EGBA e Finlandia sul Gioco Online

Tra la Commissione Europea ed il governo finlandese è guerra fredda: resisterà il Monopolio del Baltico?

Già nei primi mesi del 2007, quando la Commissione Europea aveva cominciato a discutere la questione legislativa Finlandese,  Bruxelles aveva stabilito che le leggi in vigore sul gioco on line violavano la normativa europea che garantisce la libera circolazione dei servizi tra gli Stati membri.

Dopo aver ricevuto la notifica della sentenza, la Finlandia ha avuto due mesi di tempo e decidere se eliminare la restrizione o fornire alla Commissione Europea  una  risposta soddisfacente riguardo al fatto che le sue leggi non avevano effettivamente violato la legislazione UE con quello che è, di fatto, un monopolio visto che la Finlandia non consente a società esterne di poter offrire un servizio sul gioco d'azzardo on-line dandone la possibilità solamente alla Veikkas, una ben nota compagnia nazionale.

Il governo finlandese ha risposto alle critiche sostenendo che il monopolio sia necessario al fine di tenere sotto controllo il gioco d'azzardo nella nazione andando incontro alle critiche della Commissione che non considera questo un buon motivo per rendere il gioco d'azzardo monopolio per sole società finlandesi  ed ha dunque deciso di avviare una procedura di infrazione nei confronti della Finlandia

Nel frattempo, la Finlandia ha elaborato disposizioni che limitano ulteriormente la commercializzazione del gioco d'azzardo e dei servizi per gli operatori che non possiedono una licenza finlandese: le modifiche comprendono anche ammende e pene detentive fino a due anni per le organizzazioni ed il loro personale trovato ad operare o commercializzare attività considerate illegali.

L' EGBA ha affermato che "tali ulteriori restrizioni, tuttavia, non sono volte a migliorare la protezione dei consumatori in un modo coerente e sistematico, in quanto non si applicano alle aziende nazionali che hanno ottenuto la concessione dal governo, alle quale sarà ancora consentito di poter effettuare una vasta e aggressiva campagna di marketing".

L'organizzazione ha anche sottolineato che RAY, l'associazione finlandese slot machine, ha annunciato la sua intenzione di lanciare un sito di poker sul web entro la fine di quest'anno.

Sigrid Ligne, segretario generale dell' EGBA, ha dichiarato : "ciò dimostra fin troppo chiaramente che negli ultimi due anni le autorità finlandesi hanno rafforzato la loro legislazione protezionista piuttosto che rimuoverla" . In questi due anni la Commissione non ha agito nei confronti  della Finlandia e non ha deferito la nazione alla Corte di giustizia.

Quando la Finlandia deciderà di apportare le modifiche alla legge sulle lotterie, questi cambiamenti saranno notificati agli Stati membri della UE e al suo commissario Gunter Verheugen .

Secondo la EGBA, la procedura di notifica è stata pensata per impedire agli Stati membri di creare nuovi ostacoli alla libertà del mercato interno, dando la possibilità alla Commissione e agli Stati membri di valutare il contenuto di un progetto di legge prima che sia approvato.

In questo caso, la Commissione europea ha scelto di pubblicare commenti convenzionali contro le modifiche proposte. I commenti emessi dalla commissione europea nel contesto della procedura di notificazione indicano la considerazione che il testo presentato suscita ulteriori questioni o richiede dettagli per una più chiara interpretazione.

Ligne pensa che le questioni sollevate dalla proposta di modifica della legge non potrebbero essere più chiare.

"Sia i diritti dell'unione europea che hanno permesso il gioco e le scommesse agli operatori, sia quelli dei giornali e media finlandesi sono stati ignorati per troppo tempo e la situazione è andata degenerando" ha detto ligne "la pazienza della commissione non ha dato i suoi frutti.  Adiremo alla corte di giustizia per difendere i nostri diritti. Porteremo la Finlandia alla corte di giustizia europea."

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti