I Migliori Video di Poker – come far davvero fruttare un AK

super High Roller sevier2

Scott Seiver ci dimostra come tirare fuori il meglio da una delle mani di partenza più forti ma pericolose che esistano nel Texas Hold’em.

Diciamoci la verità: AK è una mano molto forte, ma altrettanto pericolosa.

Abbiamo visto anche Maria Ho affrontare questa mano nel Main Event delle WSOP 2016.

Tecnicamente è tra le cinque migliori mani di partenza nel Texas Hold’me, ma che succede quando il flop non ci aiuta? Fortunatamente per Scott Seiver, non è stato questo il caso.

Siamo al Super High Roller Cash Game 2015, organizzato dall’Aria di Las Vegas e da Poker Central.

Il tavolo è ricco di campioni, i bui ammontano a 400 (small blind) e 800 (big blind) dollari e c’è uno straddle di 1.600.

 

Scontro tra Sevier e Kirk

Scott Seiver si ritrova con A-K di cuori e decide di rilanciare a 5.600 dollari. Seiver è uno dei giocatori di poker da torneo più forti al mondo: un suo rilancio non per forza è indice di mano monster.

Doug Polk opta per il call da bottone con J-8 di picche, una mano speculativa. Le speranze di Polk di giocare il piatto si infrangono però sul raise a 20.600 di Matt Kirk, che da piccolo buio pesca una pocket pair di donne.

Foldano tutti a parte Scott Seiver, che deve considerare se limitarsi al call oppure piazzare un altro raise.

Il campione americano decide di alzare la posta in palio fino a 75.000 dollari, mossa che induce il suo avversario ad appoggiarsi.

 

super High Roller kirk
Dilemma per Kirk che continua a fare check su check

 

Il flop è magico per Seiver: 6 di fiori, 6 di quadri, K di picche. Kirk fa check, Seiver punta 45.000 dollari su un piatto che ne vale già quasi 160.000 e il suo avversario fa call. Il turn è un 2 di fiori e l’action è simile.

Kirk fa ancora check, Seiver punta 70.000 e la coppia di donne – che naturalmente non sa di essere sotto un treno, a meno di pescare la terza donna al river… - opta nuovamente per un semplice call, che fa lievitare il piatto a 389.600 dollari.

 

Kirk non molla contro ogni evidenza

Il river è un 10 di cuori: terzo check per Matt Kirk e terzo proiettile sparato da Scott Seiver, una bella bet da 120.900 dollari, per un piatto che adesso sfonda il muro del mezzo milione.

Riuscirà Matt Kirk a lasciare andare la mano peggiore, o sarà così testardo fino in fondo da non credere che Seiver abbia davvero il re? Guardate il video qui sotto per scoprirlo!

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti