Fatima De Melo “Tanti giocatori di poker utilizzano sostanze varie”

fatima de melo poker

Tanto nel poker quanto in altri sport, fintanto che non ti fai del male, è una tua responsabilità se assumi sostanze o meno, commenta Fatima De Melo.

Con un passato da olimpionica di hockey su prato, e un presente molto attivo tra reality, poker e apparizioni televisive, Fatima De Melo è sicuramente molto qualificata quando si parla di doping e sostanze varie.

Noi di Pokerlistings abbiamo più volte affrontato l’argomento anche con un’analisi delle droghe e sostanze più utilizzate nel poker, ma era forse ora di sentire l’opinione di qualche sportivo a riguardo.

La De Melo in Olanda è un volto molto noto e mentre Andre Akkari portava la torcia per il Brasile alle Olimpiadi, Fatima lavorava come commentatrice sportiva per l’emittente nazionale.

 

Gli atleti sono sempre coscienti di quello che assumono?

 

Da sportiva eri sempre cosciente delle sostanze e integratori che assumevi?

Intanto preciso che non ho mai assunto droghe o sostanze particolari tranne forse vitamine.

Qualunque cosa abbia assunto negli anni mi assicuravo sempre che non fosse vietata dalla federazione olimpica.

fatima de melo ept barcelona 2016
In Olanda è molto difficile che i giocatori siano dopati

Può capitare che un coach dia delle pillole spacciandole per altro?

Questo davvero non può accadere. I coach ottengono la licenza per i medicinali approvati dalle Olimpiadi quindi è difficile che si procurino altro.

"In ogni caso è una questione di fiducia tra atleta e coach, ma dipende anche dal paese"

In Olanda è davvero molto difficile ottenere la prescrizione per certi tipi di farmaci. Diciamo quindi che gli sportivi nel mio paese sono molto controllati e limitati se vogliamo.

 

Il caso del Doping nello Sport

 

Cosa pensi del trattamento riservato ai russi in queste olimpiadi?

Non è facile rispondere perché ogni atleta è diverso e anche quelli che hanno assunto sostanze comunque si sono allenati duramente.

Poi ci sono quelli che ne hanno fatto uso in passato ma non ora, e poi ci sono atleti che vengono da paesi dove il sistema di controllo è molto diverso o magari quasi del tutto assente.

 fatima de melo
"La percezione dei fatti è cruciale quando si parla di doping"

Quindi ogni caso andrebbe trattato singolarmente?

Credo di si. Pensa ad esempio alla tennista Maria Sharapova. Aveva assunto il Meldonium poer 10 anni e tutto ad un tratto la sostanza è stata proibita e a distanza di 3 settimane lei ovviamente risultata positiva.

"La realtà è che la Sharapova si era dopata per 3 settimane ma la percezione del fatto è stata che si drogava da 10 anni!"

In più quella sostanza era a disposizione e non causava danni al corpo, quindi anche il dibattito sul tipo di sostanze diventa complicato.

 

 

Droghe, Integratori e Poker: è giusto prendere sostanze?

 

Credi ci vorrebbero controlli anche nel poker professionale?

Onestamente credo di no. Ciascuno è libero di usare le sostanze che vuole con i benefit o gli svantaggi che possono comportare.

Ci sono molti giocatori che assumono sostanze varie ma a me non importa, è una loro responsabilità.

Fatima Moreira de Melo intervista
"A ciascuno la libertà di prendere quello che vuole"

Ma in questo modo non c’è giustizia se ognuno può assumere ciò che vuole…

Proprio perché ognuno può decidere c’è giustizia. Ogni giocatore è libero di fare le proprie ricerche e di prendere integratori piuttosto che sostanze che stimolino la concentrazione o altro.

"Io personalmente non fumo, non bevo e non mi drogo, ma non giudico quello che fanno gli altri"

Credo che tante cose oggi vadano storte perché si cerca di vietare agli altri di fare quello che vogliono o di vivere la vita che preferiscono.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti