EPT San Remo 2012: Riassunto dei Day1

IMG2944

Vi siete persi i due Day1 del torneo? Nessun problema. A Day2 in corso vi proponiamo un riassunto completo delle prime due giornate sanremesi.

Evidentemente galvanizzato dai British Poker Awards - che recentemente lo hanno premiato come miglior giocatore dell'anno, miglior giocatore cash e miglior giocatore da torneo - il britannico Samuel Trickett ha chiuso in testa il Day 1B dell'EPT di Sanremo 2012.

Una lunga cavalcata, che ha visto correre 477 iscritti, per un totale di 797 player che hanno pagato il buy-in. Un ottimo risultato, in termini di presenza, anche se la scorsa edizione dello European Poker Tour in terra ligure (vinta dal russo Andrey Pateychuk) fece registrare il record di 837 giocatori.

Non è stata una giornata molto positiva per i colori azzurri, che hanno perso per strada molti dei possibili protagonisti. Dario Minieri (eliminato da Alexander Roumeliotis, che poi finirà il Day 1B al secondo posto assoluto), Umberto Vitagliano, Giuseppe Sammartino, Simone Ferretti, Mario Adinolfi e Costantino Russo sono stati tutti fatti fuori piuttosto presto.

Incoraggiante, invece, la prestazione di Stefano Giarrusso, capace di terminare al quinto posto del chip count. Ottimo anche Alex Longobardi, che naviga a vista della top ten (è poco fuori, con uno stack di 139.700 chip), mentre Luca Pagano è riuscito a raccogliere solo 40.500 gettoni, frutto di un brutto piatto perso contro Johnny Lodden.

A proposito di stranieri, hanno già salutato campioni del calibro di Bertrand 'Elky' Grospellier, McLean Karr, Davidi Kitai  e Gavin Cochrane. Volano, invece, Justin Bonomo (quarto assoluto, con 152.200 chip) e Chris Moneymaker.

Questa la top ten del chip count:

1- Samuel Trickett 178.000
2- Alexander Philip Roumeliotis 166.100
3- Sebastian Lothar Stürmer 164.200
4- Justin Bonomo 152.200
5- Stefano Giarrusso 148.900
6- Christopher Brammer 147.700
7- Shkoyan Tolik 146.700
8- Mads Smith Hansen 145.400
9- Artem Litvinov 140.900
10- Alexander Kopylkov 140.100

È stato comunicato anche il montepremi dell'EPT di Sanremo 2012, che verrà suddiviso tra i migliori 120 classificati. Al vincitore andrà un assegno da 800.000 euro, mentre al runner-up un 'premio di consolazione' di 483.000 euro. Il terzo gradino del podio, invece, varrà 283.000 euro. Mica pizza e fichi.

Il Day1A dell’EPT Sanremo si è concluso con la chiplead nelle mani di Erion Islamay tallonato dal produttore di “Weeds” Matt Salsberg.

Islamay ha imbustato 162.300 chip, sistemandosi sul gradino più alto di un podio – temporaneo – completato da Michael Ferrell (146.000) e Mustapha Kanit (120.600).

Salsberg, che fino a prima di mettere in tasca il titolo di campione del WPT di Parigi era senza dubbio più conosciuto come produttore del serial televisivo Weeds che come giocatore di poker, ha mostrato di essere ancora in quel grande momento che, nel corso della sua trasferta parigina, è riuscito a fruttargli un primo premio di quasi un milione di dollari.

Il field della giornata ha contato 320 iscritti – il che, pur non essendo un cattivo risultato, fa pensare che non sarà facile riuscire a raggiungere il numero totale di 987 player registrato un anno fa al termine del Day1b dell’edizione vinta da Andrey Pateychuck.

Tra i 178 giocatori che sono riusciti a sopravvivere alla mattanza del Day1A troviamo la solita lista di super pro che hanno deciso di non lasciarsi sfuggire neppure per un secondo la possibilità di partecipare ad un evento di primissimo piano come quello dell’EPT Sanremo come Victor Ramdin e Jason Mercier.

Duhamel e Pescatori tra le vittime illustri

La prima eliminazione della giornata è arrivata dopo soli 15 minuti di gioco regalando all’ex campione dell’EPT Vienna Michael Eiler il prestigioso compito di aprire le danze dei player out.

Nulla di straordinario anche per l’ex campione dell’EPT Season 8 Grand Final Moshin Charania, visto che la sua sopravvivenza al tavolo è stata irrimediabilmente attaccata da alcuni fortissimi colpi come A-Q contro JJ preflop che lo hanno costretto a rivedere i piani della settimana causa arrivo di un inaspettato tempo libero.

Tra gli altri che non sono riusciti ad imbustare per il Day2 anche il nostro Max Pescatori, il due volte campione WPT Jonathan Little, Dan Smith ed il campione WSOP 2012 Jonathan Duhamel.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti