordici.

E ' un classico che "gli uomini preferiscono le bionde " e questo potrebbe essere un vantaggio per le signore platinate al tavolo verde.

Ma è anche un pregiudizio comune pensare che queste siano meno “dotate” delle brune. Scopriamo allora i risultati di questa curiosa ricerca!

 

Ecco i risultati della ricerca

Vanessa Selbst

Primatista assoluta della classifica è, senza sorpresa, la bruna Vanessa Selbst con un totale di vincite live di 9.677,748 dollari ".

A seguire la veterana e bionda Kathy Liebert, con un ritorno alle tinte scure in terza posizione con la chiacchierata Annie Duke.

Si torna al biondo in quinta posizione con Vanessa Rousso, e ancora in ottava con la Coren Mitchell (fresca detentrice del record per aver vinto due EPT), per una top ten davvero ben equilibrata.

Scendendo più giù nella classifica la presenza delle bionde si fa sempre più misera portando ad un totale di 19 giocatrici bionde contro 31 brune.

Anche sul fronte dei guadagni il totale delle brune raggiunge un clamoroso 93.197.686 dollari contro i 28.740,089 delle bionde.

 

Vale anche in Europa e per le italiane?

Duole purtroppo ammettere che nel panorama italiano non sono molte le giocatrici che negli ultimi anni si sono fatte notare.

Al 77esimo posto nel Belpaese troviamo la bruna Carla Solinas che si trova invece in 70esima posizione tra le donne più vincenti di sempre, dove tra le altre cose è l’unica italiana in top 100.

Una classifica decisamente dominata dalle americane, ma che comunque ci vede sconfitti anche contro altri paesi europei come la Spagna, la Francia e la Germania.

Mentre gli spagnoli possono contare su due brune del calibro di Leo Margets e Ana Laura Marquez Esteban, la Germania piazza l’inclassificabile Sandra Naujoks al decimo posto: cambia colore ad ogni stagione. Ma recupera con la bionda Katja Thater.

bionde contro brune

La “migliore” tra le europee è la bruna Annette Obrestad dalla Norvegia al quarto posto (che piazza in classifica anche Elisabeth Hille recentemente intervistata da pokerlistings), mentre il Regno Unito è in assoluto il paese europeo con le migliori poker player: conquista le posizioni 8 e 9 rispettivamente con una bruna e una bionda (Boeree e Coren) e piazza in totale 8 giocatrici in top 100.

In controtendenza invece la Francia che piazza due belle bionde in 13esima e 34esima posizione, rispettivamente Lucille Cailly e Gaelle Baumann.

Nel complesso anche se in Europa il numero di bionde vincenti è più alto, nel totale la musica non cambia e nel poker vincono le brune.

Seguiremo questa tendenza nella scena del poker per vedere se continua o, al contrario, se cambia radicalmente.

E se per qualche strana ragione la fortuna continuerà ad assistere di più le brune al tavolo verde, niente paure signore: a cambiare colore di capelli ci vuole davvero poco!

[Leggi anche: Poche donne nel poker? Per qualcuno semplicemente non sono interessate]

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti