La guida di Kara Scott per visitare la Slovenia

Vue Ljubljana

Cosa c’è da fare a Ljubljana e in Slovenia? Kara Scott vi ha vissuto per alcuni anni ed è pronta a fornire i suoi consigli su questo bellissimo Paese e la sua capitale.

La Slovenia, e in particolare la capitale Ljubljana hanno iniziato ad attirare, da qualche anno, turisti provenienti da tutto il mondo.

Per noi non è una sorpresa: si tratta di un Paese perfetto per vivere una vacanza all’insegna della calma e della pace, in un contesto naturale davvero bello da vedere.

Circondata da Italia, Austria e Croazia, nonchè bagnata dal mar Adriatico, la Slovenia presenta anche un clima ideale per chi va a visitarla da turista in estate.

Ed è bello vedere gente come Kara Scott – giocatrice di poker ma anche host in un’edizione della Battle of Malta – innamorarsi letteralmente di un posto così, fino a decider di andare a viverci.

Abbiamo cercato di capire di più e di ottenere qualche consiglio su Ljubljana e sulla Slovenia, nel caso in cui tu decida di farci un salto.

 

Quando e come ti sei innamorata di Ljubljana e della Slovenia?

Kara Scott a Ljubljana
La bella Ljubljana alle spalle della bella Kara

È stato un amore a prima vista. Io e Giovanni (Rizzo, suo marito) ci siamo trasferiti dall’Italia giusto per farci un salto, ma in poco tempo mi sono sentita come a casa.

Avevamo in mente di visitare qualche altro Paese, sempre per andarci a vivere, ma la Slovenia era la prima della lista e così ci siamo spostati al più presto.

Da quanto tempo vivete qui?

Due anni da qualche giorno, sembra quasi strano dirlo. Il tempo vola!

Ho sempre pensato che un paio di anni siano necessari per ambientarsi in una nuova realtà e sentirsi come a casa. Anche qui sembra vera questa idea, anche se ci siamo ambientati più velocemente del previsto ci è servito del tempo per conoscere al meglio il Paese.

Parli sloveno? A quale altra lingua potremmo paragonarlo?

Non parlo sloveno, non ancora almeno. Un anno fa ho iniziato a prendere delle lezioni, ma sono dovuta andare via per lavoro e ho dovuto interrompere. Presto però riprenderò, perchè è impossibile sentirsi a casa in un posto di cui non parli la lingua.

Molta gente parla in inglese, ma mi piacerebbe parlare la lingua del posto. Sto ancora imparando bene l’italiano, la famiglia di mio marito è italiana, perciò per me è importante parlare bene.

Provare ad imparare contemporaneamente italiano e sloveno provoca anche un bel po’ di mal di testa, sono due lingue molto diverse! Lo sloveno sembra somigliare al croato, ma potrei sbagliarmi.

Cosa ti piace di più di Ljubljana e della Slovenia in generale?

Ljubljana è una città a misura d’uomo, c’è rispetto per l’ambiente, ci sono piante e alberi ovunque. Il centro è accessibile solo ai pedoni e la zona pedonale si allarga di anno in anno.

È molto bello poter camminare a piedi o prendere la bici, senza sentire il rumore del traffico. E poi la gente è fantastica, c’è un senso di ottimismo che in Italia, ad esempio, non avvertivo.

Qualcuno forse sa che Ljubljana è stata eletta “capitale verde d’Europa” nel 2016. In cosa consiste questa elezione?

Centre de Ljubljana
"Una città a misura d’uomo, c’è rispetto per l’ambiente"

Ogni anno, l’Unione Europea premia una città che manifesta i maggiori miglioramenti sotto l’aspetto del rispetto per l’ambiente. Chi raggiunge i migliori traguardi sul piano dello sviluppo sostenibile e del rispetto per la natura, vince questo premio. Non è per niente facile farcela!

Ljubljana era una città in cui tutti prendevano l’auto, ma ben presto è stato migliorato il servizio di trasposto pubblico, sono state allestite corsie per i ciclisti, è partito il piano di pedonalizzazione della città e gli spazi verdi sono aumentati. Una politica ad impatto ambientale nullo, è fantastico!

Potrete saperne di più attraverso questo video.

