Kara Scott a tutto campo: dal Poker After Dark al WPT

kara scott poker brief

Un parere più che autorevole, quello di Kara Scott, per parlare dei principali TV show e tornei di poker internazionali. E con uno sguardo rivolto a Flopomania.

Il mese che segue la fine delle World Series of Poker è quello in cui ci si prende una pausa dal gioco, ma raramente c'è stato un attimo di respiro in questi tre caldi mesi.

Abbiamo visto il più che gradito ritorno del Poker After Dark (e di Tom Dwan), Phil Hellmuth ha vinto la versione "King of The Hill" dello show Poker Night in America, il PSC di Barcellona ha fatto segnare ancora una volta numeri incredibili e nel mondo online c'è stato il debutto di Flopomania su 888poker.

Ogni mese Kara Scott, ambasciatrice proprio di 888poker ed ex madrina della Battle of Malta, fa una specie di recap dei principali eventi e degli sviluppi nell'industria del poker.

Diamo un'occhiata a quello che è stato il suo punto alla fine di agosto.

Poker After Dark

tom dwan macao3

Il più grande tema del mese scorso è stato certamente il ritorno del famoso TV show Poker After Dark. E ragazzi miei, funziona.

Fin dai primi episodi abbiamo visto un colpo clamoroso tra Tom Dwan, Antonio Esfandiari e Daniel Negreanu, che ci ha riportato quasi indietro nel tempo.

Quasi un caso di 'nostalgia canaglia', che ci ha riportato non solo sul piano del cash game, ma anche nella modalità "winner takes all".

Ricordandoci che in questo show erano soliti presenziare giocatori come Shawn SheikhanHoward LedererChris Ferguson, che a quel tempo erano giocatori popolari, questo è un segno del fatto che i tempi sono definitivamente cambiati.

King of the Hill

Il secondo argomento è il King of the Hill, l'edizione speciale di Poker Night in America. Questo torneo da quattro giocatori in modalità heads-up, anch'esso "winner takes all", ci ha riportato con la memoria all'NBC Heads Up Championship.

Il field era decisamente di tutto rispetto, visto che a partecipare sono stti Frank KasselaDoug PolkDan CatesPhil Hellmuth.

Se non avete visto com'è andata a finire, vi consigliamo di dare un'occhiata a questo post

Hellmuth al cospetto di Sexton

Phil Hellmuth3

Phil Hellmuth, l'uomo che ha vinto 14 braccialetti alle WSOP e che avrebbe vinto ogni tipo di torneo se "la fortuna non entrasse nel poker", ha sempre evitato di fare da commentatore nei tornei, ma sembra aver sviluppato una nuova passione.

I vertici del World Poker Tour hanno infatti annunciato che Hellmuth si aggregherà al team dei commentatori del WPT, al posto di Tony Dunst.

Quest'ultimo, ovviamente, prenderà a propria volta il posto di Mike Sexton, il quale ha deciso di avviare una nuova avventura come presidente di partypoker.

Poker live da record

Avete mai sentito gente dire che "il poker è morto"? Bene, ora andiamo a leggere cos'ha da dire Kara Scott sul più grande torneo mai organizzato da PokerStars.

Al Gran Casino di Barcellona, 4.557 giocatori hanno preso parte al National Championship, tanto che il montepremi garantito da 4 milioni di euro è stato distrutto.

Barcellona rimane una delle capitali europee del poker, tanto che 888poker organizza lì alcuni tra i migliori eventi live. Bisognerà attendere la prossima settimana per la prossima tappa, organizzata in quel di San Paolo.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti