Le migliori mani di Poker – il perfetto fold di Dominik Panka

dominik panka pca f5 orig f5

Questo è un altro esempio di ciò che separa i giocatori professionisti da quelli amatoriali.

Il nostro protagonista è la stella nascente polacca Dominik Panka, giocatore di poker sconosciuto divenuto famoso al PCA 2014 arrivando a vincere il main event e portandosi a casa 1,4 milioni di dollari.

Però la mano che esamineremo appartiene a un torneo differente. In questo caso Panka Si stava confrontando con Il giocatore austriaco Maximilian Senft  durante l'EPT Barcelona 2014.

Dal flop al river

Siamo già “in the money” (a premio), i bui sono 4000/8000/1000, e i giocatori cercano di raggiungere le posizioni che offrono i pagamenti più alti.

Dominik Panka (stack: 428,000; 53.5 bb) rilancia da middle position fino a 16.000 con

   

Maximilian Senft (stack: 826,000; 103 bb) chiama dal bottone e i bui lasciano la mano.

Ci sono 52.000 All'interno del piatto e il flop mostra

     

Panka fa check, Senft punta 22.000 e Panka chiama. Ora ci troviamo con 96.000 nel piatto e il dealer gira il turn

 

Panka fa check un'altra volta, Senft punta 44.000 e il suo avversario chiama ancora una volta. Il piatto cresce fino a 184.000 chip e il river è

 

Un terzo check da parte di Panka, Senft spara 55.000 e Panka abbandona la sua mano dopo aver pensato per un attimo.

Puoi rivedere qui la mano attorno al minuto 27:30.

Analisi

Analizziamo questa mano passo passo per scoprire esattamente il motivo che ha portato Panka ad agire in questo modo.

Rilanciare da middle position con Q9o mostra un gioco particolarmente loose, ma è un comportamento tipico per un giocatore del suo calibro. La bolla è già passata e di conseguenza il suo range di mani giocabili è aumentato per accumulare il numero maggiore possibile di chip.

Il call di Senft dal bottone rappresenta una mano buona, ma non necessariamente una mano forte. È una situazione comune chiamare in posizione con una mano con la quale sarà poi possibile giocare bene contro vari avversari.

Panka gioca in difesa

dominikpanka

Le cose diventano interessanti al flop. Panka incastra la top pair, ma non ci sono molte mani peggiori della sua contro le quali potrebbe guadagnare chip.

Mani come coppia di nove o di otto potrebbero chiamare una puntata, probabilmente non due o tre puntate.

Quindi, la mossa logica per Panka è il check. La sua mano è mediocre, ma in ogni caso può avere valore allo showdown. Panka vuole controllare il piatto In modo da non renderlo enorme senza alcuna ragione.

Senft decide di puntare metà del piatto. Questo può simboleggiare una buona mano, ma potrebbe anche essere un tentativo di vincere il piatto con una mano senza speranza.

Non sono molte le mani credibili e che Panka potrebbe battere  – AA, KK, QQ, AQ, KQ, QJ, QT, 55, 54, 44 sono tutte mani migliori della sua – di conseguenza chiamare è corretto e continuare con il piano di questa mano.

La storia si ripete al turn. Il 2 Non cambia molto, Panka non ha alcuna ragione di puntare, dato che risulta difficile che qualsiasi mano peggiore della sua possa pagarlo.

In ogni caso esiste ancora una possibilità che il suo avversario bluffi, quindi calcolando le pot odd e valutandole come 3:1, Panka decide per un'altra chiamata.

Ottimo fold al river

senft
Maximilian Senft

I giocatori sono arrivati infine al river. Panka continua con un ultimo check, in quel momento Senft punta per la terza volta, in questo modo sta dando al polacco delle pot odd ancora maggiori che precedentemente.

Panka si trova con delle pot odd di 4,3:1. Un invito a nozze che è difficile rifiutare. In questa mano la strategia di Panka appare quella di effettuare un check-call (fare check e poi chiamare dopo la puntata dell'avversario).

Quindi perché in questo momento folda la mano?

Per prima cosa potrebbe aver pensato a quale mano potrebbe avere Senft in mano e che sia battibile dalle sue carte, oltre al bluff totale e tenendo conto del range del suo avversario.

Poi potrebbe essersi domandato perché il suo avversario sia così generoso da invitarlo al call. Panka si domanda che range di mani gli stia dando Senft.

In questo range potrebbero certamente esserci coppie come JJ, TT, 99, e 88 – mani con le quali si cercherebbe di controllo del piatto per raggiungere lo showdown contro una sola over card.

D'altro canto, Senft non considera realmente all'interno del range di Panka mani migliori della sua. Con AQ, KK, e AA Il suo avversario avrebbe certamente puntato al flop.

KQ è probabilmente l'unica mano che ha senso e che può battere Senft.

Quindi, Senft sta puntando per trarre valore dalla sua mano. Lo fa proporzionato la sua puntata in modo che appaia realmente come se volesse ricevere la chiamata del suo avversario.

I giocatori amatoriali normalmente si ostinerebbero ad arrivare fino in fondo, chiamando in questa situazione, o magari si lamenterebbero chiamando, ma un top player come Panka è in grado di foldare la mano.

Conclusione

Dominik Panka gioca perfettamente una mano marginale con top pair. Riesce a controllare il piatto e infine abbandona la mano al momento giusto.

Come giocatore loose-aggressive (LAG), è necessario essere in grado di eseguire dei fold come questo, visto che spesso ci si troverà in posizioni complicate come questa.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti