I vantaggi della Psicologia Positiva quando si gioca a Poker Online

psicologia positiva poker
Un atteggiamento positivo aiuta anche nel poker online

Bad Beat e cattive mani una dietro l’altra? Come continuare a sorridere quando tutto sembra andare storto? Le tecniche di psicologia positiva possono fare la differenza.

Ci sono giorni in cui al tavolo da poker tutto sembra andare storto. Non arrivano mai buone mani, si moltiplicano le bad beat, e lo stack cala di mano in mano... Insomma, non accade nulla e ti trovi in una continua fase di stallo, che poi se sei con gli amici o in un torneo poco importa, non puoi prendere e lasciare il tavolo. O meglio puoi farlo, ma non è rispettoso verso i tuoi poker friend o verso te stesso se hai investito denaro in un evento.

In queste circostanze finisci per chiederti: "Cavoli perché proprio a me?  Come porre fine a questa spirale negativa "? Ma il più delle volte non facciamo nulla di specifico, se non continuare a ruminare i nostri pensieri negativi.

La negatività si pone in uno specifico stato emotivo, che può durare anche a lungo e che avrà un impatto significativo sulla nostra performance di poker.

Fortunatamente, le tecniche di psicologia positiva possono aiutarti a far uscire dalla testa dall’acqua e ritrovare un atteggiamento positivo. Ecco come.

Imparare a rimuginare pensieri positivi

Daniel Negreanu positivo
Un ottimo esempio di positività

Il poker è un gioco in cui le emozioni non sono facili da gestire. Il problema è che il cervello è più portato a concentrarsi su quelle negative piuttosto che sulle positive.

È semplicemente il risultato di una programmazione fisiologica: per proteggere la nostra specie dai pericoli siamo particolarmente sensibili ai segnali negativi o che destano preoccupazioni.

La buona notizia è che possiamo allenare il cervello a concentrarsi maggiormente sugli aspetti positivi che ci circondano.

Daniel Negreanu: un giocatore che sa rimanere positivo

L'obiettivo non è quello di nascondere i lati negativi del gioco, ma semplicemente imparare a vedere anche il positivo. C’è solo da guadagnare! Come dimostrato dal ricercatore Marcial Losada, in media ci vogliono tre interazioni positive per una interazione negativa per mantenere un buon equilibrio emotivo.

Se rimani sotto questo rapporto, allora tenderai a far vincere la negatività.

Da qui l'importanza di un passo indietro per imparare a coltivare pensieri positivi.

Alcuni esercizi pratici per stare bene

Qui ci sono 3 tecniche di psicologia positiva che sono molto semplici, ma estremamente efficaci se  praticate regolarmente:

#1 La Diario della Gratitudine

Questo esercizio è stato inventato da Martin Seligman, uno psicologo americano e professore presso l'Università della Pennsylvania, che è l'origine della psicologia positiva.

Il Gratitudine Journal segue un principio molto semplice: ogni sera prima di dormire, scrivere in un notebook 3 cose positive che sono successe quel giorno.

Può essere la telefonata di un amico, un film che ci ha intrigato, una pietanza gustosa che hai mangiato, un buon caffè in terrazza, una giornata di sole... Qualunque cosa.

Secondo gli studi condotti in materia, dopo 15 giorni la sensazione di benessere risulta aumentare nel 92% degli individui.

 

gaelle garcia diaz poker
Imparate a utilizzare la formula: "Sto pensando che ..."

#2 "Sto pensando che”

C’è una differenza abissale tra dire ad esempio “Io sono una persona terribile” oppure “Sto pensando di essere una persona terribile”.

La seconda affermazione non contiene un giudizio e permette molto più facilmente di rivedersi e fare un passo indietro.

Quando ti trovi di fronte a una situazione difficile è molto interessante fare questo:

- Individuare i pensieri dicendo mentalmente: "Sto pensando che ..."

- Osservare ciò che accade in te: quali sono le emozioni che seguono il pensiero? Come si manifestano (gola legata, mani sudate, respirazione difficile ...)?

- Disattivare la forza di questo pensiero negativo (o almeno attenuarlo), offrendo al tuo cervello due pensieri positivi

 

#3 La pausa-flash

Sì sappiamo bene che in un modo o nell’altro siamo sempre di fretta. E certo un gioco come il poker online non consente grandi pause. È tutto azione e ritmo.

Ma dovete concedervi delle piccole pause per assaporare le vostre vittorie o le cose belle che accadono durante una partita.

Ogni volta che senti un’emozione positiva, rallenta e prendi qualche secondo per assaporarla. Ciò che conta è dare più spazio possibile alla positività. In caso contrario, il negativo prenderà necessariamente il sopravvento.

 

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti