Fare profit con gli Spin & Go si può: lo dimostra 'Bighusla'

SpinAndGo

Il fenomeno dei sit and go high stakes, 'Bighusla', è riuscito a completare una sfida davvero interessante: avrebbe dovuto giocare 5.000 Spin & Go in un mese, ottenendo un cEV (chip Expected Value) pari o superiore all'8,5%.

'Bighusla' ce l'ha fatta in maniera spettacolare, giocando 5.054 partite e chiudendo con un attivo di circa 11.000 dollari (al netto della rakeback), per un cEV dell'8,8%, nonostante la fortuna non lo abbia assistito nelle partite dai moltiplicatori più alti.

PokerStars (qui la nostra recensione) ha introdotto gli Spin & Go la scorsa estate e questo formato è diventato velocemente uno dei più popolari nel poker online. Negli Spin & Go, il montepremi vene formato in maniera casuale all'inizio di ogni partita, dove i giocatori possono competere per premi che vanno da 2 a 2.000 volte il buy-in iniziale. I tornei si giocano in formato winner takes all, a parte quelli dai tre moltiplicatori più alti (x100, x500 e x2000) dove tutti e tre i partecipanti vanno a premio.

Il formato è molto popolare anche tra i giocatori amatoriali, dato il ritmo di gioco molto alto e la possibilità di vincere ricchi premi, mentre diversi regular si sono lamentati di un tasso di varianza troppo alto, proprio a causa dei montepremi random.

'Bighustla' ha invece dichiarato di credere fortemente nella possibilità di ottenere profit anche in questo formato, per i giocatori più bravi. Per questo motivo si è inventato la sfida di cui sopra: chiunque avrebbe potuto scommettere sul fallimento dell'impresa: il giocatore era disposto a pagare odds di 3 a 1.

spinandgo

In molti sono rimasti sorpresi del fatto che 'Bighusla' sia stato in grado di battere la rake (che è del 5%) in questi Spin & Go, dimostrando dunque che questo formato può essere davvero fonte di profitto.

Il giocatore high stakes ha condiviso ciò che pensa sia il fattore più importante giocando questo tipo di eventi: "Bisogna concentrarsi allo stesso modo a prescindere dal moltiplicatore, se si vuole fare profitto. Vincere un torneo con moltiplicatore x2 è, nel lungo periodo, importante tanto quanto vincere quelli con moltiplicatore x6".

Inoltre ha aggiunto che la famosa GTO (Game Theory Optimal) non è il modo più proficuo per giocare gli Spin & Go, affermando come si possano raggiungere risultati molto migliori sfruttando gli errori degli avversari.

Come detto, 'Bighusla' non ha fatto granché bene nelle partite dai moltiplicatori più alti, anche se gliene sono capitate poche: giocando negli Spin & Go da 30 dollari, si è imbattuto al massimo in un montepremi da 750.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Luchino89 2015-03-02 13:04:05

io dubito comunque che valga la pena puntarci....non è con i Sit & go che si può guadagnare

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page