Ross, Barny, Ram e Joe: ecco i “Magnifici Quattro” del database Hendon Mob

Hendon Mob origini

Se in qualche parte del mondo un giocatore ha ottenuto un piazzamento a premio in un torneo, molto probabilmente verrà registrato da “The Hendon Mob”.

Grazie all’opera di sensibilizzazione promossa da questo sito sempre più persone si accostano al poker come a una disciplina sportiva, alla stregua degli scacchi.

Ma anche se il nome è noto ai più, non tutti forse sanno che Hendon Mob è anche un gruppo di quattro amici inglesi, tutti giocatori di poker professionisti, ideatori dell’omonimo sito: sono i fratelli Ross e Barny Boatman, Ram Vaswani e Joe Beevers.

 

Le origini

Tutto ebbe inizio nei primi anni Novanta, grazie a Ross e Barny Boatman. Ross abitava nell’appartamento sottostante a quello di Barny, nel quartiere londinese di Archway.

I due fratelli si trovarono a giocare a casa di Ross, fino a quando al gruppo non si aggiunsero Ram Vaswami e Joe Beevers, che mise a disposizione per le partite la sua casa nella vicina Hendon.

La “cricca” di Hendon

I quattro cominciarono a viaggiare per il Regno Unito, partecipando a vari tornei di poker e furono soprannominati “the Hendon Mob” (la cricca di Hendon). 

 

Hendon Mob creatori
Facce poco raccomandabili?

 

Saranno state le giacche scure o i ruoli di gangster ricoperti da Ross in qualità di attore, fatto sta che questo nome rimase nel tempo. Negli anni successivi Ross, Barny, Ram e Joe registrarono vittorie in varie città europee, coronando il loro successo nel ’99 con il programma televisivo “Late Night Poker”.

 La crescente popolarità di cui godeva il poker in quegli anni portò i quattro amici ad aprire nel 2001 il sito thehendonmob.com.

 

Parola d’ordine: eclettismo

I membri della “cricca di Hendon” sono accomunati da un temperamento eclettico, a cominciare da “Rocky” Ross Boatman, che da sempre si divide tra la carriera di attore e quella di giocatore professionista.

 

Ross Boatman
Ross Boatman è famoso nel ruolo ti rock star e gangster

Attore e pokerista

Nato nel ’64, si è diplomato alla Royal Academy of Dramatic Art: per quanto riguarda il teatro di prosa lo si è visto recitare nei drammi in costume così come nelle commedie leggere, oltre che nella piece “Dealer’s Choice”, ambientata in un ristorante di Londra e nel terzo atto della quale viene messa in scena una partita di poker.

Il ruolo per il quale Ross Boatman è conosciuto anche tra il grande pubblico è tuttavia quello di Kevin nella serie tv “London’s burning”, che racconta le vicende dei vigili del fuoco di Londra. Tra gli ultimi successi di Boatman in ambito pokeristico si ricordano quelli conseguiti in vari eventi dell’edizione 2016 delle World Series of Poker.

 

L’unico senza un soprannome

Barny Boatman, fratello di Ross, è l’unico a non avere un soprannome. “Con un nome come il mio che bisogno c’era?” spiega lo stesso giocatore sul suo sito.

Amante dell’avventura, Barny ha vissuto nei luoghi più disparati del mondo come Barcellona, Hong Kong e Sri Lanka lavorando tra l’altro come barista,  costruttore, giornalista e programmatore informatico.

 

Barny Boatman hendon
Barny Boatman è poker player e commentatore sportivo

 

Negli ultimi anni è stato commentatore televisivo per vari tornei come per esempio “Late Night Poker”.

Nella serie “Barny’s Home Game”, registrata per la prima volta nel 2005, Barny si recava personalmente nelle case dove venivano organizzate partite di poker.

Messosi in luce alla fine degli anni Novanta come giocatore di Seven Card Stud, è un grande appassionato anche di No Limit Hold ‘em.

 

Joe l’elegantone

Quanto a stranezze, non è da meno il curriculum di Joe “The Elegance” Beever. Dopo aver appreso dal padre la tecnica di contare le carte nel blackjack, che gli ha permesso di diventare un professionista in questo gioco, si è laureato in Economia.

In qualità di giocatore di poker ha conseguito brillanti piazzamenti in Australia, Stati Uniti ed Europa, tra i quali è possibile ricordare il primo posto al Poker Million VI del 2007 (premio un milione di dollari).

 

Joe Beevers Ram Vaswani
Joe Beevers e Ram Vaswani

 

Ram dal biliardo al poker

Il quarto membro del gruppo è Ram “Crazy Horse” Vaswani, inglese di origini indiane. Ex giocatore di biliardo professionista, ha in seguito replicato i suoi successi sportivi anche nel poker. Nel 2007 ha vinto il suo primo e finora unico braccialetto alle Wsop con l’evento “$1,500 Limit Hold'em Shootout”.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti