Google dà l’ok alle app di poker real money

google play store logo

A partire dai prossimi giorni, e in primis solo in Francia e nei Paesi britannici, si potranno scaricare le app delle poker room online direttamente da Google Play Store.

Un grande masso è stato spostato per quanto riguarda la disponibilità e la fruibilità delle app delle migliori poker room online presenti sul territorio mondiale.

Google, una delle società più potenti del mondo sia per quanto riguarda il mondo dell’online che nell’economia globale generale, ha infatti deciso di liberalizzarne la diffusione.

E lo ha fatto aprendo il proprio mercato più importante per quanto riguarda il download delle applicazioni per dispositivi mobile, ovvero Google Play Store.

Fino a qualche giorno fa, infatti, su questa piattaforma era tassativamente vietato diffondere le applicazioni relative alla versione mobile delle poker room online. Applicazioni che erano dunque scaricabili e installabili solo tramite i siti delle stesse room.

Una novità di un certo spessore, dunque, che prenderà piede sempre di più con il passare del tempo, ma che non esclude la presenza di ‘paletti’ sotto alcuni aspetti che prenderemo in esame.

Si comincia dal Regno Unito

Finora sono tre le nazioni che hanno visto liberalizzare la possibilità ai propri cittadini di scaricare direttamente da Google Play Store le applicazioni delle poker room online.

poker mobile appeak
Non solo Appeak su Google Play Store

Si tratta di Irlanda, delle nazioni del Regno Unito e della Francia, quest’ultima sempre particolarmente attiva quando c’è da rendere sempre più fruibile il poker online ai propri concittadini (ogni riferimento alla liquidità condivisa è puramente casuale).

Dopodichè, se l’esperimento portato avanti da Google porterà i suoi frutti, soprattutto in termini di aumento di traffico sia sullo store che sulle stesse piattaforme, più facilmente rintracciabili e scaricabili rispetto all’attuale metodo (ovvero il download diretto dal sito ufficiale), il tutto verrà ampliato ad una nuova fetta di mercato.

In terra di Albione e anche al di là delle Alpi, dunque, addio al vecchio metodo di download e di installazione delle room online, che consisteva nello scaricare il file APK corrispondente alla app per poi installarlo sullo smartphone o sul tablet.

Fino ad ora, sullo store online di Google erano disponibili le app di poker che non prevedevano l'esborso di soldi veri. Come, ad esempio, Appeak Poker.

I metodi di pagamento

Google, dunque, apre alla possibilità di scaricare ed installare le applicazioni delle poker room online dal proprio store. Ma non è tutto oro quel che luccica, e vi spieghiamo perchè.

A differenza di altre applicazioni messe a disposizione sul noto Google Play Store, la compagnia non consentirà di effettuare pagamenti sulle poker room disponibili su smartphone e tablet.

In parole povere, la fatturazione in-app di Google Play Store non sarà disponibile per le piattaforme di gioco. Sarà dunque necessario registrare la propria carta di credito – o qualunque altro metodo di pagamento – direttamente sulla app che sceglierete per giocare a poker dal vostro dispositivo mobile.

Inoltre, Google ha deciso di classificare le applicazioni per il poker da smartphone e tablet come “AO”, ovvero adult only, o con l’equivalente ARC. Pertanto, sarà necessario garantire di aver superato la maggiore età prima di poter scaricare le app.

Ovviamente, l’allargamento degli orizzonti da parte di Google non riguarderà solo le applicazioni di poker online, ma anche quelle relative ai cosiddetti giochi da casinò.

E anche in questi altri casi, la fatturazione in-app non verrà messa a disposizione su Google Play Store. In attesa che il tutto venga sbloccato anche in Italia.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page