Google Glass: al tavolo no, in macchina si

Condividi:
9 gennaio 2014, Scritto da: PokerListings.it
Postato su: Dentro PokerListings
Google Glass: al tavolo no, in macchina si

Tra un divieto e l’altro gli occhiali di Google cercano di risalire la cima prima del lancio ufficiale.

Vi abbiamo parlato di recente delle polemiche sui Google Glass dall’industria del poker, alle quali si sono unite in verità polemiche provenienti in po’ da tutti i settori dell’intrattenimento.

Se da un lato risulta difficile prevedere un futuro per il sofisticato dispositivo, tanto ai tavoli verdi quanto nelle sale da gioco, uno spiraglio si è aperto nei giorni scorsi in Inghilterra.

Dopo casinò e cinema, infatti, ad aver vietato in molti paesi, in primis negli Stati Uniti, di indossare i Google Glass erano state le autorità in riferimento al codice stradale.

In poche parole, niente Google Glass al volante, con tanto di prima multa della storia alla tester Cecilia Abadie.

In risposta Google sta adottando una politica, chiamiamola di “convincimento”, per insinuare un po’ per volta il suo dispositivo in molti degli ambienti in cui è stato originariamente vietato.

 

google-glasses

Il Ministero dei Trasporti inglese ha infatti aperto un dibattito con l’azienda americana, riguardo l’utilizzo delle lenti computerizzate al volante, spinto anche da colossi del settore automobilistico come Ford e Mercedes.

I Google Glass, sinora visti come una distrazione mentre si è alla guida, potrebbero invece essere rivalutati e utilizzati in sostituzione dei classici navigatori satellitari.

Non solo eviterebbero al conducente di distogliere lo sguardo dalla strada, ma Google promette lo sviluppo di app dedicate al miglioramento dell’esperienza di guida:

info sul traffico, incidenti, blocchi, deviazioni, statistiche aggiornate sullo stato del veicolo

Il discorso non fa una piega e questa per l’azienda americana potrebbe essere una carta vincente da giocare.

Il più grosso ostacolo alla diffusione del dispositivo, in commercio a partire dal mese di Aprile,  risiede proprio nella serie di divieti accumulati negli ultimi due anni.

Se Google ha intenzione di farsi strada proprio a partire dai primi “no” ricevuti, allora non è assurdo prevedere in tempi brevi un “attacco” al mondo del poker e dei casinò.

Non resta che attendere i prossimi mesi, per scoprire una mano magari in grado di capovolgere una partita che sembrava segnata.

 

Condividi:

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

Bloggers
Battle of Malta: il Blog Ufficiale

Battle of Malta: il Blog Ufficiale

Benvenuti sul Blog Ufficiale del torneo Battle of Malta 2012 organizzato da PokerListings.

Ultimi posts Pagina di  
WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

Scopri tutti i segreti e i retroscena delle delle World Series of Poker con il blog esclusivo di Po
Ultimi posts Pagina di  
Il Blog di Leo Margets

Il Blog di Leo Margets

La giocatrice spagnola Leo Margets ci racconta la sua esperienza in prima persona dai tavoli dei

Ultimi posts Pagina di Leo Margets