Le migliori mani: Floppare un colore alle WSOP 2015

4461 Crazy 50K Hand

Questa mano della settimana sembra talmente incredibile per apparire reale.

Non si tratta solo di denaro, ma anche di un braccialetto WSOP. La mano si è svolta durante l'evento N°1 delle WSOP 2015, l'evento dedicato allo staff per intenderci.

Tutto appare semplice e ben delineato dall'inizio, ma la situazione si movimenta rapidamente. In ogni caso non preoccupatevi, tutto è bene ciò che finisce bene.

Dal Flop al River

Siamo arrivati allo scontro finale del primo torneo WSOP 2015. Da molto tempo è divenuta una tradizione dedicare questo primo evento del torneo solamente allo staff.

I bui sono 20,000/40,000/5000. Barnette è in grande vantaggio di chip, avendo a sua disposizione 2,6 milioni di chip (65 bb) e si trova ad affrontare Seiden con 800,000 (20 bb).

Barnette si trova in posizione di piccolo buio spillando

   

Rilancia fino a 100,000. Greg Seiden dà uno sguardo alle sue carte dalla posizione di grande buio, scoprendo di avere

   

Nel piatto ci sono in gioco 210,000 chip ed è il momento del flop

     

Seiden checka, Barnette punta 235,000. Seiden spinge all-in con 695,000 e Barnette non può che chiamare istantaneamente.

Il turn è

 

E il river è

 

Seiden trova un full-house runner runner e raddoppia le sue chip. È possibile dare uno sguardo a questa mano seguendo il video sottostante dalla durata di circa 6 minuti.

Analisi

Giocare un heads-up per vincere un braccialetto WSOP è una situazione realmente particolare, specialmente se nella maggior parte dei casi si è abituati a trovarsi seduti ai tavoli senza mai giocare.

Brandon Barnette era realmente vicino alla vittoria, prima di subire questa terribile bad beat.

Pre-flop, Barnette rilancia a 2,5 bb o 100,000 chip con un buon 'suited one-gapper' (T8d). Forse un po' troppo, visto che lo stack di Seiden è delle dimensioni perfette per uno shove, e Barnette non può realmente chiamare un all-in, inoltre il suo avversario ha il vantaggio della posizione.

Seiden decide di giocare i suoi Re senza spingere. In questa posizione, aveva la possibilità di spingere tutto dentro con un'ampia varietà di mani, ma sarebbe stato chiamato solamente da una gamma limitata di mani.

Considerando questo, Seiden non voleva correre il rischio di sprecare i suoi Re, nel caso avesse spinto all-in e Barnette avesse abbandonato. In particolar modo in questa situazione nella quale Seiden necessitavano di raddoppiare.

Brandon Barnette2

Ragionando a livello matematico, la giocata di Seiden è perfettamente giustificabile, in particolare perché in questa situazione partiva favorito 79%-21%.

Però il flop A Q 4 è realmente un incubo per lui. Infatti non ha un solo quadri in mano e inoltre il board mostra un Asso.

Seiden gioca seguendo le regole standard facendo check e lasciando l'iniziativa al suo avversario. Barnette sembra non avere alcuna intenzione di giocare senza spingere. Infatti esegue una leggera overbet del piatto, puntando 235,000.

Questo porta il piatto pari fino a 445,000, e Seiden ha ancora 695,000 chip per giocare. Nel caso Seiden chiamasse in questa situazione, non avrebbe più possibilità di lasciare la mano, non sarebbe importante quali ulteriori carte apparissero sul board.

Questa potrebbe essere la ragione per la quale spinge all-in (avrebbe potuto farlo anche prima), ma in ogni caso questa mossa non ha particolarmente senso.

Dopo l'all-in di Seiden il piatto è arrivato a 1,14 milioni di chip e Barnette deve mettere nel piatto solamente 460,000 ulteriori chip per chiamare la giocata, si trova con una 'pot odd' di 2,5 a 1. Quindi Barnette non può lasciare la mano.

Seiden ha solo due opzioni al flop. Abbandonare la sua mano, e sarebbe una situazione veramente terribile considerando il momento del torneo e la sua mano di partenza, o semplicemente chiamare e sperare che Barnette esegue un bluff al turn in modo da poter raddoppiare.

La maggiore differenza tra come è stata giocata la mano attuale rispetto alla situazione ideale è che in questo caso Seiden riesce a ottenere chip anche da mani più deboli della sua, riuscendo a batterle, mentre non sarebbe riuscito a ottenere queste chip con il suo 'bluff shove'.

Questa è in pratica una situazione standard, nella quale non è mai una buona idea trasformare la vostra mano in un bluff.

Quando il denaro viene messo nel piatto al flop, Barnette in realtà ha il 97% di equity, per poi arrivare in una situazione classica di runner runner che rovescia completamente la mano.

Al turn, la equity continua a essere di 91%-9%.

Conclusione

Brandon Barnette ha subito un colpo realmente terribile. In ogni caso la dea bendata non lo ha abbandonato completamente e infatti è riuscito in ogni caso a vincere l'evento.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti