EPT Sanremo 2011: in 438 al Day1A

Alessandro Adinolfo
Alessandro Adinolfo - il più in forma tra i players italiani

Il russo Bilokur comanda i 211 sopravvissuti. Quattro stranieri nelle prime quattro piazze della classifica. Migliore italiano Pianta al quinto posto, seguito da Petino che chiude settimo.


Marco Copelli, inviato a Sanremo
- Si è finalmente conclusa l'attesa per lo shuffle up and deal del più importante evento annuale disputato in terra italiana. Contrariamente a quanto previsto dal programma ufficiale, lo start è stato posticipato di due ore per motivi tecnici. Una dose aggiuntiva di adrenalina per i 438 partecipanti che hanno atteso con impazienza l'apertura della sala di gioco.

A poche centinaia di metri dal teatro Ariston, dove poco più di due mesi fa hanno sfilato i cantanti più famosi, sorge il casinò davanti al quale oggi è cominciata la passerella dei top player nazionali ed esteri.

La formazione che sta prendendo forma e che si completerà con i nomi dei giocatori impegnati nel Day1B, è di livello davvero eccezionale.

Ogni poker room dello stivale ha schierato per questo European Poker Tour di Sanremo i propri sponsorizzati. Si parte da Islamy e la Baroni per GdPoker, Muro, Lacchinelli e Petino per Snai, Marcucci e Blanco freschi di firma con la nuova licenziataria AAMS Admiral.it

Ai tavoli di questo primo giorno anche i rappresentanti del team di Fulltilt che schiera i due italiani che meglio stanno rappresentando il tricolore nel panorama internazionale: Alessio Isaia, reduce solo due giorni fa dall'ennesimo final table in quel di Montecarlo e il November Nine Filippo Candio. Entrambi devono arrendersi a poca distanza uno dall'altro nelle fasi di gioco successive alla cena.

Grandi nomi anche provenienti da oltre confine: Arnaud Mattern vincitore dell'Ept di Praga del 2007, Piter De Korver già vincitore del grand final Ept di Montecarlo 2009 e il temutissimo Victor Bloom, in arte Isildur1 che abbandona il torneo poco dopo la pausa cena trovandosi a mandare i resti al turn con una scala chiusa, puntualmente scoppiata al river dall full chiuso al river dall'avversario. Lo svedese si allontana dalla sala rifiutando di rilasciare qualsiasi dichiarazione agli organi di stampa presenti in sala.

Fasi alterne per Alessandro Adinolfo che vola presto al comando della classifica, poi indietreggia, torna nuovamente al comando fino all'ultimo livello in cui perde una parte importante del suo stack che lo costringe ad abbandonare le posizioni che contano.

Un ottimo Arnaldo Petino, grazie ad un mix di abilità e fortuna, triplica il suo stack in meno di un'ora di gioco riuscendo a chiudere come secondo migliore italiano al settimo posto. Meglio di lui fa solo Alessio Pianta che imbusta da quinto in chips. Nonostante l'altra percentuale di connazionali, i primi quattro della classifica non parlano italiano, primo su tutti il russo Leonid Bilokur.

Diversi i players che parteciperanno al torneo domani, ma che hanno deciso di perlustrare il campo oggi. Tra questi il pro del team Pokerclub, Alessandro Pastura che dichiara:”Mi pare che l'affluenza sia ridotta rispetto a quella dell'anno scorso, ma c'è da dire che il livello dei partecipanti è davvero superlativo. Sono presenti i migliori giocatori del panorama nazionale ed internazione e sarà sicuramente un torneo difficile”.

Appuntamento fissato per le ore 13.30 di oggi per lo shuffle up and deal del Day1B, dove si attendono ancora tantissimi player di fama internazionale.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti