Forex Trading: “piano B” dei giocatori di poker americani?

101forex

Tom Cleveland ci spiega come i pro di poker possono continuare a sfruttare le loro abilità nel Forex dopo il Black Friday.

Non sappiamo ancora cosa succederà al poker online negli Stati Uniti.

Qualcuno, come Phil Galfond, se n’è già andato in Canada per continuare a giocare. Altri hanno cominciato a darsi al poker live.

La maggior parte, però, è ancora nel limbo. E nonostante ultimamente si stiano prospettando sviluppi legislativi ottimistici, ancora non possiamo sapere con certezza quando il poker online ritornerà a prosperare negli Stati Uniti.

Il brutto è che migliaia di persone che si guadagnavano da vivere giocando a poker online sono disoccupate.

Considerato lo stile di vita offerto dal poker online (indipendenza economica, grosso potenziale di guadagno, viaggi internazionali, una comunità di amici e colleghi molto unita) per molti è un colpo durissimo da incassare.

Visti i loro curriculum scarsini, le loro abilità specializzate in un campo poco compreso, e un mercato del lavoro non certo florido, è anche molto improbabile che la maggior parte dei giocatori possa trovare presto un impiego. E in particolare un impiego che offra un simile livello di autonomia e guadagno.

Tenuto conto di tutto ciò, siamo andati alla ricerca di qualche “piano B”.

Vista la naturale connessione, nonché ben documentata, tra il poker e il trading, abbiamo consultato un esperto del campo per capire se un giocatore di poker può fare il grande salto nel trading.

di Tom Cleveland

Tutti i giocatori di poker online che negli ultimi 6-8 anni con devozione hanno speso un sacco di ore a migliorare il loro gioco, massimizzare il loro vantaggio e guadagnarsi da vivere, ora come ora potrebbero chiedersi se non si sia trattato solo di uno spreco di tempo.

L’aspetto positivo è che le vostre abilità analitiche si sono incredibilmente affinate, che siete in grado di gestire le probabilità per calibrare il valore atteso e che non avete timore di rischiare o di seguire il vostro intuito.

Ma questo genere di abilità è trasferibile in un’altra disciplina, in particolare in una che vi permetterebbe di guadagnare le stesse cifre?

of several crossover successes from trading.

Simile, ma diverso

Le somiglianze tra il poker e il trading nel mercato del Forex sono molto evidenti.

Il Forex trading è un’attività ad alto rischio, che richiede un addestramento specializzato, ma i fattori del successo (conoscenza, esperienza e controllo emotivo) sono identici a quelli che occorre portare al tavolo da poker.

Vale la pena menzionare qualche altra similitudine:

Il tavolo da gioco

Non vi concentrerete su un gioco specifico come il Texas Hold’em o il PLO, piuttosto sceglierete tra diverse currency pairs.

Le principali currency pairs sono tutte legate al dollaro americano, e ciascuna ha un proprio stile e una propria personalità ai quali adattarsi, per poter acquisire un vantaggio psicologico.

L’euro e lo yen sono costanti e vengono spesso utilizzati nel trading, mentre la sterlina britannica può essere irregolare e più volatile, e richiedere un “tocco” delicato affinché il gioco valga la candela.

I giocatori 

Sarete in competizione contro altri trader, grossi fondi d’investimento e principali banche globali, tutti con capitali ed esperienza che voi non avrete, perciò dovrete scegliere con attenzione le vostre occasioni, e afferrare al volo i trend più prevedibili (quando capitano).

Nel trading c’è anche una componente psicologica, e i “tell” appaiono sotto forma di schemi riconoscibili nel comportamento di prezzo delle imprese (“price behaviour”).

Dovete imparare questi vari schemi per anticipare le mosse degli altri trader.

Il mazzo  

Il mercato del Forex è il mercato più grosso e “liquido” al mondo, dal volume di più di 4 mila miliardi di dollari ogni giorno.

Nessuno ha così tanto potere da “truccare il mazzo”, per così dire, ma ci sono degli eventi su scala mondiale che possono influenzare il mercato, indirizzandolo su vie che possono essere previste.

La fortuna è un fattore nel Forex, ma esistono molti modi in cui potete essere artefici della vostra buona sorte.

Il successo si basa tutto su calcoli di rischio/ricompensa e su principi di gestione del denaro.

Come nel poker, sperimenterete delle perdite, ma dovrete arrestarle al più presto e cercare di far proseguire il più possibile i vostri periodi “vincenti”.

Non sarete in grado di raggiungere questi risultati seguendo una strategia basata su un sistema Martingale, per esempio, ma limitando le vostre “scommesse” fino a quando un trend ovvio non possa fornirvi una ricompensa più grossa del normale.

Regime di pratica 

Come nel poker online, dovrete investire del tempo facendo pratica, per acquisire la sicurezza e la coerenza necessarie al vostro piano di trading, per le vostre “vere partite” future.

La maggior parte dei broker del Forex offre dei sistemi di simulazione gratuiti, grazie ai quali potrete scommettere denaro virtuale tramite quote aggiornate in tempo reale, per migliorare il vostro piano di trading e sviluppare familiarità con il mercato, e con le currency pairs che avrete scelto.

Se avete davvero intenzione di iniziare col Forex trading, avvantaggiatevi di queste offerte.

Il vantaggio

Le analisi tecniche (“TA”) saranno il vostro strumento principale, aiutato dalla capacità di identificare gli schemi del mercato, per capire se dovreste tenere o sbarazzarvi delle vostre currency.

La maggior parte degli accademici crede che il mercato sia totalmente imprevedibile, ma i trader si affidano alle analisi tecniche per avere un vantaggio quando si tratta di scegliere quando entrare e uscire dal mercato.

I mercati sono guidati da dati che sono le fondamenta dell’economia, ma i trader devono interpretarli per prendere decisioni in merito a quale direzione prenderà il mercato stesso.

L’impossibilità che tutta la comunità del trading si metta d’accordo è la causa della volatilità, la quale produce trend prevedibili e opportunità di guadagno.

Il fatto è semplicemente che le abilità analitiche, l’abilità di calcolare velocemente le probabilità e il riconoscimento intuitivo di schemi ripetuti sono l’essenza sia del poker online e sia del Forex trading.

I primi passi

Se ho destato il vostro interesse, ecco qualche passo da intraprendere per capire se il Forex possa fare al caso vostro:

Preparazione: Immergetevi nell’argomento-Forex e leggete tutto quello che riuscite a trovare su Internet o nella vostra biblioteca.

L’obiettivo è abituarvi ai termini e alle strategie, prima di intraprendere un tutorial o un corso sul currency trading.

Conoscenza: Iscrivetevi a un corso. Ce ne sono tanti online, ma spesso i broker del Forex tengono dei corsi gratuiti nelle principali città.

Il corso di solito riguarda gli argomenti necessari sulle basi e sulle analisi tecniche, sui broker del Forex e sulla gestione dell’ordine, sui sistemi di trading e sulle strategie, sul rischio e sulla gestione del denaro e su altre regole fondamentali.

Come nel poker, non esistono scorciatoie, ma è consigliabile affidarsi a un mentore che guidi i vostri sforzi.

Esperienza: Un sistema di simulazione gratuito è il modo migliore per acquisire esperienza prima di rischiare dei soldi veri.

I trader di successo non nascondono di aver passato dei mesi a fare “pratica” col trading, prima di avventurarsi nel mercato reale.

La vostra vera esperienza sul mercato potrebbe variare a causa degli scarti temporali nelle esecuzioni degli ordini, e a causa di altri fattori, ma iniziate dal basso e lavorate sodo prima di “innestare la quarta marcia”.

Controllo emotivo: Il currency trading si basa sulla gestione dei numeri a livello di business, senza considerazioni emotive.

Dovete seguire alla perfezione il vostro piano di trading, passo dopo passo, per impedire che la vostra mente metta a repentaglio il vostro logico processo decisionale.

Non vi suona familiare tutto ciò?

control is key in both trading and poker.

Rischio simile, ricompensa simile

Sia ben chiaro: il Forex trading è un’attività molto rischiosa.

Tra i principianti c’è un alto tasso di fallimento, perché diventano impazienti o perché manca loro l’esperienza necessaria per sopravvivere e prosperare.

Per avere successo non bisogna affidarsi all’azzardo o alla fortuna. Si tratta di giocare sulle probabilità, limitare le perdite e insistere nei periodi vincenti, il tutto in base a un approccio disciplinato al mercato.

Se vi serve una pausa del poker, o se siete stati costretti a prendervene una, potrebbe valere la pena guardare al Forex come a un valido sostituto.

Biografia dell’autore:

Tom Cleveland ha più di 30 anni di esperienza come executive management, nella corporate governance e nel business development. Tom ha svolto il ruolo di CFO (Chief Financial Officer) per diverse entità Visa International, dal 1980 fino a quando si è ritirato nel 1999, ed è anche grazie a lui che il sistema Visa ha raggiungo livelli mondiali. Gli articoli di Tom, su questioni economiche, sono comparsi, tra gli altri, sul NY Daily News e su BusinessInsider.

Nota del redattore: Lo sappiamo: non è una soluzione adatta a tutti. E ci sono un sacco di sistemi di forex scadenti, in giro. Procedete con cautela. Noi stiamo solo cercando di lanciare qualche idea.

Aspettando che ritorni il poker online.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti