Guarda un po' chi si rivede: Jamie Gold ambasciatore del World Poker Fund

jamie golde wpf

Il vincitore del Main Event WSOP più ricco nella storia del poker live entra a far parte dell'organizzazione creata dal rapper Soulja Boy.

A volte ritornano, verrebbe da dire. Di Jamie Gold si erano perse un po' le tracce, negli ultimi anni, ma l'ex campione del mondo è tornato agli onori della cronaca dopo che qualche giorno fa è stato nominato ambasciatore ufficiale del World Poker Fund.

Il World Poker Fund è una compagnia di poker promossa da Soulja Boy, noto rapper americano, il cui obiettivo è cercare di "riportare il poker alla gente" tramite televisione, Internet e naturalmente eventi radicati sul territorio.

L'azienda con base in California lavora anche con il WPF Indian Gaming Enterprise Committe per aiutare a rendere il poker e i casinò legali all'interno dei confini dello stato - della California, per l'appunto.

Soulja Boy
Soulja Boy

Il World Poker Fund non è ancora un'organizzazione molto nota nell'industria del poker mondiale, ma l'annuncio dell'aggiunta di un professional poker player comunque ancora molto noto, in qualità di ambasciatore, è sicuramente importante.

Gold diventa così il terzo grosso profilo messo sotto contratto dall'organizzazione nell'ultimo anno: in precedenza, Martin D. Owens era stato nominato Chief Advisor of Online and Interactive Gaming, mentre Mark Grant era stato nominato Chief Advisor of the Indian Gaming Enterprise Committee.

"Avere con noi Jamie Gold, oltre che Martin Owens e Mark Grant", ha dichiarato Benjamin Carter, Investor Relations del WPFH, "aggiunge un livello di talento ed esperienza unico all'abilità della nostra compagnia e alla sua crescita".

Il giusto ambasciatore?

Jamie Gold ha vinto il Main Event WSOP più grosso di sempre nel 2006, a Las Vegas, furono ben 8.773 i partecipanti. Grazie a questa affluenza da record, Gold si portò a casa oltre 12 milioni di dollari, superando in heads-up Paul Wasicka.

In carriera, Gold ha vinto circa 12,4 milioni di dollari. Oltre al Main Event delle WSOP 2006, il risultato economicamente migliore per lui è arrivato sempre ai mondiali di poker: alle WSOP 2015 ha centrato infatti un 5° posto in un torneo di No Limit Hold'em da 1.500 dollari, intascandosene 120.952.

Oltre alla sua carriera di giocatore di poker e produttore televisivo, Jamie Gold è un filantropo: si dice che abbia raccolto più di 300 milioni di dollari in beneficenza. Commentando il suo ruolo al World Poker Found, Gold ha dichiarato:

"Sono entusiasta di far parte del WPFH e di essere coinvolto attivamente nella ricerca di partner strategici, nello sviluppo di piattaforme di gioco cash e social, oltre che nelle produzioni tecnologiche e televisive attraverso canali tradizionali e online".

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti