Le 5 Novità Più Importanti delle WSOP 2012

A pochi giorni dall'inizio delle World Series of Poker 2012, ecco la top 5 delle novità che renderanno l'edizione numero 43 diversa da tutte le altre.

#1. Il “Big One Drop”

Senza dubbio presa dalla voglia di fare sensazione ed allo stesso tempo riuscire a cancellare con grandissima forza molte di quelle ombre che ancora si muovono intorno al poker dal giorno del maledetto Black Friday, la dirigenza delle World Series ha inserito nel programma della sua edizione numero 43 uno straordinario torneo con il  buy in più alto della storia: 1.000.000 di Dollari.

big one for one drop wsop

Con un Day1 in programma per il primo di luglio, il torneo del Big One Drop si giocherà in tre giorni e coinvolgerà un massimo di 48 giocatori. Tra i player che al momento hanno già confermato la propria presenza all’evento, troviamo Bertrand “ElkY” Grospellier, Jonathan Duhamel, Daniel Negreanu, Patrick Antonius e Guy Laliberté – il fondatore del famosissimo Cirque du Soleil.

Il torneo del Big One Drop alle WSOP 2012, oltre che per il suo impressionante buy in d’ingresso, fa sensazione anche perché consolida la tradizione che vede le World Series andare di pari passo con il mondo della beneficenza grazie ad un’iniziativa particolarmente meritoria grazie alla quale l’11.1% di ciascuna quota di partecipazione versata dai player iscritti sarà donata all’associazione ONE DROP, un’ONG attiva nel campo della guerra alla povertà e dell’accesso all’acqua per le popolazioni meno fortunate.

#2. Da “November” ad “October Nine”

2011 WSOP November Nine with Jack Effel Tournament Director

Se da una parte l’azione del Main Event di quest’anno promette di essere più snella e veloce grazie all’assenza di giorni di pausa ed un Day1 in meno in calendario, l’edizione 2012 delle WSOP si prepara ad essere “di transizione”  verso un futuro che ha il sapore di un dolce ritorno al passato.

Se nel 2013 le World Series dovrebbero finire con il salutare la formula in uso da quattro anni che prevede una pausa di qualche mese tra le fasi iniziali del Main Event (a luglio) ed il tavolo finale (a novembre) e che era stata ideata per massimizzare le entrate di ESPN, media partner storico dell’evento – anche il 2012 porta qualche sorpresa in questo senso.

Il tavolo finale di quest’anno, infatti, trasformerà i November Niners in October Niners in seguito alla volontà di anticipare il tavolo finale al mese di ottobre visto che, durante il prossimo novembre, gli Stati Uniti saranno impegnati in un’altra interessantissima partita: quella delle elezioni presidenziali.

#3. 60 Final Table in streaming

wsop in streaming

Tra le novità più importanti delle WSOP ormai alle porte, va senza dubbio segnalata l’interessante scelta degli organizzatori di puntare sullo streaming degli eventi come elemento chiave per riuscire a tenere alta l’attenzione ai tavoli ed allo stesso tempo accontentare tutto quel pubblico di appassionati che – per motivi abbastanza ovvi – non possono permettersi di vivere all’interno del Rio Casino di Las Vegas durante i 60 tornei in calendario.

Grazie al senza dubbio impegnativo lavoro di coordinazione e regia affidato a Jay “WhoJedi” Newnum -  che potete contattare via Twitter usando il suo profilo @WhoJedi – le WSOP 2012 utilizzeranno una nuova sezione del proprio sito internet per trasmettere fino a tre tavoli finali al giorno in streaming quasi-live, visto che l’esigenza di garantire un sempre corretto svolgimento dell’azione ai tavoli ha imposto di inviare le immagini con un ritardo di circa 5minuti rispetto all’azione reale.

#4. Un Nuovo Braccialetto per il Main Event

CroppedImage320180 wsopbracelet2012

Nonostante la notizia sia già finita sulle pagine del nostro sito qualche giorno fa, non si commette certo peccato a ricordare come il braccialetto riservato al vincitore del Main Event delle WSOP 2012 non sia più quello già conosciuto in passato ma, al contrario, sia stato ridisegnato e rinfrescato per l’occasione.

Frutto dell’ingegno creativo di Hason Arasheben, la stessa firma che oltre alle WSOP si nasconde dietro ai gioielli di star dello spettacolo come Katy Perry e Justin Bieber, il nuovo braccialetto si prepara ad essere il gioiello più costoso mai creato per un evento sportivo grazie ai suoi 140 grammi di oro a 14 carati e diamanti a 35 carati.

“Più brillante è, meglio è” – è stato il commento del direttore esecutivo delle WSOP Ty Stewart. Staremo a vedere.

#5. Cambiato il codice di comportamento

phil hellmuth2

“La sala da poker non è una Chiesa, in una poker room bisogna poter parlare. Insomma, dobbiamo riportare il divertimento al tavolo del poker”. Queste le parole utilizzate da Jack Effel, nome storico delle WSOP, per spiegare uno dei cambiamenti più interessanti nelle World Series numero 43.

A partire da quest’anno, infatti, i giocatori dovranno rispettare delle nuove regole di comportamento al tavolo  -regole che cancellano alcuni dei divieti del passato e che permettono ai player di commentare verbalmente l’azione ai tavoli.

Nonostante qui a PokerListings siamo ancora più che convinti del fatto che commentare le mani in gioco sia uno dei 12 peggiori errori al tavolo di poker, è innegabile che le WSOP del 2012 abbiano preso una direzione opposta ed abbiano deciso di provare a lasciare ai player la possibilità di utilizzare le proprie capacità oratorie come ulteriori carte da giocare.

Quindi, siete avvisati: prima di gridare un perentorio “Stai Zitto!” a Phil Hellmuth, ricordatevi che da quest’anno lui ha ufficialmente la licenza di annoiarvi.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti