EPT12 Grand Final Montecarlo: tutti i Risultati degli Italiani in Gara

ept monaco 2016

L'EPT Grand Final di Montecarlo 2016 è il più partecipato di sempre: seguiamo in questo articolo i risultati principali e le performance degli italiani

Se il buongiorno si vede dal mattino, il Main Event dell'EPT12 Grand Final di Montecarlo rischia di regalare parecchie soddisfazioni. In primis allo European Poker Tour stesso, ma anche agli italiani, che hanno partecipato in massa e che in massa sono riusciti ad approdare al Day 2.

Ma partiamo dai numeri. 286 iscritti al Day 1A, 782 al Day 1B, per un totale di 1.067 player che potrebbe anche aumentare, visto che la late registration chiude allo shuffle up and deal del Day 2 di oggi. Siamo di fronte al Grand Final più partecipato della storia dell'EPT: vero, il buy-in da quest'anno è dimezzato, cionondimeno si tratta di un risultato importante che certifica come il poker live non sia affatto in crisi.

 

Final Table e Payout

 

  1. Jan Bendik 961.800€
  2. Adrien Allain 577.800€
  3. Jimmy Guerrero 406.850€
  4. Asan Umarov 305.660€
  5. Pierre Calamusa 233.800€
  6. Oren Rosen 170.950€

Sammartino a un passo dall'impresa, out all'ottavo posto

Dario raggiunge il final table non ufficiale, ma non riesce ad approdare alla giornata conclusiva del Main Event. Out anche Iacopo Brandi.

17° l'anno scorso, 8° quest'anno. L'EPT Grand Final Montecarlo Main Event porta bene a Dario Sammartino, ma come si dice in gergo tra i pokeristi "non benissimo". Sì, perché quando arrivi a un paio di passi dal tavolo finale, ma devi cedere, un (bel) po' di delusione c'è.

sammartino ept monaco 2016

L'azzurro ha chiuso la sua avventura monegasca con un 8° posto da €91.860, non certo da buttare. Il rammarico è innegabile, perché tra gli 8 player left il nostro 'Mad Genius' era innegabilmente il più forte. Ma quando la Sorte ti volta le spalle, ahinoi, c'è davvero poco da fare.

La mano che ha visto Sammartino uscire dall'EPT Grand Final di Montecarlo è una ferita che resterà aperta più di quanto un 8° posto non dica. L'azzurro infatti ha mandato la vasca con A-Q di quadri, ed è stato chiamato da Asan Umarov con A-T di cuori.

Una mano dominata, quella del kazako, che però ha centrato un dieci in un flop composto anche da due carte di quadri (un 8 e un 9). Sammartino poteva contare su tutte le donne e su tutte le carte di quadri, ma un 7 nero al turn e un K di cuori al river lo hanno costretto ad alzare bandiera bianca proprio sul più bello.

Per quanto riguarda l'altro italiano, Iacopo Brandi, non è arrivato quel miracolo che già aveva prodotto un paio di giorni fa, quando da short stack aveva recuperato alla grande. Brandi è uscito in 28° posizione (22.740 euro), primo degli eliminati di ieri, con A-5 contro A-K del futuro chip leader, Adrien Allain.

Due posizioni più in altro troviamo Vanessa Selbst, out al 26° posto per 26.580 euro. A seguire, con lo stesso premio, Paul-Francois Tedeschi (25°) e Benjamin Pollak (24°). 16° posto per il brasiliano Ariel Celestino (42.650 euro), mentre Antoine Saout è stato l'uomo bolla del final table: per lui un 7° posto da 128.340 euro.

Il Final Table

Tra i 6 player che oggi si giocheranno una prima moneta da 961.800 euro, Adrien Allain e il connazionale Jimmy Guerrero hanno le chance più grosse, visto che sono gli unici due big stack con oltre 11 milioni di chip. Tutti gli altri - Jan Bendik compreso, il più noto tra i finalisti - hanno stack compresi tra i 2,3 e i 2,6 milioni di chip.

Ecco la composizione del final table dell'EPT Grand Final Montecarlo 2016:

  1. Adrien Allain 11.815.000
  2. Jimmy Guerrero 11.480.000
  3. Jan Bendik 2.625.000
  4. Asan Umarov 2.235.000
  5. Pierre Calamusa 2.235.000
  6. Oren Rosen 2.315.000

Questo il payout:

  1. € 961.800
  2. € 577.800
  3. € 406.850
  4. € 305.660
  5. € 233.800
  6. € 170.950

 

Day 4: Sammartino e Brandi ancora in gioco a 28 left

Dario e Iacopo sono tra i 28 giocatori left nel Main Event che chiude la 12° stagione dello European Poker Tour.

Ci aspetta un Day 5 davvero emozionante, all'EPT Grand Final Montecarlo Main Event. Sono ancora due, infatti, gli italiani in corsa per una prima moneta che sfiora il milione di euro, quando siamo a 28 left: l'immancabile Dario Sammartino e l'outsider Iacopo Brandi.

dario sammartino 2016
Dario è 21esimo nel chipcount

Il 'Mad Genius', già 17° all'EPT Grand Final Montecarlo 2015, proverà a migliorarsi. Il suo Day 4 non è stato esaltante come il Day 3, quando finì nella top ten del chip count, ma uno stack di 581.000 chip, circa 20 big blind, è comunque ideale per un giocatore aggressivo come lui.

Iacopo, invece, è il fanalino di coda: con 226.000 gettoni, una decina di grandi bui, occupa l'ultima posizione del chip count. Sembra di rivedere il Day 2, quando l'azzurro sembrava ormai destinato all'eliminazione poiché rimasto short, prima dell'exploit del Day 3. Chissà che lo scenario non possa ripetersi anche oggi, nel Day 5.

Rimanendo in tema di azzurri, niente da fare per Antonio Rutigliano e Marco De Vincenti, il cui 73° e 72° posto vale un premio di 11.820 euro. Leggermente meglio ha fatto l'italo-svizzero Paolo Compagno, il cui 64° posto vale lo scalino successivo, cioè 14.110 euro.

Andrea Rocci, infine, è stato l'ultimo player out di giornata (29° per 22.740 euro). L'italiano, vera sorpresa di questo EPT Grand Final Montecarlo Main Event, è stato eliminato dal futuro chip leader, il transalpino Adrien Allain, quando la sua doppia coppia di assi e nove nulla ha potuto contro quella di assi e dieci del suo avversario.

Scorrendo il chip count possiamo apprezzare diversi grossi nomi del poker mondiale. I più noti sono sicuramente Benjamin Pollak (10°, 1.118.000 chip) e Vanessa Selbst (26°, 389.000), ma i più appassionati conosceranno sicuramente anche Jan Bendik, Antoine Saout, Ariel Celestino e Paul Tedeschi.

Il chip count dell'EPT Grand Final Montecarlo 2016 

  1. Adrien Allain 3.900.000
  2. Joao Vieira 2.710.000
  3. Jan Bendik 2.447.000
  4. Antoine Saout 2.147.000
  5. Benjamin Philipps 2.130.000
  6. Thi Xoa Nguyen  2.100.000
  7. Mohamed Aissani 1.750.000
  8. Andjelko Andrejevic 1.622.000
  9. Jimmy Guerrero 1.200.000
  10. Benjamin Pollak 1.118.000
  11. Ariel Celestino 1.020.000
  12. Oren Rosen 1.017.000
  13. Kiryl Radzivonau 860.000
  14. Loc Tu 796.000
  15. Roman Korenev 775.000
  16. Jan Bengelmann 774.000
  17. Asan Umarov 744.000
  18. Fabio Sperling 731.000
  19. Apostolos Bechrakis 681.000
  20. Enver Abduraimov 626.000
  21. Dario Sammartino 581.000
  22. Erwann Pecheux 553.000
  23. Pierre Calamusa 550.000
  24. Paul-Francois Tedeschi 490.000
  25. Natan Chauskin 396.000
  26. Vanessa Selbst 389.000
  27. Kyle Frey 283.000
  28. Iacopo Brandi 226.000

 

Day 3: un fantastico Sammartino è in top ten!

Mad Genius è 6° quando sono rimasti solo 74 giocatori nel Main Event di Montecarlo: con lui altri cinque giocatori italiani.

Siamo entrati ormai nel vivo dell'EPT Grand Final Montecarlo Main Event 2016: il Day 3 ha fatto segnare lo scoppio della bolla e a fine giornata sono 74 i player ancora in corsa. Tra loro sei italiani, guidati da uno strepitoso Dario Sammartino, capace di terminare la giornata con il 6° stack più grosso di tutti.

dario sammartino

Il 'Mad Genius' ha imbustato infatti 902.000 chip, non molte meno rispetto a chi lo precede, confermandosi ancora una volta come u no dei più forti torneisti al mondo. Nella top ten del chip count, guidata da Marcin Chmielewski con 1.314.000 chip, ci sono anche Thiago Niashijima (7° con 840.000) e Fatima Moreira de Melo (10° con 807.000).

Per quanto riguarda gli altri italiani, prestazione mostruosa per Iacopo Brandi. L'azzurro è partito nel Day 3 con uno stack di circa 10 big blind, ma è riuscito ad arrivare alla fine della giornata con ben 436.000 chip, assestandosi a metà classifica.

Bene anche Andrea Rocci, già protagonista nel Day 1, capace di accumulare 388.000 chip. Più staccato Paolo Compagno, player italiano che però batte bandiera svizzera: per lui 241.000 gettoni. Sotto quota 200.000, infine, Marco De Vincenti con 134.000 e Antonio Rutigliano con 111.000.

Altri cinque italiani sono stati eliminati a premio. Si tratta di Marco Giulini (157° per 8.890 euro), Massimo Mauri (123° per 9.530 euro), Davide Settecasi (100° per 10.650 euro), Andrea Cortellazzi (97° sempre per 10.650 euro) e Nicolino Di Carlo (94° per 11.820 euro). Niente da fare, tra gli altri, per Salvatore Bonavena: 'Mr. EPT' ha abbandonato il torneo prima dello scoppio della bolla.

Tra gli eliminati eccellenti, ma con portafoglio, il Day 3 dell'EPT Grand Final di Montecarlo 2016 ha visto l'uscita di John Gale (80°, 11.820 euro), Sam Chartier (81°, 11.820 euro), Davidi Kitai (99°, 10.650 euro), Erik Seidel (110°, 10.650 euro), Ami Barer (11°, 10.650 euro), Dmitar Danchev (126°, 9.530 euro), Tobias Reinkemeier (128°, 9.530 euro), Faraz Jaka (129°, 9.530 euro), Stephen Chidwick (133°, 9.530 euro), Mas Silver (146°, 8.890 euro) e Jake Cody (149°, 8.890 euro).

La top ten del chip count alla fine del Day 3 

1-      Marcin Chmielewski 1.314.000

2-      Natan Chauskin 1.107.000

3-      Roman Korenev 1.091.000

4-      Evangelos Terzoudis 985.000

5-      Mohamed Aissani 926.000

6-      Dario Sammartino 902.000

7-      Thiago Nishijima 840.000

8-      Erwann Pecheux 818.000

9-      Adrien Allain 810.000

10-  Fatima Moreira de Melo 807.000

 

Rocci il migliore dei 12 italiani a fine Day 2

rocci occhiali ept
E' Rcci show nel tavolo TV in diretta

Sono rimasti in 205 nel Main Event dell'EPT Grand Final di Montecarlo e 12 di loro solo italiani, tra i quali spiccano Dario Sammartino e Salvatore Bonavena.

Severo, ma giusto, per dirla alla Homer Simpson. Il Day 2 dell'EPT12 Grand Final Montecarlo Main Event non è stato facile per i colori azzurri, il cui numero si è praticamente più che dimezzato: sono 12 gli italiani che approdano al Day 3, capitanati da Andrea Rocci.

L'outsider piemontese, ieri protagonista al tv table (dove indossava un paio di occhiali stravaganti) ha terminato il Day 2 al 15° posto assoluto tra i 205 superstiti, con uno stack di 339.500 chip. Volano ad alta quota anche Massimo Mauri con 242.800 e soprattutto Dario Sammartino con 220.000.

Sopra quota 200.000 anche Davide Settacasi con 202.500, mentre sopra quota 100.000 troviamo Antonio Rutigliano con 170.000, Andrea Cortellazzi con 141.000, Nicolino di Carlo con 105.800 e 'Mr. EPT' Salvatore Bonavena con 100.000 tondi tondi. Completano il gruppo azzurro i 79.400 gettoni di Marco Giulini, i 46.500 di Marco De Vincenti, i 31.800 di Massimiliano Patroncini e i 29.500 di Iacopo Brandi.

Il migliore in assoluto è stato il francese Pierre Calamusa, che rivedremo al Day 3 con ben 580.200 chip. Sarà lui a dare per primo la caccia a un montepremi da 5,3 milioni di euro, che frutterà al vincitore ben 961.800 euro.

fatima moreira de melo
Fatima è probabilmente la migliore "non giocatrice di poker" sponsorizzata da Pokerstars

Ottima Performance della De Melo

Scorrendo la top ten del chip count troviamo diversi grossi nomi del poker internazionale. Al 4° posto ecco Randy 'nanonoko' Lew con 385.800, mentre al 7° c'è Erik Seidel con 368.400. Una posizione più in basso troviamo Fatima Morerira de Melo, Team PokerStars SportsStar sempre più a suo agio al tavolo da poker. Da menzionare anche il 6° posto di Aaron Gustavson, vincitore dell'EPT Londra nella 6° stagione dell'EPT.

La Moreira de Melo, ex giocatrice di hokey su prato, ha già vinto oltre 440.000 dollari in carriera, un risultato di gran lunga migliore a quelli che solitamente fanno riscontrare i player sponsorizzati che provengono al di fuori dal mondo del poker.

Il suo piazzamento principale è datato 2013, quando la Moreira de Melo finì al 2° posto lo UKIPT Isle of Man Main Event, intascando poco meno di 96.000 dollari. La scorsa estate, ha chiuso al 286° posto il Main Event delle World Series of Poker 2015.

Oltre al poker e all’hokey la De melo ha anche vinto un’edizione del reality show Survivor in Olanda.

La top ten del chip count dell'EPT 

  1. Pierre Calamusa 580.200
  2. Marcin Chmielewski 493.500
  3. Erwann Pecheux 413.800
  4. Randy Lew 385.800
  5. Albert Daher 375.100
  6. Aaron Gustavson 374.400
  7. Erik Seidel 368.400
  8. Fatima Moreira de Melo 357.200
  9. David Susigan 351.900
  10. Nikolas Menke 350.300

 

EPT Grand Final Montecarlo: Day 1B

Il Day 1B dell'EPT Grand Final di Montecarlo ha rappresentato una vera e propria invasione di giocatori italiani. Ben 24 sono riusciti a vedere il tramonto del Day 1B, attendendo l'alba del Day 2. Anche ieri abbiamo avuto un azzurro in top ten, un ottimo Francesco Di Profio: 7° con 161.400 gettoni.

Quindi Jacopo Delle Foglie (111.800), Massimo Mauri (106.300), Dario Gori (98.100), Andrea Rocci (93.100), Gerhard Mair (90.700), Davide Settecasi (82.800), Antonio Rutigliano (80.600), Angelo Castriotta (80.000), Giorgio Donzelli (77.200), Nicola D'Anselmo (61.000), Andrea Cortellazzi (58.300).

luca moschitta ept
Moschitta out dal main Event

E poi ancora Nicolino Di Carlo (57.800), Marco Tognelli (55.800), 'Mr. EPT' Salvatore Bonavena (52.900), Francesco Grieco (51.200), Walter 'cesarino90' Treccarichi (36.100), Stefano Terziani (33.400), Antonio Scalzi (22.100), Marco Giulini (22.000), Claudio Di Giacomo (14.900), Francesco Favia (10.800) e Nicolaj D'Antoni (6.600).

Ne avremmo potuti avere molti di più, ma per parecchi italiani l'EPT Grand Final di Montecarlo è già finito. L'Italia ha perso diverse frecce nella sua faretra, le più importanti delle quali rispondono ai nomi di Max Pescatori, Giacomo Fundarò, Luca Moschitta, Rocco Palumbo e il capitano del Team Pro PokerStars.it Luca Pagano.

 

EPT Grand Final Montecarlo: Day 1A

Jacopo Delle foglie EPT
Molti lettori ci hanno fatto notare la somiglianza tra Jacopo delle foglie e Telespalla Bob!

Entrando nella cronaca delle prime due giornate di gioco, nel Day 1A sono stati 8 gli italiani che sono stati in grado di arrivare indenni a fine giornata. Bravissimo Paolo Compagno (azzurro che abita a Campione d'Italia), capace di chiudere in 3° posizione con 170.500 gettoni. Top ten anche per Marco De Vincenti, grazie a uno stack di 124.000 gettoni.

Tra gli azzurri, Antonio Buonanno e Dario Sammartino non hanno sfigurato, fermandosi a 70.000 e 50.400 chip rispettivamente. Dentro anche Bruno Morra con 41.200, Ivan Gabrieli con 38.400, Iacopo Brandi con 35.700 e Luca Falco con 33.500.

Non ce l'hanno fatta invece Gianluca Tenore, Sergio Castelluccio, Giulio Mascolo, Daniele Guidetti, Guido Pezzotta, Leonardo Cucchiarini, Patridio Di Miceli, Demetrio Barreca, Nicola Grieco, Achille Voltolina e Raffaele Russo.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti