Le Migliori Mani di Poker – High Stakes Thriller con Bojang e Jachtmann

Jan Jachtmann 2

Il casinò europeo di più grande successo ha ospitato questa settimana alcuni dei giocatori di cash game più noti in assoluto.

Phil Gruissem, Dan Cates, Igor Kurganov, Liv Boeree, Jan Jachtmann, e Max Altergott si sono affrontati in un tavolo denominato Celebrity Cashkings.

Durante questa sfida della durata di quattro giorni si è svolta una sessione PLO prolungata e abbiamo deciso di selezionare per te una delle mani più drammatiche svoltasi all'interno di questa sessione.

Dal flop al river

Stiamo per analizzare questa mano che ha visto come vincitore il campione PLO Jan-Peter Jachtmann, potendo godere del suo punto di vista privilegiato.

I bui a questo tavolo high stakes sono €100/€100, con aggiunta di straddle (doppio del grande buio) a €200 e €400.

Dopo che Dan Cates ha lasciato la mano, il manager del casinò Leon Tsoukernik chiama a €400 (stack: €140,000). Dietro di lui chiama anche Jan-Peter Jachtmann (stack: €66,000) con

       

Ora tocca a Ismael Bojang (stack: €59,000), che decide di rilanciare dal bottone fino a  €2000. Max Altergott chiama come primo ad aver effettuato lo straddle, Tsoukernik e Jachtmann effettuano una 'over-call' dalle rispettive middle position.

Ci troviamo con quattro giocatori nella mano e un piatto di €8600. È il momento del flop che mostra

     

Altergott, Tsoukernik, e Jachtmann fanno check. Bojang punta €5500, Altergott e Tsoukernik lasciano la mano, ma Jachtmann chiama.

Ora il piatto è di €19,600 e gli stack reali dei giocatori sono di €52,000. Il turn è

 

Jachtmann fa check, Bojang esce con una puntata delle dimensioni del piatto, puntando €19,600 e Jachtmann chiama dopo aver riflettuto per lungo tempo.

Il piatto cresce fino a €58,800 e gli stack rimanenti dei due giocatori ora sono di €33,000. Il river è

 

Jachtmann continua con il check, Bojang punta €32,000 e Jachtmann necessita di tre minuti prima di annunciare il call.

Bojang tamburella sul tavolo apprezzando la chiamata del suo rivale e mostra

       

Con una coppia di donne e un progetto di colore fallito. Il piatto totale di €122,800 va a Jan-Peter Jachtmann con doppia coppia.

 

Analisi

Si tratta di uno sviluppo drammatico che merita sicuramente un'analisi accurata.

Jan-Peter Jachtmann ha in mano J T 7 6, trattandosi di una mano abbastanza particolare giocando a PLO. Una mano two-gapper (carte non consecutive ma legate a una possibile scale) può dare buone soddisfazioni al flop.

Se il flop fosse 98X, la mano avrebbe 20 out per chiudere una scala. La mano di Jachtmann  è inoltre 'double-suited' (con doppia possibilità a colore), quindi la possibilità di giocarsi due progetti a colore.

Si tratta di una mano con la quale potrebbe essere una buona idea dare uno sguardo al flop, ma se sul board non si ottiene un flop simile a 98X, normalmente non vale la pena continuare a giocare. Bisogna notare inoltre che il giocatore ha la possibilità di ottenere il 'nut flush' (colore più alto al tavolo).

Bojang rilancia dal bottone, questo non significa molto. Mostra semplicemente di avere qualcosa in mano, ma non è certo semplice in questo momento limitare la varietà di mani che potrebbe avere.

Si potrebbe supporre che in mano possa avere carte alte e/o coppie alte.

Tre giocatori chiamano, e ci incamminiamo verso il flop.

Gut shot flop

Il flop è T 5 3, dando a Jachtmann la top pair e un gut shot. Fa check passando la parola a Bojang sul bottone. Il giocatore non se lo fa dire due volte e punta due terzi del piatto. Questa puntata può offrire maggiori informazioni rispetto alla precedente.

Bojang non punterebbe senza nulla, in una mano con altri tre giocatori su di un flop così vario. Altergott e Tsoukernik si trovano davanti ad una decisione semplice. Fuori posizione e senza una buona mano di partenza, non possono che abbandonare la mano.

Jachtmann ha in mano la top pair, che in gioco come PLO non è certo un'ottima mano, ma in ogni caso detiene buone pot odd e la sua mano ha un certo potenziale.

Nel caso Bojang avesse una overpair senza un progetto a colore, le probabilità sarebbero 50:50, e di conseguenza Jachtmann chiama correttamente.

Il turn mostra 8 e questo rende le cose ancora più interessanti. Jachtmann fa ancora check, e Bojang spara una puntata perfettamente dimensionata al piatto.

Continua ad avere la mano migliore, e un progetto per ottenere il nuts, e decide quindi di esercitare la maggior pressione possibile.

Jachtmann ha migliorato di poco la sua mano. È riuscito a ottenere un 'second gut shot draw' (progetto con un secondo incastro) – questo per arrivare al nuts – però manca una sola carta comune.

Con le pot odd di 2 a 1, necessita del 33% di equity per effettuare la chiamata, in questo momento ha il 38% contro la mano di Bojang. Se Bojang non avesse il progetto colore, la mano di Jachtmann risulterebbe ancora più forte.

Riflessioni sul River

ismael2

Il 6 al river da a Jachtmann la doppia coppia, quindi ora il suo obiettivo è quello di raggiungere lo showdown. D'altro canto, Bojang si trova con una overpair che potrebbe garantirgli la vincita del piatto, nonostante abbia mancato il suo progetto a colore.

Dopo aver dato uno sguardo veloce allo stack di Jachtmann, decide di trasformare la sua mano in un bluff. Nel caso Jachtmann avesse solamente poche chip, un bluff non avrebbe alcun senso, visto che Jachtmann dovrebbe chiamare in ogni caso.

Ma in questo tipo di situazione, Bojang può in ogni caso generare una fold equity e magari forzare il suo avversario a lasciare la mano anche con una doppia coppia.

Bojang gioca molto bene la sua mano, e mette realmente alla prova Jachtmann. Una chiamata gli costerebbe €32,000 per vincere €90,800, questo significa che le pot odd sono buone, ma la sua mano è mediocre.

Alla fine dei conti, il progetto a colore non è stato portato a termine e in questo si è dimostrato probabilmente il fattore decisivo che ha portato Jachtmann alla chiamata. Si tratta inoltre di una situazione che mostra quanto i migliori giocatori al mondo riescano sempre a miscelare il calcolo puro con l'intuizione.

Conclusioni

Una mano affascinante, sia Bojang che Jachtmann giocano al loro meglio per cercare di portarla a casa. Entrambi giocano le loro rispettive mani in modo eccellente, fino a quando Jachtmann riesce a portare a casa la mano con una hero call al river.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti