EPT Malta Main Event: i risultati più importanti

ept malta4

Segui con Pokerlistings i risultati più importanti degli italiani nel corso del Main Event dell'European Poker Tour Malta 2015

aggiornato al 01-10-2015

Final Table:vince Niall Farrell, quarto il nostro Spampinato

Giulio Spampinato sfiora il podio ma si porta comunque a casa oltre 200.000 euro. Vince lo scozzese Farrell.

L'EPT Malta Main Event ha trovato il suo padrone: Niall Farrell ha battuto Alen Bilic in heads-up e si è aggiudicato la picca, con annesso assegno da €543.300, frutto di un deal stretto proprio contro l'ultimo dei suoi avversari - che si è dovuto accontentare, per così dire, di €440.000. Metaforica medaglia di legno per Giulio Spampinato: €203.840 per lui.

Farrell ha cominciato la giornata con il secondo stack più grosso, ma ci ha messo soltanto 19 mani per prendere la vetta della classifica. Lo ha fatto eliminando il pericoloso Sam Greenwood in 6° posizione, quando con A-7 ha avuto la meglio sul K-J dell'avversario, trovando anche un comodo asso al turn.

Lo scatenato scozzese si è preso cura anche di Reiner Kempe, che ha deciso di controrilanciare pre-flop sull'apertura di Farrell. Questi ha optato per un all-in diretto, trovando lo snap-call di Kempe, la cui coppia di donne però aveva bisogno di un miracolo contro i pocket rockets dello scatenato britannico. Board liscio e per Kempe è arrivato un altro 5° posto, dopo quello di agosto all'EPT Barcellona.

niall farrel

Giulio Spampinato ci ha fatto sognare, ma il sogno si è infranto al 4° posto. Rimasto ormai corto, ha mandato la vasca con A-8; da big blind, Alen Bilic si è ritrovato con una coppia di dieci e non ha potuto che chiamare. 5-6-6 il flop, un 8 che ha aperto piccole speranze al turn ma un 4 al river che ha consegnato all'italiano - residente a Malta - un bottino di €203.840. Niente male, per un giocatore che non fa certo del poker una professione.

A quel punto, Bilic è tornato in testa e un paio di mani dopo è cominciato l'heads-up. Prima della battaglia finale, Jaroslaw Sikora ha risposto al raise pre-flop di Farrell andando all-in con A-T e imbattendosi in A-J. Dopo un board senza scossoni, lo scozzese ha potuto iniziare l'uno contro uno in sostanziale equilibrio.

I due finalisti hanno optato per un deal che avrebbe lasciato da parte €90.000 e il trofeo dell'EPT Malta Main Event, giocando quindi per ulteriori 68 mani - più del doppio rispetto a quelle che ci sono volute per arrivare sin lì.

Nell'mano, Bilic ha rilanciato pre-flop trovando il call di Farrell. Check-call dello scozzese su flop A-7-6 e stessa action anche sul 5 al turn. Sulla Q al river, all-in di Bilic e call - non senza averci pensato un po' - per Niall. Mossa azzeccata perché Bilic ha mostrato 8-2 per un bluff completo: il 6-5 di Farrell è risultato più che sufficiente per fargli vincere l'ambito trofeo.

Così il tavolo finale dell'EPT Malta Main Event:

1-      Niall Farrell €534.300*

2-      Alen Bilic €440.000*

3-      Jaroslaw Sikora €265.840

4-      Giulio Spampinato €203.840

5-      Rainer Kempe €161.340

6-      Sam Greenwood €125.660

7-      Daniel Dvoress €91.550

8-      Nabil Cardoso €62.570

Day4: Spampinato, Escobar e Chemi tra i 16 left

Ben tre italiani passano al Day 5 dell'EPT Malta Main Event. Si tratta di Giulio Spampinato, Gianluca Escobar ed Antonio Chemi.

Continua il magic moment azzurro all'EPT Malta Main Event. Ieri ripartivano in cinque a dare l'assalto al Day 4 del torneo: a fine giornata per due che sono caduti, tre sono riusciti ad imbustare e lo hanno fatto decisamente bene. Il chip leader è lo svedese Alexander Ivarsson con 2.418.000, ma i nostri tre portabandiera non sono messi affatto male.

Il più bravo di tutti è stato Giulio Spampinato, 5° con uno stack di 1.725.000. Il maltese (di cittadinanza, ma è italianissimo) si è messo alle spalle Gianluca Escobar, che di gettoni ne ha imbustati 1.537.000. Un po' più indietro Antonio Chemi, 12° con 804.000, ma non lo possiamo certo definire uno short stack.

Per quanto riguarda gli altri due azzurri, ieri sono usciti Enrico Camosci al 38° posto (13.730 euro) e Antonio Mitrotta al 25° (17.840 euro). Sempre ieri, gli italiani hanno fatto incetta di picche e piazzamenti a premio. Lo stesso Escobar ha vinto un Side Event per oltre 23.000 euro, mentre lo stesso hanno fatto anche Pasquale Gregorio e Gianluca Grasso, mentre Walter 'cesarino90' Treccarichi si è arreso al 2° posto in un Side vinto dal tedesco Dietrich Fast.

Scampinato Escobar Chemi
Scampinato, Escobar, Chemi

Tornando al Main Event dell'EPT Malta 2015, al 3° posto del chip count troviamo il fortissimo Niall Farrell, che ha terminato il Day 4 con uno stack di 1.902.000. Sicuramente il britannico è uno dei player più temibili, insieme con il canadese Sam Greenwood (970.000). Kitty Kuo tiene alto l'onore del gentil sesso: con 510.000 chip occupa la 14° piazza del count.

Il Day 5 comincia oggi alle ore 12, con Spampinato ed Escobar seduti allo stesso tavolo. I 16 superstiti si sono già assicurati un premio di 23.960 euro, ma è chiaro come giunti a questo punto tutti proveranno ad arrivare come minimo al tavolo finale.

Questa la situazione del chip count alla fine del Day 4 dell'EPT Malta Main Event:

1-      Alexander Ivarsson 2.418.000

2-      Jaroslaw Sikora 2.300.000

3-      Niall Farrell 1.902.000

4-      Rainer Kempe 1.726.000

5-      Giulio Spampinato 1.725.000

6-      Gianluca Escobar 1.537.000

7-      Nabil Cardoso 1.175.000

8-      Bjorn Geissert 1.103.000

9-      Alen Bilic 1.000.000

10-  Daniel Dvoress 986.000

11-  Sam Greenwood 970.000

12-  Antonio Chemi 804.000

13-  Darrell Goh 793.000

14-  Kitty Kuo 510.000

15-  Apostolos Bechrakis 290.000

16-  Akim Aouine 250.000

 

Ricordiamo anche il payout del final table non ufficiale (visto che quello ufficiale si disputerà a 6 left):

1-      €602.400

2-      €371.930

3-      €265.840

4-      €203.640

5-      €161.340

6-      €125.660

7-      €91.550

8-      €62.570

9-      €49.560

Spampinato vola in alto nel count, tanti azzurri a premio

Oltre a Giulio, 6° nel chip count, ancora in gioco anche Gianluca Escobar, Enrico Camosci, Antonio Chemi e Antonio Mitrotta.

Poteva forse andare un po' meglio, ma siccome poteva sicuramente andare molto peggio, non ci lamentiamo del Day 3 dell'EPT Malta Main Event: sono cinque gli azzurri che passano al Day 4, altrettanti quelli eliminati ma dopo lo scoppio della bolla. Guida Jaroslaw Sikora con 1.457.000, ma al 6° posto c'è proprio un italiano, Giulio Spampinato con 785.000.

Spampinato ormai dovrebbe essere abituato all'aria fresca di chi chiude la giornata in vetta al chip count. Già nel Day 2, infatti, l'italiano residente a Malta si era insediato al 4° posto. Molto bene anche Gianluca Escobar con 447.000, mentre più lontani Enrico Camosci con 162.000, Antonio Chemi con 164.000 e Antonio Mitrotta con 103.000.

mike mcdonald poker mr dreamy
Mcdonald continua a stupire

Per quanto riguarda gli italiani eliminati, niente premio per Francesco Delfoco, Gaspare Triolo ed Antonio Scalzi, mentre piccole soddisfazioni se le sono tolte Antonio D'Alessandro, Cristiano Blanco, Giacomo Fundarò, Eros Nastasi (tutti player out dopo lo scoppio della bolla, ai quali è andato un premio di €9.320) e Carmelo Crucitti: dopo uno strepitoso Day 1 e un ottimo Day 2, il qualificato su PokerStars.it è uscito in the money e si è portato a casa €11.880.

Sono 40 i giocatori ancora in corsa per l'ambita picca, con il chip leader Sikora che ha già fatto meglio del suo precedente record in un Main Event EPT: a Barcellona, lo scorso agosto, era uscito in 45° posizione. Dietro di lui, a fine Day 3, il chip leader del Day 2 Alexander Ivarsson, che insegue con 1.306.000.

La top ten è impreziosita dalla presenza di quattro giocatori di assoluto livello. 3° posto con 1.200.000 per Faraz Jaka, il quale precede di pochissimo Niall Farrell con 1.160.000 e Sam Greenwood (stesso stack di Farrell). 9° posto per Mike McDonald, che qui a Malta sta dando davvero spettacolo.

Qualche giorno fa, infatti, il canadese si è portato a casa l'EPT Malta High Roller da 25.000 euro di buy-in, incassando quasi mezzo milione di euro. Chissà che per 'Timex' non possa arrivare un altro tavolo finale ad un Main Event dello European Poker Tour.

Ecco la top ten del chip count al termine del Day 3 dell'EPT Malta Main Event:

1-      Jaroslaw Sikora 1.457.000

2-      Alexander Ivarsson 1.306.000

3-      Faraz Jaka 1.200.000

4-      Niall Farrell 1.160.000

5-      Sam Greenwood 1.160.000

6-      Giulio Spampinato 785.000

7-      Alen Bilic 745.000

8-      Apostolos Bechrakis 720.000

9-      Mike McDonald 689.000

10-  Michael Ho 680.000

12 italiani al Day 3, guida Alexander Ivarsson

Anche il Day 2 dell'EPT Malta Main Event va agli archivi ed è un'altra giornata soddisfacente per chi batte bandiera tricolore. Sono 12, infatti, gli italiani che hanno passato il taglio, un paio dei quali con stack decisamente interessanti. Il più bravo di tutti? Giulio Spampinato, 4° con 406.500 chip, non lontanissimo dalle 529.200 del leader Alexander Ivarsson.

Spampinato, qualificatosi online, si è messo alle spalle giocatori come Faraz Jaka (5°, 375.200), Farid Jattin (8°, 334.700) e soprattutto Mike 'Timex' McDonald: il canadese chiude la top ten del chip count con 314.200, spiccioli in più rispetto ai 314.000 gettoni del secondo miglior azzurro di giornata, Enrico Camosci.

carmelo crucitti

Anche Carmelo Crucitti, chip leader del Day 1A, prosegue la sua bella avventura (anche lui è un qualificato tramite satellite online) e si issa a 221.000 chip. Sopra quota 100.000 anche Eros Nastasi (176.800), Gianluca Escobar (159.200), Giacomo Fundarò (139.700), Gaspare Triolo (129.600) e Antonio Chemi (113.300).

A seguire troviamo Antonio Mitrotta con 82.800 e Francesco Delfoco con 75.000. Chiudono il drappello azzurro i 50.800 gettoni di Cristiano Blanco e i 35.200 di Antonio Scalzi, molto sfortunato in una mano giocata e persa proprio contro Mike McDonald: Q-Q per l'italiano, J-J per il canadese che pesca un colore al river e piazza un fondamentale double-up.

Tra gli italiani eliminati durante il Day 2, da segnalare le cadute di Davide Suriano, Luca Moschitta, Rocco Palumbo, Massimo Mosele, Walter Treccarichi, Giada Fang, Giuseppe Polichetti, Antonio Buonanno, Andrea Benelli, Salvatore Bonavena e Pasquale Braco.

Sono 131 i giocatori ancora in corsa per l'ambita picca, ma 36 di loro se ne torneranno a casa a mani vuote. Tra i big, occhio a Johnny Lodden: con 102.000 chip proverà ad arrivare in the money e a staccare il nostro Luca Pagano, diventando il giocatore con il maggior numero di piazzamenti a premio in carriera allo European Poker Tour.

La top ten del chip count dopo il Day 2 dell'EPT Malta Main Event:

1-      Alexander Ivarsson 529.200

2-      Samuli Sipila 466.500

3-      Erik Scheidt 447.700

4-      Giulio Spampinato 406.500

5-      Faraz Jaka 375.200

6-      Pawel Brzeski 372.100

7-      Andreas Chalkiadakis 358.600

8-      Farid Jattin 334.700

9-      Daniel Dvoress 321.100

10-  Mike McDonald 314.200

Il payout che attende i finalisti:

1-      €602.400

2-      €371.930

3-      €265.840

4-      €203.640

5-      €161.340

6-      €125.660

7-      €91.550

8-      €62.570

9-      €49.560

Carmelo Crucitti il migliore degli azzurri dopo il Day 1

Al termine di Day 1A e Day 1B, all'EPT Malta Main Event sono ancora tanti gli italiani in gara. Il field è di 644 player, ma potrebbe ancora aumentare.

Dopo le World Series of Poker Europe 2015 e l'Italian Poker Tour, la scorpacciata di grande poker continua, sempre in Europa: partito infatti l'EPT Malta Main Event, che domenica e lunedì ha visto 644 player sedersi ai tavoli del Day 1A e del Day 1B. Un numero che potrebbe ancora crescere: le iscrizioni rimangono aperte fino all'inizio del Day 2.

 

EPT Malta Main Event Day 1A

184 iscritti nel primo dei due Day 1 previsti, per un inizio un po' in sordina per l'EPT Malta Main Event. Non per l'Italia, però, che vede Carmeo Crucitti (qualificato tramite satellite online) chiudere la giornata in vetta, grazie a uno stack di 163.000 chip. Ottimo 10° posto invece per Davide Suriano, che chiude la top ten con 98.600 chip.

Tra gli  italiani, buone prestazioni anche per Giuseppe Zarbo, che ha terminato il Day 1A con 60.300 gettoni, e per Andrea Dato con 48.000. Un po' più staccati pure Eros Nastasi con 36.500, Pasquale Braco con 34.800 ed Antonio Buonanno con 34.200. Eliminati invece Dario Sammartino, Claudio Daffinà e Giuliano Bendinelli.

1-      Carmelo Crucitti 163.000

2-      Thiago Nishijima 139.000

3-      Mikko Turtiainen 136.400

4-      Noah Vaillancourt 125.800

5-      Ferdinand Le Pichon 117.500

6-      Peter Chien 109.200

7-      Patrick Roger Jann 102.200

8-      Tsugunari Toma 102.000

9-      Salim Alibas 100.000

10-  Davide Suriano 98.600

EPT Malta Main Event Day 1B

460 gli ingressi a un Day 1B sicuramente molto più movimentato della giornata precedente. La pattuglia azzurra qui è più nutrita: Gaspare Triolo è il migliore dei 27 italiani passati al Day 2, grazie a uno stack da 103.000 che nel Day 1A gli avrebbe permesso di chiudere al 7° posto. Tra i big stack anche Giulio Spampinato (87.100), Giuseppe Polichetti (84.400), Andrea Benelli (83.900) e Antonio Mirotta (83.200).

Al netto delle eliminazioni di Luca Pagano, Mustapha Kanit e Pier Paolo Fabretti, a seguire i vari Antonio Scalzi (71.700), Umberto Ferrauto (71.700), Pasquale Gregorio (66.100), Giacomo Fundarò (64.300), Enrico Camosci (62.000), Danilo Ronci (50.300), Marco Leonzio (48.200), Francesco Delfoco (48.000), Luca Moschitta (48.000), Stefano Terziani (45.800) e Rocco Palumbo (43.200).

 

1-      Jaroslaw Sikora 153.700

2-      Ludovic Riehl 150.000

3-      Jens Lakemeier 138.000

4-      Przemyslaw Piotrowski 136.000

5-      Mikael Jean 123.200

6-      Faraz Jaka 120.800

7-      Khorshid Sakhra 111.600

8-      Koray Aldemir 110.000

9-      Joona Linna 109.200

10-  Ari Engel 109.200

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti