Intervista a Jamie Molin il tatuatore del Battle of Malta

Condividi:
2 ottobre 2015, Scritto da: PokerListings.it
Intervista a Jamie Molin il tatuatore del Battle of Malta

Novembre si sta avvicinando e siamo con le mani in pasta per offrirvi ancora una volta il miglior torneo di poker di quest'anno - l'unico e il solo Battle of Malta.

L’artista australiano Jamie Molin (qui il suo sito web), ora residente in Svezia, ha progettato un paio di tatuaggi a tema BOM che racchiudono perfettamente lo spirito competitivo del torneo e la storia emozionante attorno al quale si fonda.

In un'intervista con PokerListings, il talentuoso tatuatore ci racconta la cultura del tatuaggio dall’Australia alla Svezia e il processo creativo dietro la progettazione di queste piccole opere d’arte.

 

Optimized NWM uytr2

PokerListings: Da quanto tempo lavori come tatuatore professionista e come sei entrato nel giro?
Jamie Molin: Durante gli ultimi anni di università ho trovato un modo per sfruttare la mia laurea in Belle Arti attraverso un apprendistato grazie ad alcuni amici facevano i tatuatori a Sydney, in Australia. Mi hanno insegnato i fondamenti del mestiere oltre 14 anni fa e ho lavorato per migliorarmi il più possibile da allora.

PL: Com’è il lavoro di un tatuatore in Svezia?
JM: La Svezia è un luogo ideale per il tatuaggio, con clienti dalla mentalità aperta alla ricerca di un design moderno e la volontà di fidarsi alla visione di un artista nel dare loro il miglior risultato.


PL: Come fai a mantenere sempre viva la creatività?
JM: ricerco costantemente e tenere gli occhi aperti. Ci sono quantità illimitate di ispirazione intorno in ogni momento se si lascia ispirare. Prendo quello che trovo online o nella vita e tento di creare qualcosa di nuovo da questo.


PL: Ti sei mai “auto-tatuato”?
JM: Certo. Io non mi fiderei di un tatuatore senza tatuaggi. Non sarebbero in grado di entrare in empatia con i loro clienti allo stesso livello. Nel mio caso sono ricoperto di tatuaggi per l'80% del mio corpo!

PL: Qual è la cosa più strana che ti è stata richiesta di tatuare?
Questa domanda mi viene posta spesso e la maggior parte la gente vuole sentirsi dire cose assurde come aver tatuato un tentacolo di polipo sul pene di un ragazzo. Cosa che in effetti ho fatto.

PL: Cosa ti ha ispirato a creare i tatuaggi per il Battle of Malta?
JM: Cavalieri, armature e la storia dietro il grande assedio di Malta nel 1565. Il nome 'Battle of Malta' evoca immagini stimolanti e avrei potuto prendere come riferimento molti punti storici della storia maltese, ma i cavalieri mi hanno conquistato. E 'stato facile legarli al torneo di poker e giustapporre i due a simboleggiare una battaglia epica di guerrieri d'elite.

PL: Quale è il processo creativo alla base di un tatuaggio?

JM: Il primo passo è considerare l’idea del cliente e poi valutare ovviamente la parte del corpo in cui è necessario effettuare il tatuaggio.
A quel punto inizio il disegno piùù e più volte fino a quando non raggiungo un livello soddisfacente. Per i tatuaggi semplici ci possono volere anche solo 10 minut ma per i più complicati si può arrivare anche a diverse settimane.


PL: Ti capita spesso di tatuare tatuaggi a tema poker e gioco d’azzardo?
JM: E 'abbastanza comune ricevere questo tipo di richiesta. Spesso sono disegni classici, altre volte disegni più concettuali che intrecciano il gioco con temi come la vita o l’amore.


PL: Cosa consiglieresti prima di prendere in considerazione un tatuaggio a tema pokeristico?
JM: Il mio unico consiglio è di ricercare il design prima di arrivare nello studio. Tanto i tatuaggi quanto il gioco d'azzardo coinvolgono la rappresentazione di idee attraverso una lingua specifica e bisogna assicurarsi che il tatuaggio esprima davvero quello che volete dire.  Solo a quel punto bisogna ricercare l’artista che più si avvicina alla vostra idea spulciando nei loro siti web.

PL: Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
JM: I miei piani per il futuro sono di continuare a migliorare sempre più e viaggiar molto, perché il viaggio comporta sempre una crescita e un cambiamento. In questo momento sto progettando un grande viaggio in Australia, seguita dagli Stati Uniti e alcuni paesi in Asia.

tatuaggi poker

Sono sempre alla ricerca di persone interessanti da incontrare per scambiare idee e tecniche o per effettuare tatuaggi originali e divertenti. Il mio portfolio online è disponibile all'indirizzo www.jamiemolin.com e vi incoraggio a controllare anche le mia pagine Facebook e Instagram.

Condividi:

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

Bloggers
Dentro PokerListings

Dentro PokerListings

Blog ufficiale della redazione della miglior guida al gioco del poker in Italia. Tutte le novità di
Ultimi posts Pagina di  
WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

Scopri tutti i segreti e i retroscena delle delle World Series of Poker con il blog esclusivo di Po
Ultimi posts Pagina di  
Il Blog di Leo Margets

Il Blog di Leo Margets

La giocatrice spagnola Leo Margets ci racconta la sua esperienza in prima persona dai tavoli dei

Ultimi posts Pagina di Leo Margets