Le regole di Daniel Negreanu per i principianti

Daniel Negreanu 2015 WSOP Day 5 2

Se avessi l’occasione di vincere un grande torneo di poker live, con la possibilità di chiedere aiuto a Daniel Negreanu, quali domande gli faresti?

Poco prima di prendere parte al PokerStars Championship di Montecarlo, il Pro canadese di PokerStars si è trovato quasi per caso in un tavolo pieno di giocatori occasionali.

Un vero e proprio fuori programma, tante risate baciate dal sole che è trapelato attraverso il tetto aperto della Salles des Etoiles del Monte Carlo Casino.

Ci siamo seduti con loro e abbiamo ascoltato le loro domande e le risposte di Daniel. Non andremo ad approfondire tutto, ma abbiamo cercato di sintetizzare le risposte più importante sulle quali si è concentrato Negreanu.

1. Non Mostrare la tua mano se non è Necessario

DAniel Negreanu qa fans 6
"Vietato mostrare e overplayare le mani"

DN: Non c’è motivo di mostrare la tua mano, indipendentemente se stai bluffando o meno. Se lo fai, la gente si soffermerà su alcune tue mosse e prenderà delle contromisure.

Bisogna avere una certa esperienza per farlo, talvolta anch’io mostro le mie carte, ma prima di farlo so perchè lo faccio e quando è giusto farlo. Fa parte del mio modo di giocare.

Voglio che i giocatori al mio tavolo sappiano cosa sono in grado di fare. Ma è meglio non ampliare questo stile a tutto il field possibile. Dipende sempre da chi hai a che fare.

Inoltre, è meglio non overplayare la propria mano. A-Q, per esempio, è una mano strana. Non va 4-bettata perchè se si riceve un all-in si è praticamente morti. Con cosa credi che pusherà il tuo avversario?

2. La Lettura si basa sulle Piccole Cose

DN: Si tratta di notare alcune cose e di farne tesoro, ma non può valere per tutti. Non è facile e serve tempo per affinare il tutto.

Fai attenzione a non farti fregare. Ad esempio, io sono abituato a dare tanti reverse tell. Una volta in un torneo stavo bluffando e ho messo una mano in faccia.

Ho ricevuto il call e tutti hanno visto il mio bluff, era un tavolo televisivo. Da allora, per circa un anno ho ripetuto la stessa mossa quando avevo un gran punto, e la gente ci è cascata.

3. Non Bluffare

DN: Io non bluffo mai, o comunque bluffo molto raramente. Mi è capitato di farlo, ad esempio, una volta contro Isaac Haxton, ma si tratta di una rara situazione che non va ripetuta.

4. Non ‘scioglierti’ troppo presto

DN: Se pensi che sia giusto vedere tanti flop quando i bui sono bassi, sbagli. È un brutto modo di giocare a poker.

Non continuare a limpare nei primi livelli. Ad esempio, sui bui 25/50 il piatto è composto da 75 chip, cioè niente.

Più tardi, specialmente quando arriva il momento degli ante, ci sono molte più chip da vincere, sia prima che dopo il flop. Ecco quando bisogna iniziare a giocare un po’ più sciolti.

5. Sii Credibile quando Giochi Tight

DN: Se per un po’ di tempo non hai giocato una mano, fai in modo che la gente se ne accorga, perchè è il modo migliore per essere credibile quando finalmente torni in azione.

Se gli altri giocatori non si rendono conto del fatto che stai giocando tight, non otterrai alcun beneficio sul lungo periodo.

6. Bisogna Sempre avere una Motivazione

DAniel Negreanu qa fans 7
"Non basta volere qualcosa, bisogna avere una buona motivazione per volerla"

DN: Non credo che sia sufficiente semplicemente sapere cosa si vuole e dove si vuole andare a parere. Per me è importante anche capire il modo e la motivazione per raggiungere un obiettivo.

Prendiamo per esempio un torneo di poker. Perchè vuoi vincerlo? Per i soldi? OK, ma perchè? Cosa farai con i soldi che vincerai in quel torneo?

Oppure vuoi semplicemente sentirti realizzato? Bene, ma perchè è così importante per te? Se non hai una motivazione forte alla base di tutto, sarà molto difficile raggiungere un obiettivo.

Nella vita ho sentito parlare gente miliardaria che pensava a fare ancor più soldi. Gente che non ha mai avuto problemi economici lamentarsi perchè un caffè costasse 5 dollari. Perchè dovrebbero preoccuparsi di certe cose?

Questa gente crede che ‘più hai e meglio stai’, il che è una gran menzogna. Crede che avere più soldi rende più felici, ma non funziona così.

7. Anche Fallire è Positivo

DN: Il fallimento può essere importante: tutti falliscono, è capitato anche a me.

Più di una volta ho vinto tanti soldi, ho creduto di essere in pieno controllo, ma dopo 24 ore mi ritrovavo ad aver perso tutto e a tornare mestamente in hotel.

I viaggi di ritorno dal casinò a casa sono stati molti importanti per me. Ne ho tratto beneficio perchè mi hanno consentito di imparare qualcosa ogni volta.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti