Fabrice Soulier “A Las Vegas con la GPL. The Cube sembra una sala da Squash!”

soulier ept monaco 2016

Il manager dei Paris Aviator nella Global Poker League prende il suo lavoro molto sul serio e an mese dall’inizio del campionato confessa di non dormirci la notte!

L’esperto di media e ambasciatore di Everest Poker Fabrice Soulier purtroppo è stato eliminato durante il Day 2 dell’EPT Monaco ma noi lo avevamo beccato fuori il giorno prima a godersi una sigaretta dopo 10 ore di gioco “Non fumo molto a dire il vero” ci confessa “ma dopo una lunga giornata come questa, ci voleva proprio”.

In realtà il francese è abituato alle lunghe notti in bianco e non stiamo parlando solo di poker “la piccolina ora ha due anni, e quando se ci regala 6 ore di sonno possiamo già ritenerci molto fortunati…

Abbiamo approfittato del momento per qualche domanda sulla Global Poker League e ovviamente su l’EPT.

 

L'intervista di Pokerlistings

 

Quest’anno si è deciso di dimezzare il buy-in del main Event. Buona o cattiva idea?

Inizialmente non avevo un’opinione a riguardo, ora però mi sembra sia stata una buona idea. Il field sembra molto più soft rispetto allo scorso anno.

Ci sono anche più qualificati rispetto all’altra edizione e molti sono entrati tramite spin and go e tornei online vari. Il livello quindi è meno alto.

 

Parlando della GPL, quali sono le tue impressioni dopo un mese?

Molto positive devo essere sincero. È davvero un grosso risultato per il poker e quello che il team di Dreyfus ha realizzato è una competizione chiara e pulita.

Mi sento molto motivato e così cerco di motivare il mio team il più possibile. È risaputo che i pèoker player possano tendere alla pigrizia o a mancare degli appuntamenti, e io ci tengo a evitare queste situazioni.

 

Paris Aviators Global Poker League

In base a cosa hai scelto i Paris Aviator?

Ho impiegato molto a figurare una squadra perfetta, come la volevo io. Volevo giocatori che sanno concentrarsi e dare il meglio.

La prima cosa che ho detto al mio team è stata “ragazzi, quando lo facciamo, dobbiamo farlo bene e soprattutto bisogna essere sempre puntuali!”.

Ho optato per poker player che hanno davvero voglia di vincere e credo di avere scelto davvero bene.

 

Quali sono i punti di forza e di debolezza della GPL?

Un punto di forza è che può dare ai giocatori amatoriali un sacco di spunti e di idee per crescere. Tante informazioni, che ne fanno anche il punto di debolezza perché sembra che i pro stiano dando via tutto quello che hanno lottato per raggiungere ed affinare.

 

Qualche indiscrezione sulla GPL

 

Guardare i 6-max credi possa attrarre nuovi giocatori? Non pensi che alla fine a guardare sia solo chi gioca di già?

In effetti su questo concordo. Forse i 6-max non attrarranno nuovi giocatori ma la finale della league può farlo.

Siamo all’inizio e man mano che si entra nel vivo della competizione il livello di divertimento salirà sempre di più.

Sono convinto che questo aiuterà moltissimo la sportificazione del poker e l’immagine di questo gioco nell’opinione pubblica.

 

Tra un mese il carrozzone della League si sposterà a Las Vegas per pura azione live. Sai già come si svolgeranno le cose?

Stanno mettendo su uno studio apposito con telecamere e Tv table. Ci saranno riprese di ogni tipo e interviste. Tutto sarà molto professionale.

Lo Studio sarà vicino al Rio in una zona industriale vicino alle Panorama Towers.

Ancora però non ho visto il famoso “The Cube”, anche perché è in costruzione per quel che ne so. Dal progetto che ho visto sembra una stanza per giocare a squash!

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti