Juha Helppi: “Il Poker in televisione è in forte declino”

Juha helppi

Helppi è uno dei più noti giocatori finlandesi nel poker, ed è appena arrivato secondo nel Super High Roller Event all'EPT Malta.

E 'stato tra i giuati delle Poker Global Masters di quest'anno. Il SHR ha visto la partecipazione di 74 giocatori, la maggior parte dei quali di classe mondiale. Helppi, che è un'istituzione del poker europeo e le cui prime vincite risalgono a più di 15 anni fa, è riuscito ad acquistare un grosso vantaggio chip che ha mantenuto fino all’ heads-up.

Poi è stato Mike "Timex" McDonald (qui l'intervista di Pokerlistings)a strappargli il titolo, e il bottino. Lo abbiamo incontrato subito dopo questo secondo posto per raccogliere le sue emozioni a caldo e anche per parlare con lui delle prossime Champions League del poker.


Se diciamo "congratulazioni per il tuo secondo posto", lo vivresti più come un complimento o un insulto?
Sicuramente un complimento, anche se so che cosa vuoi dire. E 'stato un field davvero difficile e pensare di essere arrivato secondo credo sia davvero un ottimo risultato.
Comunque, sono un po' deluso naturalmente, soprattutto perché ho iniziato la fase finale da chipleader, ma il tutto non si è tradotto in una vittoria. Ero ancora 2-1 avanti quando l’heads-up è iniziato.

 

Allora che cosa è successo?
In heads-up, non ho potuto prendere più niente. Ho perso quasi ogni mano. Ma penso anche che McDonald abbia giocato meglio al tavolo finale.

 

Eri un membro della giuria agli European Poker Awards lo scorso marzo durante il Poker Masters globali.
Sì, abbiamo discusso i vincitori delle diverse categorie, e penso che abbiamo fatto bene. Sono stato scelto per un sacco di giurie, non so perché.

 

Alex Dreyfus ora aspira a organizzare una Champions league del Poker. Che ne pensi?
Non ho seguito lo sviluppo molto da vicino, perché non mi aspetto di farvi parte questa volta.

Credo però che possa essere un successo. Ripeto, dubito che verrò chiamato a partecipare, ma se dovesse accadere lo farei molto volentieri.

Poi spero che la cosa funzioni perché il poker in televisione è in declino. Ci sono sempre meno tornei televisivi, la cosa non sembra promettente per il futuro.


Sbaglio o sei il numero uno nel GPI Finlandia?
Sì, ma mi aspetto che i giocatori votino per i loro amici. Ci sono un sacco di ottimi player tedeschi, francesi, britannici. Quelli selezionati a partecipare andranno a scegliere i loro amici come compagni di squadra. Ma non li biasimo, farei lo stesso.


Ogni singolo evento di squadra in passato ha fallito. Perché questo può avere successo?
Credo che sarebbe diverso se davvero i migliori giocatori al mondo vi partecipassero.  Gli eventi che hanno attirato un vasto pubblico erano quelli con grandi nomi, per esempio nei cash games.
Grandi cash games non se ne sono più visti in TV dal momento che il mercato statunitense è in forte declino.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti