Ed Ecco a Voi...gli October Niner!

OctoNineReachingforthebracelet

A pochi giorni dall'inizio del final table più atteso dell'anno, ecco una rapida carrellata dei protagonisti delle World Series!

Ormai ci siamo. Tra meno di una settimana il Rio di Las Vegas ospiterà il tavolo finale del Main Event WSOP 2012.

L'attesa è già alle stelle, e i protagonisti stanno sistemando gli ultimi dettagli tecnici e tattici, prima di darsi battaglia per un primo premio da oltre 9 milioni di dollari.

E proprio di loro vogliamo parlare oggi, offrendovi una breve panoramica di chi si giocherà il titolo di campione del mondo di poker. Per non fare torto a nessuno, abbiamo deciso di seguire un salomonico ordine di chip.

Jesse Sylvia – 43.875.000 chip:

carousel sylvia

26 anni, proveniente dal Massachusetts, Jesse Sylvia è il chip leader del final table. Trasferitosi a Las Vegas proprio per coltivare il suo sogno di diventare un professionista affermato nel poker, Sylvia potrà contare su uno stuolo di amici che hanno promesso di fare un tifo sfegatato per il loro beniamino.

Andras Koroknai – 29.375.000 chip:

carousel koroknal

L'ungherese se la dovrò vedere con un battaglione di americani, essendo l'unico 'straniero' al final table. Koroknai ha impressionato sul finire dell'evento, quando ha eliminato gli ultimi due concorrenti, guadagnando abbastanza chip da issarsi al secondo posto. Finora il suo risultato migliore è la vittoria al LA Poker Classic del WPT, nel 2010.

Greg Merson – 28.725.000 chip:

carousel merson

Giovanissimo, eppure già molto forte. Merson ha vinto il braccialetto nell'Evento #57, e se dovesse portarsi a casa il Main Event scavalcherebbe Phil Hellmuth nella classifica del WSOP Player of the Year. Attualmente, Greg vice a Toronto, in Canada, dove si è trasferito da quando il poker online è diventato un tabù negli Stati Uniti.

Russell Thomas – 24.800.000 chip:

carousel thomas

Thomas non è un giocatore di poker professionista: il suo mestiere è l'assicuratore. Ma siamo sicuri che un risultato di prestigio in questo Main Event potrebbe convincerlo definitivamente a passare al poker a tempo pieno.

Steven Gee – 16.860.000 chip:

carousel gee

Da un semi-pro a un veterano del poker. 56 anni, Gee ha già assaporato la vittoria alle WSOP, quando due anni fa si accaparrò un torneo da 1.000 dollari di No Limit Hold'em. La sua esperienza potrà sicuramente essergli d'aiuto nelle fasi calde del tavolo finale, anche se lo stack non è dei migliori.

Michael Esposito – 16.260.000 chip:

carousel esposito

Il più anziano del gruppo, coi suoi 58 anni. Esposito, a differenza della maggior parte dei giocatori, non ha cominciato la sua carriera con il Texas Hold'em, bensì con il Seven Card Stud. Come Gee, non avrà tantissime chip, ma sicuramente la sua abitudine alla pressione del gioco gli potrà dare una grossa mano.

Robert Salaburu – 15.155.000 chip:

carousel salaburu

Anche se arrivasse ottavo, Salaburu vincerebbe in un solo colpo più di quanto sia riuscito ad accumulare in carriera. Ecco perché la sua mente sgombra potrebbe essere un fattore in un'ipotetica rimonta. Robert ha dichiarato che non ha nulla da perdere e che farà di tutto per vincere il braccialetto più ambito. Tenetelo d'occhio.

Jacob Balsiger – 13.115.000 chip:

carousel balsiger

21 anni e tanta voglia di fare. Un'arma che potrebbe rivelarsi a doppio taglio, per un Balsiger che dovrà tenere a freno la sua esuberanza. All'esordio in un torneo che conta, Jacob ha già dimostrato di poter stare al tavolo con i migliori. Ora gli serve un ulteriore salto di qualità, e sicuramente un pizzico di fortuna per incrementare presto il suo stack.

Jeremy Ausmus – 9.805.000 chip:

carousel ausmus

Chiudiamo con Jeremy Ausmus, lo short stack del tavolo. Residente a Las Vegas, Ausmus può già essere più che soddisfatto delle sue WSOP 2012, dove è andato a premio ben per nove volte. Conquistare il Main Event sarebbe la ciliegina sulla torta. Anzi, probabilmente sarebbe la torta sulla ciliegina!

[Fotografie: WSOP.com]

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti