Guy Laliberté al Big One for One Drop con un Poker Coach d’eccezione

big one for one drop guy laliberte

Il fondatore e organizzatore del Big One for One Drop avrà al suo fianco il giocatore di poker più vincente nella storia dei tornei live.

Non c'è niente come la prospettiva di partecipare a un torneo da 1 milione di euro di buy-in, per stimolare la concentrazione e la parte competitiva di sé. Nonché la voglia di vincere, ovviamente.

Forse, anzi, sicuramente è per questi tre motivi che al Big One for One Drop, che si giocherà il 14 ottobre nel Principato di Monaco, Guy Laliberté ha deciso di 'reclutare' come suo coach uno dei giocatori di poker più forti e noti al mondo: Daniel Negreanu.

Laliberté, cinquantasettenne fondatore del Cirque du Soleil, è da anni un grande appassionato di poker. Proprio a lui si deve l'idea di questo Super High Roller in cui l'11,11% di ciascun buy-in viene donato in beneficienza all'organizzazione no profit One Drop.

Laliberté non è certo un novellino ai tavoli: forse non sarà un top player, ma di apparizioni in tanti show di cash game molto famosi (come ad esempio High Stakes Poker), ne ha fatte davvero tante. E nella prima edizione del Big One for One Drop, quattro anni fa, arrivò al 5° posto per un premio di oltre 1,8 milioni di dollari.

[Leggi anche: Nessun Poker Pro al Big One for One Drop 2016]

 

Negreanu, scelta scontata?

Negreanu Guy Laliberte

 

Le cose non andarono bene per Laliberté nella seconda versione dell'evento (due anni or sono), quando però il connazionale e futuro coach, Daniel Negreanu, si piazzò al secondo posto vincendo 8,2 milioni di dollari e arrendendosi soltanto a Daniel Colman.

Il canadese dunque spera di usare l'esperienza e le skill di Negreanu per guadagnare un vantaggio nel torneo.

Chi meglio del Kid Poker, che in carriera è il giocatore che ha vinto di più nei tornei di poker live 32,6 milioni di dollari?

La terza edizione del Big One for One Drop offre sicuramente a Laliberté maggiori opportunità di vittoria, dato che come sicuramente già saprete, il torneo da quest'anno è aperto solo ai cosiddetti recreational player.

big one for one drop 2016
Nessun Poker Pro nell'edizione 2016

 

Si gioca a Monaco, come detto, il paese della ricchezza e del lusso sfrenato. Giustamente, il coaching tra Daniel Negreanu e Guy Laliberté si terrà in una location consona all'evento, come ha twittato recentemente il professional poker player:

"Sarò al One Drop a fare da coach nientemeno che a Guy Laliberté. Il coaching si svolgerà la settimana prossima, nel suo yacht nel sud della Francia".

Non sappiamo se Negreanu si farà pagare per il suo coaching (anche se circolano voci di un accordo sul 2,5% delle eventuali vincite), ma sicuramente un viaggetto fino al Principato di Monaco e un coaching su uno yacht non sono certo brutte prospettive di vacanza!

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti