Poker Live: Tre Consigli per Migliorare il Proprio Gioco

Impariamo a vincere insieme

Nulla è mai così perfetto da non poter essere migliorato: la perfezione non è di questo mondo e, se pensate che il vostro stile di gioco nel poker live sia perfetto, allora state commettendo un errore imperdonabile che sarete presto destinati a pagare carissimo.

Strategia e calcolo delle probabilità a parte, esistono tre semplici passi che possono fare la differenza nel percorso evolutivo del vostro gioco facendovi diventare delle vere e proprie macchine da poker. Non aspettatevi di sentire qualcosa di nuovo ma ancora una volta i segreti fondamentali per eccellere nel poker sono nascosti nelle semplici azioni che compiamo ogni giorno.

Dall’online al live: una difficile transizione

Il fatto che il governo italiano abbia deciso di mettere i sigilli al mondo del poker live giocato fuori dai casinò, deve farci realizzare un concetto semplicissimo: i nuovi giocatori di poker, quelli che non frequentavano i circoli prima della loro chiusura, si formano quasi esclusivamente online.

Questo elemento, unito al fatto che le room legali non permettano più la possibilità di giocare partite con giocatori di stili completamente differenti come quelli di altri paesi, contribuisce anche a rendere la transizione da poker online a poker live particolarmente complessa.

Per i giocatori di poker che hanno cominciato a giocare online, infatti, il passaggio dalle poker room su internet ai tavoli di poker live può essere una fonte di stress e di pesanti ripercussioni sul bankroll.

A parte il ritmo del gioco, ci sono una serie di fattori che fanno sempre tenuti in considerazione come la presenza di un dealer in carne ed ossa, le differenze nel rake oltre, ovviamente, allo stare seduti davanti ai propri avversari.

Inoltre trovarsi di fronte dei giocatori in carne ed ossa che applicano stili di gioco molto aggressivi può essere snervante per chi è stato abituato a gestire questi “tipetti” solo online.

Ecco qui tre consigli per migliorare il vostro poker live.

Psicologia del poker

Prendetevi il tempo che vi serve per fare qualche progresso nel campo della psicologia perché, prima di ogni altra cosa, il poker è un gioco che coinvolge persone e, per poter sperare di ottenere qualche successo, avrete sempre bisogno di essere in grado di capire i vostri avversari. Parola d’ordine è quindi osservare chi vi sta davanti, cercando di capire la sua strategia di gioco e quando bluffa.

Riuscire a determinare in quale modo la personalità di un giocatore influisca il suo stile al tavolo e quello che vi farà diventare ricchi ed è proprio per questo che la letteratura di psicologia di poker offre un numero impressionante di testi al giorno d’oggi.

Nonostante questo, il consiglio è quello di prenderla alla larga e di partire dai concetti fondamentali di psicologia generale perché è solo in questo modo che riuscirete a sviluppare una conoscenza in grado di fare la differenza al tavolo di poker live. Uno dei concetti più importanti della psicologia generale è quello di avere un atteggiamento positivo. Pensare positivo comporta emozioni positive e di conseguenza il cervello, il nostro corpo e la concentrazione ne trarranno un grosso beneficio.

Fatevi aiutare

Non sempre essere dei campioni di poker online significa esserlo anche live. Molti giocatori che sul web hanno tanto successo nei tavoli da gioco reali trovano non poche difficoltà ad ambientarsi e a trovare uno stile di gioco e una strategia vincente. Questo accade perché come abbiamo già detto prima per quanto il gioco del poker sia uguale sia online che live, le strategie e gli stili di gioco differiscono notevolmente. Se volete migliorare il vostro poker live, allora avete bisogno di avere degli amici con i quali giocare all’infinito in modo da provare tutte le strategie che vi passino per la mente.

Tutte le persone che giocano a poker live con un certo successo hanno infatti sempre dato una svolta alla loro carriera pokeristica migliorando il proprio gioco con l’aiuto di un gruppo di amici usato come test oppure con l’aiuto di un vero e proprio allenatore di poker. Organizzate dunque più tornei amatoriali possibili per diventare dei veri campioni al tavolo verde e sfoggiare le vostre doti contro i professionisti.

Il segreto? Una vita ordinata

Molti giocatori non credono che la vita al di fuori del tavolo di gioco possa influire sul rendimento. Prendervi cura di voi stessi è una della più importanti chiavi per il successo nelle partite live. E questo, purtroppo per coloro che sono abituati a mangiare molto e a volte anche male, include anche una buona dieta, dell’esercizio fisico ed un riposo appropriato. Molti grandi giocatori professionisti si battono da tempo sull’importanza di seguire uno stile di vita sano e ordinato. Tra questi Daniel Negreanu che segue uno stile green e vegan, facendo anche molta attività fisica come gite in bicicletta all’aria aperta, il quale gli ha portato numerosi vantaggi sia nella vita di tutti giorni che in quella al tavolo verde.

Tuttavia ci sono anche dei giocatori che sono l’esatto opposto, uno fra tutti Dan Bilzerian famoso per le sue scorribande e per gli eccessi piuttosto che per il successo al tavolo di poker.

Detto questo se siete dei giocatori online è importante anche tenere a mente che a differenza del poker online, nel quale la maggior parte delle decisioni vengono prese nel corso di una sessione di poker, il gioco live è decisamente più stancante per la mente dei players. Una dieta equilibrata e uno stile di vita sano sono comunque alla base di una buona resa al tavolo sia online che live. Se siete stanchi mentalmente o fisicamente e appesantiti da uno spuntino poco leggero vi conviene evitare di sedervi a giocare.

Una dieta controllata unita ad un po’ di esercizio vi daranno dunque la forza fisica per giocare interminabili sessioni di poker mentre il riposo vi permetterà di tenere la mente lucida nel corso delle partite più lunghe. Come recita il famoso aforisma “mens sana in corpore sano”. Sono banditi dunque cibi pesanti da fast food, panini imbottiti, grassi e zuccheri troppo elaborati. No anche alle bevande energetiche perché al contrario di quanto si possa pensare non favoriscono la concentrazione ma contribuiscono ad essere più distratti e facilmente euforici. Durante una partita di poker l’euforia è l’ultima cosa di cui si ha bisogno se non si vuole rischiare di perdere il proprio stack tra un momento euforico e l’altro!

E, giusto per evitare incomprensioni, per la maggior parte dei giocatori la frase un riposo adeguato si traduce in otto ore di sonno. Non una di meno. Evitate quindi di fare le ore piccole allenandovi a giocare online se il giorno dopo dovete affrontare un torneo live. Il rischio? Non sarete per nulla concentrati e a parlare saranno solo le vostre occhiaie e non le vostre carte.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page