Global Poker League, ecco il programma: le finali si terranno a Wembley

Wembleyarena2

La prima stagione della Global Poker League inizierà il 5 aprile, mentre le finali si disputeranno nella SSE Arena di Londra, a Wembley.

È tutto pronto per la prima stagione della Global Poker League, una delle iniziative pokeristiche più ambiziose degli ultimi anni. Il via è previsto per il 5 aprile, ma gli organizzatori hanno già annunciato l'intero calendario: 15 settimane di gioco, oltre 400 ore di streaming live e una finale spalmata su due giorni che si terrà alla SSE Arena di Londra, a Wembley.

Per sei mesi, i 12 team della GPL si daranno battaglia. Il primo match live si giocherà il 5 aprile, come detto, mentre l'esordio dei Rome Emperors di Max Pescatori è previsto per il giorno successivo, in trasferta contro i London Royals: per la squadra del 'Pirata Italiano' giocherà Walter Treccarichi.

"Anche se esiste già una fan base enorme nel poker, è molto frammentata a causa della natura isolata delle iniziative pokeristiche già esistenti", ha dichiarato il fondatore della GPL, Alexander Dreyfus. "La GPL ha una visione aggressiva di costruire nuove storie e narrative, per coinvolgere i fan del poker grazie alle star che partecipano nella lega".

La prima stagione della GPL si svolgerà in quattro fasi:

1 - GPL Regular Season - dal 5 aprile al 22 settembre. Gli incontri si disputeranno ogni martedì, mercoledì e giovedì. I contest saranno accompagnati da un broadcast in stile eSports, mentre le sfide online saranno giocate sulla piattaforma della GPL.

2 - GPL Summer Series - dal 6 giugno all'8 luglio. Questa fase prevede 33 giorni di sfide heads-up, riprese dalle telecamere nello studio della Global Poker League situato a Las Vegas.

3 - GPL Playoffs - date da stabilire. Si giocherà fino a stabilire i quattro migliori team che andranno alle finali.

4 - GPL Finals - 22 e 23 novembre. Le prime GPL Finals si giocheranno live alla SSE Arena di Wembley.

global poker league4

La GPL ha scelto Wembley come destinazione finale in virtù del respiro internazionale di una città come Londra, dove tra l'altro il gaming è parte integrante della cultura. "Londra ci offre l'opportunità di costruire un'esperienza globale e interattiva per le GPL Finals, grazie al suo ecosistema regolamentato sulle scommesse sportive online", ha dichiarato Dreyfus.

"Metteremo in connessione i fan l'uno con l'altro, così come i giocatori della GPL, in una location d'avanguardia per quanto riguarda l'intrattenimento. L'esperienza non sarà semplicemente 'siediti e guarda', sarà un coinvolgimento totale", ha aggiunto il papà della Global Poker League.

Anche Liv Boeree, manager dei London Royals, non ha nascosto il suo entusiasmo sulla scelta della location per le finali: "La SSE Arena mi fa riaffiorare tanti bei ricordi, di tutti gli spettacoli che ho visto lì, quindi sono assolutamente entusiasta che il poker sia il primo evento di eSports mai ospitato da questa struttura pazzesca".

Potete consultare il programma completo della GPL cliccando qui.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti