Ho Vinto un Sacco di Soldi: Che Fare?!

4e23925a4794b8aeec8a8d31a

Un nuovo articolo del guru di CardRunners John Kim ci insegna come vivere in maniera “responsabile” la nostra prima vincita importante nel poker.

 

Quanti giocatori dopo la prima grossa vincita vanno nel panico perchè non sanno quale sia l’uso migliore da fare col gruzzolo appena vinto? Si può usare il bankroll per continuare a giocare a poker a livelli più alti o si può investirlo in attività diverse. L’importante è non sperperare le somme a disposizione in beni o servizi effimeri. La storia di John Kim può aiutare a capire come si può generare da una vincita alta un avvenire sereno.

John Kim gioca a poker professionalmente da oltre una dozzina di anni. Ha giocato diversi milioni di mani con livelli medi ed high-stakes sui tavoli della (compianta) sala di Full Tilt Poker accumulando oltre un milione di dollari in vincite.

Al momento divide il suo tempo tra i giochi dal vivo nei casino di Las Vegas, dove risiede, e giocando multitavolo online da 15 tavoli. John è anche un padre premuroso e un marito attento. Spesso egli tiene a sottolineare come l’equilibrio mantenuto tra la vita normale ed il lavoro da professional player sia stato un tratto importante se non decisivo del suo successo nel poker.

Mi ricordo quasi perfettamente della mia prima vera grossa vincita giocando a poker. E 'stato nel gennaio del 2005 quando ho vinto i circa 250.000$ di premio del Party Poker Million dopo averci investito un buy in di 640$. Per capire meglio la portata dell’evento: prima che PokerStars lanciasse il Sunday Million, questo era IL Torneo della domenica.

Mi ricordo la mano finale che mi ha fatto vincere e cambiare vita con A7o vs K9o ed il board che ha tirato fuori AKxxx. Quelle 2 carte e il board rappresentano per me ancora adesso il punto di partenza per la vita migliore che conduco adesso.

Quello che ricordo dopo il board di quella mano è che saltavo come un pazzo insieme a mia moglie e che correvo al telefono per raccontare l’impresa alla mia famiglia. Tutta questa ilarità era più che giustificata: la vincita era importantissima e mi avrebbe fatto fare il salto di qualità sotto diversi punti di vista.

La tempistica della vittoria è stata inoltre perfetta perchè soltanto un mese prima mia moglie ed io ci eravamo tarsferiti nella nostra prima casa. Essendo stato un giocatore di poker professionista per alcuni anni, ma non avendo mai vinto più di $ 15k in un solo giorno, quella del Party Poker Million è stata un’avventura in grado di dare un notevole impulso al mio bankroll. Da li ponevo le basi per iniziare un capitolo nuovo e diverso per la vita mia e della mia famiglia.

Gestire il bankroll: impresa difficile

Poker Bankroll

Quindi, vi chiederete, cosa ho fatto con i soldi vinti? Beh, visto che la priorità della mia vita è senza dubbio la famiglia, ho dato dei soldi ai miei genitori e a mio fratello. E sono anche finalmente riuscito a pagare tutti i miei debiti tra carte di credito e rate della macchina. Questa cosa è stata importante per dare serenità a tutta la mia vita.

A quel tempo stavo giocando cash game on-line con high-stakes medi e le cose stavano andando bene. Non potevo di certo lamentarmi delle mie performances al tavolo con conseguenti ritorni economici considerevoli.

Per capirci, giocavo 30$ /  60$ di Texas Holdem Limit e 5$ / 10$ di No-Limit e tutto sommato stavo facendo una buona vita, quindi sentivo il bisogno di saltare verso giochi diversi o con limiti più alti. La vincita me lo consentiva e se le cose continuavano così avrei potuto vincere ancora di più grazie a un bankroll consistente.

Sono sempre stato poco avverso al rischio (soprattutto dopo il matrimonio, un figlio ed un mutuo sulla casa) e anche se negli ultimi mesi il mio bankroll era cresciuto a dismisura, ho pensato che ci dovesse essere un modo migliore e più intelligente di usare il denaro vinto l Party Poker Million.

Avevo in mente di fare investimenti ben ponderati. Volevo informarmi e pensarci bene prima di fare qualcosa col mio denaro appena vinto. Ho deciso di leggere alcuni libri sugli investimenti ed ho comprato una serie di azioni e fondi comuni. Ho voluto quindi investire per il futuro. Non volevo però un investimento troppo impegnativo che mi richiedesse attenzioni incredibili per mantenerlo positivo, il mio obiettivo primario rimaneva infatti ancora il poker ed il tempo mi serviva per migliorare con le carte in mano. Sottrarre tempo alla mia carriera da pokerista per curare altri aspetti economici e finanziari sarebbe stato un passo falso. Avrei finito per fare un investimento sbagliato oppure avrei visto man mano assottigliarsi il mio bankroll.

Così ho finito per acquistare un po' di azioni di società e fondi di investimento che sono da sempre considerati come i migliori almeno nel lungo termine. Perchè il lungo termine è quello a cui io guardavo. Non mi interessava qualcosa nell’immediato. Come nel poker l’importante era monetizzare aspettando i tempi, anche lunghi, giusti. Un esempio di azioni di società e fondi di investimento da acquistare? Date uno sguardo ai S&P 500, studiatevi come sono andati negli ultimi anni e provate a capire di quali margini di profitto si parli. Un’attività sicura, remunerativa e da poter coltivare parallelamente alla mia occupazione principale, il poker.

Figuratevi che ad oggi, io possiedo ancora la maggior parte delle azioni che ho comprato allora. Non ho venduto per incassare subito ma ho fatto in modo che i nostri fondi pensione siano rimasti sani e sono riuscito ad assicurare alla mia famiglia la possibilità di sopravvivere alla crisi economica grazie alle vittorie raccolte nel frattempo giocando a poker.

Il fatto di aver messo su famiglia mia ha sicuramente aiutato a prendere una direzione precisa nei miei investimenti. Avrei potuto togliermi qualche sfizio in più o concedermi un capriccio. Così facendo però non avrei dato un futuro più sicuro a tutti i miei cari. Quindi la domanda che vi pongo, che è anche il mio consoglio, è questa: siete ancora sicuri di voler usare la vostra vincite per comprare quella macchina?

Certo, comprare una macchina è appagante e richiede meno fatica rispetto a leggersi libri sugli investimenti. Col tempo però capirete che porre le basi per il vostro futuro grazie alla grossa vincita a poker è la cosa più intelligente che si possa fare.

Tra l’altro la mente di un pokerista è attenta e avvezza al calcolo matematico. Leggere un libro di economia e finanza e fare qualche conto non sarà noioso. Anzi vi aiuterà.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page