Genitori e Figli alle prese con il Texas Hold 'em nel libro “Talking about poker”

genitori fogli

Come comportarsi con un figlio pokerista? Il giocatore professionista Christopher Ackerman e sua madre Loren cercano di rispondere a questo quesito nel libro scritto a quattro mani “Talking about poker: straight talk for parents and their players”.

Loren Ackerman svolge nella vita il lavoro di pedagoga e insegnante di scuola elementare, per il quale ha ricevuto diversi premi nel New Jersey, Stato dove vive ed esercita la sua professione.

Un economista prestato al poker

In qualità di addetto ai lavori Christopher è in grado di offrire un punto di vista tecnico. Come altri suoi colleghi pokeristi, anche Chris ha una laurea in Economia conseguita nel Connecticut. I presupposti ci sono tutti, quindi, per non lasciarsi andare a inutili allarmismi, come fanno i meno informati che collegano indissolubilmente il poker alla ludopatia. Come riportano le note di presentazione, lo scopo dell'opera è far capire ai genitori se il loro figlio sta giocando in maniera consapevole, fornendo informazioni sul Texas Hold 'em, gli stili di gioco e le normative che regolamentano il poker online.

La lezione di Doyle Brunson

Talking about poker libro

Nel libro dato alle stampe nel 2006 Loren Ackerman racconta inoltre che nel percorso di consapevolezza che ha portato suo figlio a diventare pokerista di professione si è rivelata particolarmente utile la lettura dell'opera “Poker  wisdom of a champion”, nella quale Doyle Brunson racconta la sua esperienza di giocatore.

All'inizio, ammette la stessa Loren Ackerman, la passione di Chris per il poker aveva destato qualche preoccupazione in lei. Nel periodo in cui  frequentava il college, Chris aveva una carta di credito cointestata con la madre. Un giorno la compagnia che gestisce la carta contattò la donna per comunicarle che  suo figlio aveva esteso i limiti di spesa per giocare a poker online.

Una lacuna informativa

Come spiega la stessa maestra elementare nel suo libro, nel cercare di documentarsi sull'argomento, Loren Ackerman trovò diversi testi che parlavano di strategia nel poker o di ludopatia, ma nessun libro destinato specificamente ai genitori di giovani pokeristi.

Allo scopo di far comprendere meglio a Chris se il poker fosse veramente la strada della sua vita, Loren Ackerman convinse il figlio a sostenere alcuni colloqui con uno psicologo sportivo specializzato in ragazzi e adolescenti, dai quali emerse la ferrea volontà di Chris di non abbandonare questo gioco.

Parlare con i genitori

Con un pragmatismo tipicamente americano, al termine degli incontri Chris elaborò una lista di scopi e di azioni da intraprendere. Uno degli obbiettivi era migliorare la comunicazione con i genitori.

 

psicologo sportivo
Uno psicologo sportivo può chiarire le idee

Lo psicologo sportivo al quale la famiglia di Chris si era rivolta, dal canto suo, rassicurò Loren che suo figlio non era ludopatico, ma semplicemente un appassionato di poker.  “Ogni ragazzo è diverso dall'altro – riporta un passo del libro -. Come genitori abbiamo la responsabilità di affiancare i nostri figli nelle decisioni più difficili, ma per far questo dobbiamo noi stessi approfondire la conoscenza delle cose che a loro piacciono”.

“Che la forza sia con te”

Quasi ogni capitolo si conclude con i consigli di Chris. Alcuni di questi sembrano pronunciati dal maestro Yoda, il vecchio insegnante di Luke Skywalker in Guerre Stellari. Sii consapevole delle tue qualità di giocatore di poker, pur rimanendo umile allo stesso tempo – scrive il giovane Chris -.

Un ego smisurato ti porterà a perdere la concentrazione oltre che il rispetto degli altri giocatori”. Sicurezza in se stessi e intelligenza, riporta Chris, non devono fare il paio con spavalderia e impulsività. “Sii brillante, non cinico – riprende il vademecum –, aggressivo ma non arrogante. Sii comunque orgoglioso dei risultati che sei riuscito a raggiungere”.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page