Il mistero del poker risolto da un computer? Di sicuro non a breve termine

uomo contro macchina

Se temete che presto un software possa distruggervi al No Limit Texas Hold'em, state pure tranquilli: difficilmente potrà succedere. Almeno non nelle prossime 3 generazioni.

Qualche mese fa, un team di programmatori ha trionfalmente annunciato di aver sviluppato un bot capace di "risolvere" il Limit Hold'em, seppure nella sua versione più semplice: due soli giocatori, limiti fissi di puntata.

Congratulazioni al team, visto che anche in questo caso molto semplice si tratta di un lavoro mastodontico. Qualcuno ha cominciato a preoccuparsi, nonostante ciò: e se un domani venisse creato un programma di battere pure il No Limit Texas Hold'em, non solo in versione heads-up?

Analizzando a freddo la situazione, possiamo dire che quel giorno è ancora lontano. Molto, molto lontano. Solo per risolvere (anche se è tutto da vedere) il Limit Hold'em Heads-Up Fixed Limit, i programmatori hanno dovuto utilizzare più di 260 terabyte di memoria.

software poker

Per dare un'idea ai meno esperti, un buon computer, uno di quelli che usiamo noi comuni mortali, ha circa 0,25 terabyte di memoria. Non vi basta il paragone? Sappiate che per scaricare 260 terabyte con una normale connessione Internet ci mettereste più di cinque anni. Posto che lasciate acceso il pc 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Già solo alzando il numero di giocatori da due a tre, la difficoltà viene aumentata in maniera esponenziale. Figurarsi se dovessimo parlare di una partita full-ring. Un computer capace di analizzare questo universo di dati non è stato ancora inventato e non è neppure nei piani del più geniale degli scienziati informatici.

E stiamo ancora parlando della variante Limit. Il No Limit è tutta un'altra questione. Già solo la dimensione delle puntate è una variabile molto difficile da risolvere. La quantità di memoria e di tentativi necessari è un numero che probabilmente non ha neppure un'unità di misura comprensibile.

Che succede se, per assurdo, il No Limit Hold'em viene risolto?

cervello computer

Supponiamo per assurdo che un novello Leonardo Da Vinci si inventi un modo per creare un programma capace di battere il No Limit Texas Hold'em. Che si fa, smettiamo di giocare? No, facciamo quello che da anni fanno i migliori giocatori di poker in circolazione: ci adattiamo al cambiamento. L'abilità di alterare la strategia per sfruttare le debolezze dei giocatori più scarsi, o per deviare da un modo di giocare diventato ormai lo "standard", è ciò che ci separa dalla macchina.

Immaginiamo di giocare una mano in cui rilanciamo al flop e facciamo foldare una mano completata magari migliore della nostra, mentre teniamo in gioco - invece - un semplice progetto. Al turn puntiamo di nuovo e il progetto folda. Conosciamo bene le tendenze dei nostri avversari e siamo piuttosto certi di aver fatto foldare proprio quei due tipi domani.

Se qualcuno è in grado di spiegare come fare a programmare questo genere di processo di pensiero all'interno di una macchina, si faccia pure avanti. L'unico modo per il quale un computer possa capire questo genere di cose con i nostri modelli attuali è utilizzare la stessa minimizzazione contro-fattuale che il bot dell'heads-up ha usato per creare una soluzione da 260 terabyte.

Ma, come detto, è possibile che tutta la memoria disponibile sulla faccia della Terra non sia sufficiente a raccogliere tutte le possibili decisioni e scelte necessarie ad arrivare a questo punto.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Luchino89 2015-02-23 09:10:08

ogni anno rompono i maroni con un nuovo software che può battere l'uomo in questo e quello e poi misteriosamente non se ne sa più niente, fino all'anno dopo quando esce l'ennesima boiata e tutti rimangono a bocca aperta...boh O.o

Kerpo 2015-02-21 12:58:13

Su questo argomento ho i miei dubbi...nel senso che non lo vedo così impossibile in un futuro così lontano un programma che possa battere l'uomo a poker

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page