Kenny Hallaert: “Non sono uno dei migliori 9 del Main Event!”

Kenny Hallaert ME 2

Il giocatore belga, che prima di dedicarsi al poker faceva l’elettricista, confida a Pokerlistings i suoi pensieri dimostrando che le fama raggiunta non gli ha per niente montato la testa.

Un giocatore umile e molto alla mano Kenny Hallaert, che non considera di essere stato realmente tra i migliori player di questa edizione delle WSOP.

Eppure il belga è uno dei November Nine del 2016, che nella finale quarto nel chipcount, proverà a vincere il titolo e il primo premio di 8 milioni di dollari.

Scopriamo di più sulla storia di Hallaert grazie al nostro collega Nicolas Christiaens che lo ha incontrato di persona.

 

Da Elettricista a Poker Player part time

Cosa facevi prima di dedicarti totalmente al poker?

Ho studiato per diventare elettricista e ho lavorato a lungo in una fabrica a 7 chilometri da casa mia.

Nel 2008 ho smesso di lavorare li perchè il casinò Namur and Spa mi offrì una posizione nella loro sala da poker.

Anno dopo anno ho avuto sempre più responsabilità fino a diventare direttore di torneo.

Oggi sono l’organizzatore dei due tornei di poker più importanti in Belgio!

 

november nine 2016
"C'erano giocatori migliori di me nel Main"

Come sei finito nel mondo del poker?

È stato alla fine del 2004. Ero solito scommettere qualcosina sulle partite di calcio e mi trovavo a Unibet e ho visto un banner di poker che sponsorizzava il sito web.

All’epoca non sapevo nulla sul poker ma ho letto regole e mi ha preso subito, cosi inizia a giocare per piccole somme.

A inizio 2005 ho preso una pausa di qualche mese per studiare bene il gioco e infine ho fatto un deposito di 50 euro, come bankroll, e da li ha iniziato a lievitare.

"Tutt’oggi passo molto tempo a studiare il gioco e ovviamente a fare pratica. I progressi richiedono sempre del tempo"

 

Quando è diventata una cosa seria?

In realtà il poker era ed è tutt’ora per me un passatempo. Certo spendo molto tempo a giocare e studiare ma considero ancora l’essere direttore di torneo come il mio vero e principale lavoro.

Se devo però individuare un momento preciso in cui ho dato una seria spinta al gioco è stato nel 2009 dopo aver vinto il Pokerstars Sunday Warm Up per un premio di 107.000 dollari.

Il mio bankroll si impennò radicalmente, ma ho sempre cercato di rimanere coi piedi per terra con la consapevolezza di non essere certo il miglior giocatore al mondo.

 

Pensi di non essere stato tra i migliori neanche nel Main?

Assolutamente no. Non credo di essere uno dei 9 migliori giocatori che si è seduto a giocare il Main Event.

Ma ora sono in ballo e vedrò cosa fare dopo la finale. Ci sono in ballo 8 milioni di dollari e questo potrebbe cambiare radicalmente le cose.

 

Ci risulta che nel 2008 affrontasti Pierre Neuville?

È vero. Fu una settimana prima che iniziassi a lavorare per il casinò.

In palio c’era un pacchetto di 15.000 dollari per andare a giocare il Main Event delle WSOP. Il buy in fu di 1000 euro e i 19 pagarono la quota.

Pierre si piazzo secondo e fui proprio io a batterlo in heads-up vincendo la possibilità di scoprire Sin City.

Fun un viaggio incredibile, giocai molti altri tornei oltre al Main Event che comunque da allora non ho mai più perso.

 

A Las Vegas: tutta un’altra cosa

Kenny Hallaert sovrapeso
20 chili in meno aiutano a giocare meglio

Trovi sia diverso giocare a Las Vegas?

Certo. C’è bisogno di tempo per abituarsi a come giocano gli Americani.

Prima di ottenere risultati quindi c’è bisogno di familiarizzare con lo stile di gioco del posto.

Lo scorso anno però già mi era riuscito di arrivare al final table del Colossuss.

Fu un’esperienza incredibile e lo stesso anno arrivai 123esimo nel Main e pensai che non avrei mai più raggiunto il Day 5 del torneo.

È Stato fondamentale giocare questi eventi per poi avere successo nel Main di quest’anno.

"Il Colossuss mi ha aiutato a fare esperienza nei tornei a grosso field"

 

Quanto conta la concentrazione in questi eventi?

Le giornate di poker sono davvero lunghe. Si gioca per almeno dieci ore e per 7 giorni consecutivi e prima delle 2 non ritorni in stanza.

Questo significa essere molto molto stanchi e poter facilmente commettere errori fatali.

"Rimanere concentrati è fondamentale perché gli errori sono sempre dietro l’angolo"

Nel Day 7 ho commesso almeno due errori stupidi. Nel Day 5 ho puntato troppo facendo confusione con le chip. Al Day 6 pensavo di fare un raise al flop senza essermi conto che sarebbe stata invece un c-bet visto che qualcuno aveva già rilanciato.

 

 

Hai perso 20 chili nell’ultimo anni. La cosa ha influito sul tuo gioco?

Si certo. Sono meno stanco al tavolo e in generale mi sento molto meglio fisicamente.

Ricordo che nel Day 5 dello scorso anno ero stanchissimo, molto più di quest’anno.

Ho grande rispetto per giocatori come Pierre Neuville che a 72 è arrivato tra i November Nine. Non a caso è un giocatore sportivo e nuota spesso. Credo che stare in forma aiuti molto nel poker.

 

Pronostici sul final table delle WSOP

Kenny Hallaert festeggia
Kenny Hallaert festeggia la sua performance nel Main

Cosa ne pensi della tua posizione di partenza?

Non mi posso lamentare. Avrò Vayo, Ruane e Josephy alla mia destra emntre Nguyen sarà dal lato opposto. Alla sinistra mi ritrovo Wong che ha solo 20 bb.

 

Pensi ci sia un chiaro favorito?

Senza dubbi Josephy. Non solo ha la chiplead ma è il giocatore con maggiore esperienza.

Anche Gordon Vayo direi che è molto favorito.

Wong parte svantaggiato ma se dovesse raddoppiare un paio di volte allora diventerebbe una seria minaccia.

 

Hai già in mente come prepararti per l’evento?
Intanto mi godrò un po’ di vacanze. Poi credo che contatterò neuville e Jorryt Van Hoof. Hanno entrambi esperienza come November Nine e potranno darmi buoni consigli.

"Voglio contattare altri coach, giocatori eccezionali che possono aiutarmi"

Voglio essere il più preparato possibile così da non avere rimpianti comunque vada.

Per quanto riguarda altri eventi da giocare ancora non ho un programma. Credo sarò a Barcellona per l’EPT ma solo per qualche side event.

I miei impegni da direttore da torneo sono ancora tutti li!

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti