I poker pro entusiasti dell’addio ai November Nine

november nine 2

Per la prima volta dal 2008, non ci saranno i November Nine alle WSOP di Las Vegas. Abiamo chiesto ai pro presenti all’888poker festival di Barcellona che cosa ne pensassero.

Peter Eastgate è stato il primo campione WSOP ad aver vinto il trofeo principale del poker a novembre, ma per quanta attenzione avesse l’evento all’epoca, il concetto dei November Nine non ha avuto mai troppi supporter.

Anche se per i giocatori ci sono vantaggi evidenti, nella loro testa il motivo principale per i tre mesi di attesa è sempre stato “per favorire la TV”.

Inoltre, i November Nine non sempre si sono giocati a novembre, dato che il tavolo finale del Main Event WSOP è stato spostato a ottobre due volte – 2012 e 2016 – a causa delle elezioni presidenziali americane.

Abbiamo chiesto a nove professionisti – tra i quali tre ex November Nine – di sei paesi diversi una sola domanda: “Secondo te, hanno fatto bene a decidere di sbarazzarsi dei November Nine e perché?”.

I risultati non sono stati tutti uniformi, ma la risposta generale è chiara.

sofia lovgren 888 barcelona may 2017

Sofia Lövgren, Svezia

Penso sia un’ottima idea, perché tutti sono già sul posto e il torneo è in corso. Anche il pubblico è giù lì, quindi per loro è perfetto.

Bruno Politano, Brasile

Ho due risposte. Per prima cosa, è un bene per il poker, è un bene per il torneo che finisce, è un bene per la TV e per il pubblico a casa che vuole continuare a guardare. In generale è un bene per il poker.

Ma per i giocatori che arrivano al final table non è così un bene, perché perderanno i migliori tre mesi delle loro vite. Se sei uno di quei nove giocatori, avrai il periodo più intenso di sempre. Tutto ciò che fai è più esagerato del solito: viaggi, tempo passato in famiglia, preparativi, tutto.

Kara Scott, Canada

Per me è una buona scelta, perché ora possono mantenere l’emozione ed è quello che vuoi fare in un torneo di poker.

Alec Torelli, USA

Io penso che non sia una buona idea. Ovviamente ci sono tanti lati positivi, tipo dover viaggiare meno, meno problemi burocratici e altre cose.

La cosa che non mi piace è che ora non c’è molto tempo per gli sponsor esterni. Quando i giocatori che raggiungono il tavolo finale vogliono stringere una partnership con qualcuno, ora avranno meno opportunità: sia per le WSOP sia per i giocatori stessi.

Ma a parte questo, capisco benissimo la scelta.

Michael Mizrachi, USA

Supporto la decisione. Per me è un bene perché nessuno è in grado di allenarsi per tre o quattro mesi, la pressione è tanta.

Inoltre penso che tanti giocatori pensano che se stai andando bene vuoi continuare a giocare, invece di aspettare per mesi e perdere l’attimo.

Patrik Antonius, Finlandia

Credo sia un’ottima scelta. Se giocassi il Main Event, non vorrei andarmene per tornare molto più avanti.

Inoltre non penso che i November Nine abbiano raggiunto l’obiettivo di far crescere l’attesa e l’attenzione sul Main Event.

È un buon cambiamento e il momento migliore per farlo.

cate hall 888 barcelona may 2017 1

Cate Hall, USA

Se dovessi arrivare al final table, preferirei avere i November Nine, ma per tutti gli altri è una buona decisione.

Preferirei avere tre mesi in cui prepararmi e allenarmi e adattarmi. In ballo ci sono così tanti soldi che sarebbe sciocco non farlo.

William Kassouf, Regno Unito

Per me è una buona cosa. Non mi dispiace avere una pausa di due o tre giorni prima della finale, ma il torneo è a luglio e dovrebbe finire a luglio.

Il flow del torneo non andrebbe interrotto.

Jesse Sylvia, USA

Sono molto combattuto. Penso non sia il massimo. Mi piaceva l’attesa che si creava e come si costruiva il gran finale. Era una cosa speciale e molto significativa.

D’altro canto, quando i giocatori tornano al tavolo dopo tre mesi è come se fosse un torneo completamente diverso.

Non solo perché tutti hanno avuto il tempo di fare coaching e prepararsi – ho parlato molto con Vanessa Selbst io – ma anche per la durata del Main Event.

Nel Day 6, i giocatori cominciano a fare cose assolutamente folli e lo fanno semplicemente perché sono esausti.

Vedono che mancano ancora 50 giocatori e che devono vincere altre chip, quindi iniziano a fare cose che normalmente non farebbero. Ma queste follie sono parte del Main Event.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti