Malta Tourism Authority: "Il Battle of Malta vale il 12% del nostro PIL"

battle of malta

Secondo Paul Bugeja, COO dell'MTA, il torneo di poker organizzato da PokerListings darebbe un contributo secondo solo a quello del turismo.

Circuito indipendente e minore a chi? Il Battle of Malta (BOM) by PokerListings continua a crescere di anno in anno e ad essere sempre più apprezzato dal grande pubblico. Ma forse in pochi si sarebbero aspettati che in breve tempo il Battle of Malta sarebbe riuscito ad arrivare a rappresentare qualcosa come il 12% del Prodotto Interno Lordo maltese, secondo soltanto al turismo.

A dirlo è stato Paul Bugeja, Chief Operating Officer della Malta Tourism Authority in una conferenza stampa svoltasi la settimana scorsa e alla quale hanno partecipato Ivonne Montealegre (Project Director del BOM), Martin Carlesund (CEO di Highlight Medi Group Ltd) ed Eros Ganzina (General Manager del Portomaso Casino).

Carlesund ha rivelato come per la quarta edizione del Battle of Malta ci sono grosse aspettative: l'obiettivo è raggiungere i 2.000 giocatori per l'edizione 2015, che si svolgerà dal 4 al 9 novembre. Un risultato che sarebbe clamoroso, considerando che nel 2012 gli iscritti furono 349.

Il BOM è riuscito a diventare un appuntamento importante per la community del poker, dimostrando ai vari European Poker Tour, World Poker Tour e World Series of Poker che c'è ancora spazio per organizzatori indipendenti che lavorano con passione e dedizione. WPT ed EPT hanno più volte organizzato eventi al Portomaso, ma nessuno è riuscito ad eguagliare il field del Battle of Malta 2014.

bom 2

Come detto, la prima edizione risale al 2012: a presentarla fu Kara Scott (che fece lo stesso nella seconda edizione) e a vincere fu il nostro Nicodemo Piccolo, capace di battere un field di 349 giocatori e di portarsi a casa 35.000 euro. Nel 2013 gli iscritti furono 888 (il 154% in più) e a trionfare fu Louis Cartarius (68.000 euro per lui).

Poi ci fu il 2014, l'anno della svolta: +64%, 1.447 entries e un montepremi da 701.795 che stracciò il garantito da 500.000. Maria Ho prese il posto di Kara Scott e ad aggiudicarsi la vittoria fu il bulgaro Antoan Katsarov. Un successo talmente clamoroso, ratificato dalla vittoria del Battle of Malta 2014 nel Global Poker Index European Poker Awards, categoria Event of The Year (Under $2k Buy-in).

Manca ormai pochissimo al Battle of Malta 2015. Proprio in previsione di un'affluenza enorme, quest'anno è stato aggiunto un ulteriore Day 1. "Ogni anno diventa sempre più grande e migliora sempre. Se non venite quest'anno, ve ne pentirete", ha dichiarato Maria Ho.

La conferenza Stampa del BOM

Guarda il video in lingua originale:

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page