Abbiamo letto sul tuo blog che Ljubljana è anche una città ad alto impatto culturale, con tante manifestazioni.

Qui succede sempre qualcosa, non so come facciano a gestire tutto così bene. Fanno sentire la gente una parte integrante della comunità, vengono sempre celebrati momenti importanti della storia della città e del Paese, con eventi d’arte e culinari.

Ci sono anche degli aspetti negativi?

Temo che la vita sia un po’ troppo cara per gli sloveni. Sono intenzionata a dare il massimo, anche per aiutare le piccole imprese e migliorare i servizi per la comunità. È anche un’altra buona scusa per imparare al più presto lo sloveno.

Quanti giorni pensi che servano per visitare al meglio Ljubljana e la Slovenia?

Potrei dire che occorre una settimana per visitare la Slovenia, 2-3 giorni per Ljubljana. Almeno un giorno va trascorso al lago Bled, un altro a Piran (sulla costa) e un altro alle cave di Postojna.

Quali luoghi vanno assolutamente visitati?

Se ti trovi a Ljubljana, non puoi non andare al castello che c’è in cima alla collina, quasi in centro. Basta camminare un po’ prima di godersi la vista su Ljubljana, conoscere parte della storia della città e magari godersi un aperitivo al tramonto.

Open Kitchen Market Street Food Ljubljana 2
"Qui c'è sempre qualcosa da fare"

Si può fare un giro per la città durante il pomeriggio per vedere tutti i piccoli negozietti del centro. È molto più bello di altre grandi città europee, anche perchè non ci sono automobile nei paraggi.

Di venerdì si può andare all’Odprta Kuhna – il mercato dedicato alla cucina e allo street food. Si possono prendere dei vini e dei cocktail incredibili, e si possono mangiare pietanze provenienti dai migliori ristoranti del Paese e dessert che ti mandano fuori di testa. Ci si può andare ogni venerdì.

Qualora aveste del tempo libero e voleste sfruttarlo per rilassarvi, consiglio lo Ziferblat. È un posto molto accogliente dove si paga per il tempo che vi si trascorre, non per ciò che si consuma. La cosa importante è tenere tutto pulito, lo staff si fida molto di chi consente loro di lavorare al meglio.

E ovviamente, consiglio di andare al ponte del dragone, per andare a salutare gli stessi dragoni. Non so dire se toccare il suo artiglio porti fortuna, ma di sicuro non può far male.

Parliamo di cibo: quali sono le tue specialità preferite qui in Slovenia?

Se amate il buon cibo ci sono tanti ottimi ristorante a Ljubljana, ma dovete assolutamente provare l’Hisa Franko, poco fuori città. Il capo cuoco Ana Ros è uno dei migliori chef al mondo. Ha anche preso parte alla serie TV Chef’s Table ed è stata nominata migliore chef donna al mondo, suo marito fa il sommelier nel ristorante, è straordinario.

Se preferite qualcosa di più semplice, una delle pietanze più celebri è la salsiccia slovena, che potrete mangiare in un ristorante in centro che si chiama Klobasarna. La salsiccia viene servita con dell’ottimo rafano grattuggiato.

Poi ci sono tanti posti in cui poter mangiare dell’ottimo gelato, che credo sia stato anche premiato a livello mondiale.

Per gli amanti degli hamburger e della birra, consiglio Pop’s Burgers (pagina Facebook). È vicino al fiume e vi si possono incontrare persone provenienti da tutto il mondo, semplicemente mangiando dell’ottima carne cucinata al barbecue, oltre ovviamente agli hamburger.

Una cena deliziosa bagnata da del buon vino può essere consumata al Valvas’or. Infine, per poter gustare del pane squisito, il posto giusto è il Pekarno Osem (pagina Facebook). Osem vuol dire ‘otto’ in sloveno. L’odore del pane caldo è incredibile in questo posto, vi consiglio di farvi una sosta.

Alcuni link utili:

Ljubljana e la Slovenia in breve

  • 2.070.000 abitanti (280.000 a Ljubljana)
  • Superficie: 20.273 km² (Ljubljana: 275km²)
  • Densità: 102 abitanti/km² (a Ljubljana 1.019 abitanti/km²)
  • Repubblica parlamentare
  • Moneta: Euro
  • Temperatura media durante l'anno: minima 13°, massima 28°

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti