Il casino di proprietà Mediaset finisce in mani svedesi

premier casino spain

È durata appena cinque anni l’esperienza di Silvio Berlusconi e del gruppo Mediaset nel mondo del gioco. Premier Casino, infatti, è stato ceduto alla multinazionale svedese Betsson

Il gruppo scandinavo ha acquistato la licenza di proprietà di Mediaset in cambio di 3 milioni di euro. Una situazione che, nel corso di questo lustro, non è stata sempre semplice da gestire, tanto da agevolare – in un certo senso – la transazione in favore degli svedesi.

L’inizio dell’avventura e i primi problemi

Era il lontano 2012, quando il gruppo con sede a Cologno Monzese sbarca nel mondo delle sale da gioco. Era stata acquistata una licenza per gestire una sito per il gioco online in quel di Madrid, al termine di un accordo siglato con Playtech e la rete iPoker.

Si trattava di una partnership che non riguardava un solo ramo, in questo caso quello del casino. Al centro degli affari gestiti da Berlusconi e Confalonieri in Spagna, infatti, c’era anche l’allargamento del network televisivo.

Una situazione dalla quale tutti, almeno in principio, avrebbero dovuto trarre giovamento. Il gruppo Mediaset avrebbe espanso il proprio predominio in Spagna, e Playtech avrebbe avuto la necessaria visibilità in termini mediatici.

betsson mobile casino

Tuttavia, le cose si sono complicate e non poco quando è stata avviata una collaborazione con il gruppo Winga. La suddivisoine della gestione dei vari aspetti del casinò era stata chiarita: Playtech per il poker, Winga per le scommesse.

In realtà sul piano dei pagamenti qualcosa non ha funzionato come da programma. Così, nel giro di pochi anni sono arrivate le prime complicazioni. E nel 2015 Mediaset e Winga sono finiti in tribunale, con Berlusconi che ha avuto la meglio.

Berlusconi passa la mano

In ogni caso, i problemi risolti in tribunale con il gruppo Winga non sono stati gli unici combattuti da Mediaset, in merito alla gestione del casinò madrileno. Pochi introiti e un vantaggio in termini economici che non è stato tale.

E perfino Playtech non ha ottenuto dagli spazi mediatici acquistati dal gruppo di Cologno Monzese, la visibilità che si aspettava. Ci si è trascinati stancamente per poco più di un anno, poi la decisione dapprima di separarsi, e poi di cedere l’attività da parte di Mediaset.

Ed ecco che appare la nuova gestione del casinò, ad opera di Betsson. Possiamo parlare del nuovo che avanza in questo campo, visto che la società scandinava in questi ultimi anni ha raccolto i frutti di un ottimo lavoro.

Così Premier Casino, la creatura gestita negli ultimi cinque anni dal gruppo facente capo a Silvio Berlusconi, finisce in mano a una società svedese con sede a Malta. L’annuncio è arrivato questa mattina, e spiega che è intenzione di Betsson sfruttare la netta crescita del mercato dei casinò nella capitale spagnola.

Per quanto riguarda Mediaset, si tratta di un altro segnale della crisi che avanza. Una crisi che potrebbe presto portar via il prodotto più prezioso dell’azienda di Cologno Monzese, proprio quella TV che rischia di passare nelle mani dei francesi di Vivendi.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti