La scelta del tavolo è una skill sottovalutata nel poker

table selection poker

La table selection, come viene definita in gergo, è una vera e propria abilità.

Sono pochi i giocatori di poker che ci riflettono nella maniera adeguata, ma il tavolo al quale ci si siede può fare tutta la differenza del mondo tra una sessione vincente e una perdente.

Entrate al casinò e vi mettete in lista d'attesa per giocare al cash game, ai limiti che desiderate. Dopo un po', magari mezz'ora o un'ora, venite chiamati: si è liberato un posto ad un tavolo. Vi sedete e cominciate a giocare, molto semplicemente. Ma è questo il modo migliore per iniziare una sessione?

Mentre state per sedervi, fatevi questa domanda: mi sto sedendo al tavolo migliore per me?

Quando ci sono diversi tavoli che offrono la stessa partita e gli stessi stake, ci sono per forza differenze significative. Dopo tutto, sono i giocatori seduti che determinano il tipo di partita nella quale sono protagonisti.

 

Valutare la Table Selection

valutare

Più i giocatori sono tight, più i piatti saranno piccoli. È un peccato chiudere un bel full house e vedere tutti gli avversari gettare le carte nel muck: in questo caso non si può vincere più di tanto. Più sono tight o conservativi i giocatori, meno il tavolo è desiderabile. Meglio evitare questo genere di tavoli.

Anche i giocatori aggressivi possono rappresentare un problema. Un maniac (che punta e rilancia spessa) è tollerabile: inoltre, è meglio sedersi alla sua sinistra, in modo da agire dopo di lui. Ma due o più giocatori molto aggressivi spesso rendono troppo costosa la visione del flop con mani a progetto.

Il motivo di queste regolette è abbastanza semplice da capire: la maggior parte delle vostre starting hand sarà formato da mani a progetto, che di solito devono migliorare per vincere il piatto (senza tenere conto degli eventuali bluff). Se tutti i giocatori tight foldano e voi dovete chiamare un rilancio, pre-flop investirete troppe chip con pot odds relativamente basse.

Valutate sempre i tavoli prima di sedervi. Se giocate spesso nello stesso casinò, finirete per farvi una buona idea dei tipi di giocatori che lo frequentano prima ancora di sedervi al tavolo. Avendo giocato contro questi regular, saprete quali sono tight, aggressivi, conservativi o loose.

 

Pazienza e Spirito di Osservazione

snoopypazienza

Mentre aspettate di essere chiamati al tavolo, osservate tutti i tavoli per diverse mani: va benissimo un giro intero. Sostate qualche passo dietro al dealer, senza farvi notare troppo: quante sono le chip di ciascun giocatore? Prendete nota in particolare dei big stack. Quanti giocatori tight e aggressivi sono seduti? Quali giocatori entrano in più di una mano su quattro ad ogni giro? I giocatori stanno bevendo e chiacchierando? C'è qualcuno più interessato a smanettare col cellulare?

In base a queste considerazioni, potete decider qual è il tavolo adatto a voi e quale invece evitare. Quindi, quando sarete chiamati ad un tavolo che non vi piace, non sedetevi e dite semplicemente al floorman che volete aspettare che si liberi un altro posto.

I tavoli cambiano, attenzione. Una volta seduti al vostro tavolo preferito, la partita può cambiare dopo che un paio di giocatori se ne sono andati e sono stati sostituiti da altri con caratteristiche diverse. Presto vi renderete conto dei cambiamenti. Quando succede, alzatevi e chiedete al floorman di cambiare tavolo. Se non è possibile, fate una pausa, oppure giocate molto conservativi fino a che il tavolo non cambi nuovamente.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti