Nathan “BlackRain79” Williams ha fatto qualcosa di straordinario

Nathan Williams 3

Intervistiamo il poker player Nathan Williams, conosciuto come blackrain79, che insieme a Pokerlistings svelerà tutti i segreti dei micro stakes.

Come abbiamo menzionato nel nostro nuovo articolo strategico "PokerListings e BlackRain79 insieme per aiutarti nelle Sfide ai Micro-Stake", per avere successo nei micro-stake bisogna utilizzare uno stile di gioco semplice e puro.

Bisogna inoltre essere consapevoli con chi si stia giocando e allo stesso tempo bisogna comprendere come si stia giocando.

Nato e cresciuto a Vancouver, in Canada, Nathan Williams sta vivendo in questo momento il sogno di molti giocatori di poker: Grindare vivendo in Thailandia godendo della vita al massimo.

Nei mesi che seguiranno, Williams si unirà a PokerListings per aiutarvi ad avere successo nel poker ai livelli micro-stake.

Iniziamo con un’intervista approfondita al poker player e poi continueremo con una serie di articoli di strategia ed una sessione mensile Q&A (domande e risposte) nella quale Williams risponderà alle vostre domande relative alla strategia nel poker.

 

Quale pensi sia la ragione più importante del tuo successo e come hai fatto a mantenerlo per un periodo così lungo?

Cerco di tenermi aggiornato sull'ambiente in continuo cambiamento del poker on-line al massimo delle mie possibilità.

Per esempio, non gioco alla cieca 24 tavoli nello stesso momento. Gioco un numero minore di tavoli in media in modo da utilizzare il mio tempo sulla selezione delle partite e di conseguenza ottenere delle decisioni pokeritiche di alta qualità.

Credo che recentemente penso semplicemente di vincere alla fine. Credo che la confidenza sia una delle chiavi principali del successo nel poker come nella vita in generale.

I miei risultati del passato aiutano certamente, e per mantenere questi risultati sedendosi al tavolo da poker non bisogna semplicemente credere di essere il miglior giocatore, ma sapere di essere il miglior giocatore.

Questo non è semplicemente ego. Questo è credere nella proprie abilità derivanti dal lavoro che si è fatto sia ai tavoli che lontano da questi nel corso di un lungo periodo.

 

Pensi che quello che sei riuscito ad ottenere sia raggiungibile nei tempi moderni o i micro-stake sono una bestia differente in questo momento?

La media di vincite che sono stato in grado di mantenere più di cinque anni fa non è realmente raggiungibile in questo momento.

Le partite sono diventate più complicate per una serie molto ampia di ragioni. Avendo detto questo, se siete determinati e disciplinati abbastanza è ancora possibile riuscire a guadagnare molto denaro con il poker. Bisogna dire che i programmi di rakeback sono migliorati nel corso di quest'ultimo periodo.

micro stakes

Qual è la tua agenda attuale di gioco ai tavoli micro-stake e com'è la tua media di vincite comparata con quella degli anni passati?

Sono diventato una persona più mattutina negli ultimi anni e penso che questo cambiamento sia dovuto al fatto che vivo in Asia al momento e che la mattina sia il periodo migliore per giocare.

Quindi nei giorni nei quali gioco generalmente inizio le mie sessioni al mattino passando un paio di ore giocando. A volte gioco un'ulteriore sessione del pomeriggio oppure mi accontento della sessione mattutina.

 

Hai dovuto modificare molto il tuo stile di gioco per continuare a trarre profitto?

Ho sicuramente modificato il mio stile di gioco parecchio nel corso degli anni. Il mio stile era abbastanza per passare dall'essere un 'terrible nit' a ottenere risultati e creare una via verso il successo passando a stake sempre maggiori.

Questa non è  più una strategia vincente. Quindi sono passato dall'essere un 'weak nit' fino ad arrivare ad essere un giocatore TAG (tight and aggressive), passando per SLAG (semi-loose and aggressive) ed ora a volte LAG (loose and aggressive) se lo richiedono le condizioni di gioco.

 

Quale pensi sia il modo migliore di lavorare sul proprio gioco per un principiante ai tavoli micro-stake?

Credo la combinazione di gioco e studio sia la migliore. Quando iniziai a giocare non c'erano molte opzioni inerenti a studi disponibili (i siti di formazione non esistevano realmente in quel momento, la maggior parte dei libri erano antichi o parlavano specificatamente del poker dal vivo, non c'erano molti coach, i forum erano all'inizio, ecc.). Quindi ho appreso come giocare semplicemente dall'esperienza, giocando molto.

 

Se dovessi scegliere quale sia l'errore più grande che i principianti possono fare nei micro-stake, quale sceglieresti?

Ho lavorato con molte persone ai tavoli micro fino ad ora, quindi per me questa è una risposta semplice. Oltre al fatto di andare in tilt troppo spesso (e questo è il problema più grande) il fattore decisivo è relativo al fatto di complicare troppo le cose, in particolare ai livelli più bassi.

Le persone fanno moltissime giocate non necessarie che normalmente non vengono percepite dai propri avversari e molto spesso nemmeno il giocatore che le esegue le comprende appieno! Il modo più semplice è sempre la via migliore e specialmente ai livelli più bassi.

Thailandia Nathan williams

Hai passato gli ultimi due anni vivendo in Thailandia, una mossa che molti giocatori di poker hanno considerato.

È stata una buona mossa per me. Ero in un momento della mia vita nel quale non c'erano molte cose a trattenermi a casa. Amo tantissime cose della vita in Thailandia, dal clima, il basso costo della vita, le persone, le spiagge, di cibo e molto altro.

Inoltre c'è una comunità enorme di giocatori di poker on-line qui, probabilmente la concentrazione più grande che esista al mondo.

La Thailandia non si adatta ovviamente a chiunque. C'è sempre la barriera linguistica che può essere abbastanza difficoltosa, specialmente se si esce dalle grandi città e dalle aree turistiche.

Ma in generale ci sono molti più fattori positivi rispetto a quelli negativi della vita in Thailandia. È sicuramente raccomandato fare una vacanza in questo luogo.

 

Giocare solamente ai micro-stake è abbastanza lucrativo per vivere bene in Thailandia?

È possibile sicuramente vivere qui giocando a i micro-stake (moltissime persone lo fanno), ma non bisogna aspettarsi di vivere come una rockstar o vivere realmente vicino ad una splendida spiaggia.

Possono bastare più o meno $ 600 al mese per una persona che vuole vivere uno stile di vita modesto in un piccolo appartamento, mangiando costantemente cibo thailandese. Suggerisco sicuramente di avere a disposizione un'entrata un po' con maggiore di questa per la maggior parte delle persone.

Ma in generale si, la vita costa molto poco in Thailandia se la si confronta alla maggior parte dei luoghi a livello mondiale.

 

Qualcosa che ti piacerebbe aggiungere rispetto al libro? Qualcosa che pensi possa sorprendere le persone?

Continua a non esserci troppa matematica! No, seriamente, sto cercando certamente di rimanere il più possibile lontano da tutti i libri di poker che riportano troppi dati statistici e che potrebbero necessitare un PHD in matematica per essere compresi.

Penso semplicemente che questo non sia il modo nel quale le partite vengono giocate nella maggior parte dei casi.

Questo è particolarmente vero quando si gioca i livelli micro quando gli approcci 'exploitative' (speculativi) sono ancora chiaramente favorevoli giocando con la maggioranza degli avversari.

Per scoprire di più rispetto a BlackRain79 e Crushing the Microstakes assicuratevi di dare uno sguardo al suo sito all'indirizzo www.blackrain79.com.

 

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti