I 5 errori più comuni ai tavoli Sit and Go secondo George “jorj95” Lind (Video)

George Lind

George Lind ha dominato i sit and go online per molti anni e ci spiega i 5 più grandi errori che vengono commessi oggi giorno dai giocatori ai tavoli.

Lind è un membro del Team PokerStars Online ed è specializzato in hyper-turbo SNG. Oltre a questo è anche un maestro del gioco multi-tavolo.

In questo video gratuito sulla strategia del poker, Lind mette a disposizione la sua esperienza decennale come giocatore di poker professionistico.

Guarda il video per migliorare il tuo gioco ai tavoli sit and go, portandolo al prossimo livello. Dai inoltre uno sguardo al resto dei video di questa serie tramite i link sottostanti.

 

 

#5 – Giocare troppe mani all'inizio

Nelle parti iniziali delle partite non volete assolutamente subire delle 3-bet, specialmente quando si gioca a livelli bassi, visto che non volete finire in una situazione di coin-flip, quando avreste migliori opportunità di sfruttare le vostre premium hand.

Anche se non avrete migliori opportunità, avrete in ogni caso a vostra disposizione lo stack nelle parti successive dei tornei e potrete sfruttarne la forza. Rischiare non vale semplicemente la pena.

 

#4 – Giocare in modo troppo passivo quando si è Short Stack

Molte volte quando siete short stack volete prendervi dei rischi pensando che non troverete la giusta situazione e che semplicemente i bui vi bruceranno tutto lo stack facendovi uscire lentamente dal torneo.

Una volta che vi troviate ad avere da 8 a 10 grandi bui dovrete subito iniziare a foldare o a spingere tutte le vostre cinque nel piatto piuttosto che chiamare semplicemente o rilanciare per poi dover abbandonare la mano foldando.

 

#3 – Prendere rischi non necessari quando si è Medium Stack

Quando si ha a disposizione uno stack medio, il vostro obiettivo è quello di cercare di eliminare i giocatori shortstack (con poche chip) e di non scontrarvi con i giocatori dal grande stack.

Come giocatore con il secondo stack più grande avrete buone possibilità all'interno della parita e non vale la pena di metterle a rischio. Se sarete in grado di eliminare uno degli shortstack, questo aumenterà non di poco le vostre possibilità.

 

#2 – Non creare abbastanza pressione come Big Stack

Il vostro obiettivo come chip leader è quello di fare leva sul vostro stack mettendo pressione sui vostri avversari visto che non possono chiamarvi con molte mani e sarete così in grado di far crescere il vostro stack senza molti rischi.

Al contrario quando gli shortstack metteranno tutte le loro chip nel piatto contro di voi, non dovreste chiamare troppo spesso con mani marginali, infatti non vorrete perdere la possibilità di sfruttare la pressione data dal vostro grande stack.

 

#1 – Giocare a livelli nei quali non si può vincere

Questo è un grande problema per chi gioca ai tavoli sit and go e in generale nel poker. Raccomando assolutamente di dominare il proprio livello di stake prima di voler alzare la posta. È molto importante comprendere a quale livello si sia in grado di giocare vincendo. Non fate sì che il vostro ego si metta in mezzo, giocate sempre a dei livelli nei quali potete vincere.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti