La Top 5 dei personaggi più influenti del poker nel 2014

mondo del poker

È stato un anno lungo ed emozionante per il poker, con una serie di fatti che hanno scosso il mercato dell’online così come quello dei tornei live.

La maggior parte delle novità riguardano Pokerstars e Full Tilt, acquistate da Amiya Gaming e da allora sottoposte ad una serie di cambiamenti nelle sponsorship, nuovi tipi di tornei e grandi nomi non più sponsorizzati. (leggi tutti i cambiamenti di Pokerstars e Full Tilt)

In tutto questo ci sono state delle personalità che sono emerse rispetto alle altre, dando voce ad un mondo, quello del poker, a volte ignorato dalle legislazioni e dai media di molti paesi, Italia in primis.

Vediamo allora la Top 5 dei personaggi del poker che hanno maggiormente influenzato l’opinione pubblica  e scosso il settore del gioco nel corso del 2014.

 

#5  Maria Ho

maria ho

Dopo Vanessa Selbst, la trentunenne originaria di Taiwan è senza dubbi la giocatrice di poker di maggior successo del 2014.

Per ben tre volte di seguito ha raggiunto la top 10 delle donne nel GPI e ha mostrando di che pasta è fatta alle ultime WSOP dove è andata a premio innumerevoli volte. A questo si aggiunge la prestazione al Main Event che l’ha vista ancora una volta “Last Woman Standing”.

Oltre ai risultati nei live Maria si è distinta per le sue apparizioni televisive, per i tornei che presenziato in qualità di madrina mostrando grandissima professionalità.

Non ultimo il Battle of Malta 2014 il cui successo in parte è dovuto anche alla personalità spumeggiante di Maria Ho, che si + confermata nel 2014 non solo come eccezionale giocatrice ma anche come ineguagliabile ambasciatrice del poker.

 

#4  Alex Dreyfus

alexandre dreyfu

Quando Epic Poker fallì miseramente rimase tuttavia una parte di quell business che apporta grande valore nel campo del poker: il Global Poker Index.

Alex Dreyfus della Zokay Entertainment riuscì a comprenderlo per tempo e così il francese, che lavorava per ChiliPoker e Winamax mise le mani sul ricco database.

Negli ultimi mesi Alex ha plasmato e dato nuova vita al Global Poker Index elaborando inoltre nuove idee rivoluzionarie che presentò al Poker Summit di Novembere 2014 a Londra.

Alla base di tutto per Dreyfus c’è la sportificazione del poker per far si che il gioco sia accettato come sport indipendente dall’opinione pubblica.

 

#3  Vicky Coren-Mitchell

Vicky coren

Giocatrice inglese, giornalista, presentatrice televisiva, scrittrice, Vicky Coren-Mitchell è stata una grande protagonista nel 2014.

L’ European Poker Tour ha avuto 98 diversi vincitori prima che la Mitchell facesse sua la picca per la seconda volta, catalizzando su di sè l’attenzione della stampa e dei media in quanto personaggio noto al vasto pubblico.

La Coren è poi tornata nuovamente a far parlare con le sue dimissioni da Pokerstars. Proprio in un momento in cui la maggior parte dei giocatori cerca di tenere ben strette le sponsorizzazioni sempre più difficili con le poker room, la giocatrice britannica ha spontaneamente lasciato la sua.

Il motivo principale è l’apertura di Pokerstars ai giochi del casinò, che la Mitchell non vuole rappresentare in quanto è il fattore fortuna a scegliere i vincitori a differenza del poker.

Una polemica che in un modo o nell’altro ha fatto bene al mondo del poker troppo spesso associato all’universo dei giochi d’azzardo più che alle competizioni sportive.

 

#2 Daniel Colman

dan colman

“La corsa più veloce e impressionante nella storia dei tornei di poker”, disse Jason Mercier riferendosi non a sorpresa al caso dell’anno: Dan Colman.

Già nel 2013 Colman aveva dichiarato che avrebbe vinto oltre 1.25 millioni di dollari e 5 milioni di VPPs giocando su SnG. Cosa che gli riuscì. Non pago di questo chiuse come runner up all’High Roller da 21 mila dollari alle SCOOP vincendo poi il WCOOP High Roller.

Poi Colman arrivò terzo al suo primo evento WSOP, il $10k NLHE heads-up World Championship, per poi segnare il colpo più grosso in assoluto: la vittoria del “The BIG ONE” e di 15.3 millioni di dollari.

A questo seguirono altri risultati impressionanti per un totale di 22 millioni di dollari vinti in tornei di poker in un solo anno.

A far parlare non solo le vittorie impressionanti ma anche le polemiche per il suo atteggiamento freddo verso i media e i suoi inviti a non giocare a poker.

Una personalità non del tutto positiva per il gioco a dirla tutta, capace però di scuotere l’universo del gioco e attirare l’attenzione dei media e della stampa come nessun altro.

 

#1  David Baazov

david baazov

Era un business man come molti altri prima di divenire uno degli uomini più influenti nel mercato del poker e in generale del gioco.

Baazov è il CEO dell’ Amaya Gaming, l’azienda canadese che ha sostanzialmente in man oil future del poker online, mentre è in grado di influenzare anche quello delle competizioni live

Cresciuto in un ambiente ebreo-ortodosso si è rivelato in realtà la pecora nera della famiglia, abbandonando prematuramente non solo il nido ma anche la scuola.

Baazov si immerse piuttosto nel settore del commercio di Computer hardware, ottenedo risultati impressionanti prima di approdare all’industria del gioco nel 2010.

Solo nel 2013 però contattò Isai Scheinberg per discutere dell’acquisto di PokerStars. L’accordo fu siglato nel giugno del 2014, data storica per il mercato del poker.

David Baazov, è un 34enne milionario che si è fatto da solo e non a caso nel 2014 è stata senza dubbi la personalità che ha influenzato più di tutte il mondo del poker e in questo 2015 probabilmente continuerà ad esserlo.  

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page